Firenze, la più dannata città italiana dove non c’è posto per sedersi, stare in piedi o camminare. (Ezra Pound)

402 copia396 copia442 copia440 copia428433 copiafirenze è la mia città del cuore.

lo è da quando ero ragazza e ci andavo insieme alle amiche con una frequenza quasi ossessiva.

è stata la nostra città delle vacanze, delle esperienze, delle prime libertà conquistate a fatica nel turbolento periodo dell’adolescenza.

367rrr380rrrrr390rrrrrr363fdfdf360 copia362dfd526trtrtper anni ho sognato di viverci e da sempre mi porto dentro le emozioni che mi hanno regalato i suoi scorci e le sue piazze.

465 copia484 copia457 copia692 copia668 copiaè rimasta uguale firenze.
la stessa di venti anni fa.

e questa cosa il primo giorno mi è sembrata straordinaria, sopraffatta com’ero dalla felicità di trovare un bagno di ricordi dentro cui crogiolarmi.

557dd535fff517rtrtpoi però ho cominciato a guardarmi intorno e mi è apparso chiaro che l’immobilità non è poi un gran pregio per una città di questo calibro.
erwerwrwsfsfsf242wrwrqrwrwerwrwrewweeeeeewrwrwrwer776 copia787788792safsafsa256798 copial’attività museale è ferma ad una concezione che risale come minimo all’anteguerra e non mi sembra ci sia un gran fermento in atto.
754 copiadtrtreterterteteteretertretrrrrrtertre446 copia453 copiadetetetetetergli spettacoli degli artisti di strada, momento irrinunciabile delle serate fiorentine, sono stati banditi dall’amministrazione comunale che ha concesso un numero di permessi decisamente risicato e lo ha fatto sulla base di un criterio di anzianità, col risultato che ad esibirsi sono artisti locali che è bellissimo rivedere dopo vent’anni ma vederli replicare anche gli stessi identici spettacoli ha un non so che di inquietante.
653 copia639 copia635 copia108 copia103 copia152 copia132 copia134 copia147 copia113 copia060 copia071 copia072 copia076 copia572gfgf566trtr593 copiaper fortuna ci sono le chiese,
a cui non si può chiedere nulla di meglio che un’immobile eternità,
ed è esattamente quella che ci hanno donato ( a dire il vero, il Capo mi ha fatto notare che ce l’han fatta pagare cara ! ) Santa Croce, Santa Maria Novella, e San Miniato con il loro impietrito incanto…
807 copia835 copia001 copia034 copia260 copia264 copia292 copia 274 copia 275 copia 298 copia 302 copia 305 copia 306 copia 308 copia 310 copia 316 copia 319 copia 321 copia 327 copiae Boboli, che rimarrà nel cuore dei miei ragazzi soprattutto per la clamorosa scarpinata che li ho costretti a fare !824 copia827 copiaerteterteNelly Nero Pop etetete
ioiioipi 506 erwerwr sfsfsdfds sdfsfsfed altre mille cose avrei da contestare ma non voglio diventare pesante…
e insomma è dura accettare il fatto che la mia città preferita non abbia intrapreso il mio stesso percorso evolutivo e che difficilmente riuscirò ad identificarmi con questa sua strana dimensione statica,
ma resta sempre il mio luogo dell’anima, il posto ideale dove tornare a ritemprarsi e a stordire di ricordi tutti quelli che hanno la sventura di accompagnarmi !

***

siamo tornati
ma già ripartiamo…
Milano aspettaci !

Annunci

2 thoughts on “Firenze, la più dannata città italiana dove non c’è posto per sedersi, stare in piedi o camminare. (Ezra Pound)

    • ho ancora qualche problemino con la convergenza delle linee…infatti sono un un po’ stortine ! però ci sto prendendo la mano e per la prima volta mi sono permessa delle foto by night perchè questo nuovo obbiettivo è incredibilmente luminoso ! ♥

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...