aria d’oriente ;)

fine otto 013 (5)evvabbè… alla fine ad una sagra della castagna ci siamo andati !

fine otto 013 (2)e dietro non c’è nulla di quello che caratterizza le sagre estive di stampo medievale, questo è certo.

fine otto 013 (3)fine otto 013 (4)aleggia unnonsoche di trash che però non arriva mai ad essere fastidioso.

fine otto 013 (6)insomma alla sagra della castagna si mangia e si balla e ben che vada si vince un prosciutto, c’è poco altro da aspettarsi.
ma proprio questa eccessiva spensieratezza,  questa mancanza di stimoli, può avere effetti soporiferi sulle giovani menti!

fine otto 013fine otto 013 (9)fine otto 013 (7)fine otto 013 (1)menti che in questi caldi giorni d’autunno sono tutte proiettate verso halloween.

fine otto 013 (8)fine otto 013 (11)e davvero faccio fatica a spiegarmi il fascino che questa ricorrenza esercita sui miei bambini, che ne sono davvero rapiti e per quanto io mi faccia vedere scarsamente entusiasta, proseguono con i loro preparativi e i loro progetti di scherzi orrorifici.

fine otto 013 (10)meno entusiasta appare la gatta della strega, che nelle sue centinaia di vite deve averne viste d’ogni sorta ed è ormai paga di brividi e misteri.

fine otto 013 (13)io invece ho quasi messo la parola fine sul famoso maglione, di cui ancora non ho avuto voglia di fermare i fili ma che mi riempie d’orgoglio occhieggiandomi dal suo posto d’onore nel guardaroba.
è vero, mi va stretto come un calzino anche dopo il bloccaggio ma conto in un ulteriore ammorbidimento coi successivi lavaggi.
si lo so, ancora si vedono i buchini sottobraccio ma giuro che li chiudo.
confesso, ho fatto tutti gli occhielli ma penso che finirò per mettergli un unico bottone .
epperò mi sembra davvero incredibile di averlo finito in un tempo relativamente breve e soprattutto di non aver dovuto fare nessuna cucitura !

Shell lake2 002lode ai ferri circolari ora e sempre e alla loro straordinaria promotrice, Elizabeth Zimmermann, che era questa straordinaria donnina con un’intelligenza fuori dal comune, in grado di applicare la geometria e la matematica alla sua passione creativa, rivoluzionandone completamente le fondamenta.

pi shawlinutile dire che adesso che mi sono gasata non vedo l’ora di cimentarmi nel suo famoso pi shawl, che trova la sua origine nei meandri della geometria euclidea, ma che nonostante questo trovo davvero bellissimo in tutte le sue varianti.

fine otto 013 (12)nel frattempo però prendo tempo e mi rilasso con questo meraviglioso gomitolone di Kauni, da cui salterà fuori un modellino semplicissimo che si chiama Groovy e che trovate qui su Ravelry a pagamento.

COP_Evelina-e-le-fate-+-fascetta1ma non di sola maglia vive la donna e quindi oggi mi permetto di suggerirvi la lettura di un libro, cosa che non faccio mai perchè avendo dei gusti particolari, spesso mi rendo conto di non essere proprio popolare con le mie recensioni.

ma questo libro è un piccolo gioiello e credo che la sua lettura vada promossa, non solo per la tematica che tratta ( e la tratta in modo decisamente originale )  ma per la preziosità della lingua in cui è scritto, per l’incredibile dosaggio delle parole e per l’occhio straordinario di questa bambina d’altri tempi.

qui un’intervista all’autrice Simona Baldelli.

Ikea Trendig 2013 capsule collection Sept03_PE380739concludo con un messaggio subliminale per una persona che legge questo blog e che negli ultimi mesi ha bocciato tutte le mie proposte di rinnovo mobilia accampando scuse relative alle dimensioni e alle misure che non coincidono con le coincidenze.
l’ikea sta per lanciare una linea di prodotti d’ispirazione orientale.
ho detto tutto.

buona settimana !

Annunci

5 thoughts on “aria d’oriente ;)

  1. Ma dai! Quel capolavoro di maglieria lo hai fatto tu? Bellissimo nel modello, nei colori e nell’esecuzione. Hai tutta l’ammirazione di una che non riesce ad andare oltre i quadrati a punto legaccio.

    • capolavoro è una parola grossa !
      e comunque anche io non è che sapessi fare niente di più di una sciarpa a coste.
      secondo me è una questione di approccio.
      finchè mi sono avvicinata alla maglia con le riviste italiane ( che, diciamolo, sono pietose ) non mi è mai venuta la voglia di migliorarmi e andare oltre quelle striscie di misto acrilico che producevo una volta ogni lustro.
      poi girovagando in internet ho visto cose meravigliose e mi è davvero scattata la molla del “voglio imparare a farle anche io”.
      se hai una minima passione per i lavori manuali secondo me ti conviene provare a cambiare l’approccio e vedrai che ti si aprirà un mondo nuovo davanti !
      un bacione a te e alle tue bimbe.

  2. WOW!!!!! Il maglione è finito ed è stupendo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Sei stata bravissima!!!!

    Anche qui i bimbi stravedono per Halloween, ma io, che in un’altra vita ero una strega irlandese, non lo disapprovo… quindi vai di zucche e fantasmini!!!!

    Mi unisco alle tue lodi per Elizabeth Zimmermann, anche se voglio che qualsiasi cosa che abbia un nesso con la geometria resti fuori dalla mia vita!!!!!
    Un abbraccio grande grande

    A proposito l’IKEA non delude mai!!!!! 😉

  3. la Zimmermann era davvero una “sciura” coi controfiocchi…certo, l’abuso delle conoscenze matematiche e geometriche mi inquieta sempre ma c’è da dire che ha fatto tutto lei e quindi non resta che seguire le sue spiegazioni senza porsi troppe domande !

    son stata brava davvero…se penso a tutti i lavori incompiuti che ho in casa, abbandonati a loro stessi dopo la prima difficoltà, mi sembra incredibile di averlo finito senza essermi mai interrotta. certo, ci ho fatto sopra delle clamorose ronfate…ma del resto…!!

    halloween non mi dispiace totalmente, ma in linea di massima non amo caricare le ricorrenze di troppe aspettative e in questo caso hanno cominciato davvero troppo presto con ‘ste zucche !!

    un bacione

  4. Sempre sia lodata la Zimmermann, e mai abbastanza i ferri circolari 😉

    Io sono partita molto critica nei confronti di Halloween e invece con gli anni mi sto ammorbidendo, anzi, l’anno scorso e quest’anno ho partecipato alla gioia dei bambini nel fare le decorazioni, ecc. Al momento ho cucito una ghirlanda di pipistrelli (ripieni di lana sucida, LOL!) e ho sul groppone i due costumi dei bambini.
    Ancora non ho deciso cosa fare di dolce, mannaggia!

    (Noi con le zucche abbiamo cominciato a settembre, quando le abbiamo raccolte e messe sotto il gazebo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...