la gatta di San Giovanni

234wr34dopo aver spergiurato ogni volta che sarebbe stata l’ultima vista l’imminenza della cattiva stagione,
domenica ci siamo nuovamente ritrovati a spasso per il bosco
con grande scoramento di mia figlia che sperava davvero avessi messo una pietra sopra alla mia vocazione naturalistica.

455555555555e45454535e4t5ee44e4545tr4r5445454r5ertterterma la giornata era davvero troppo bella per sprecarla a poltrire e lo devono aver pensato in molti, perchè il bosco era affollato come non mai !

devo ammettere che ad un certo punto,
più o meno quando ci siamo persi ( ebbene sì, ci siamo persi anche questa volta ),
ci siamo imbattuti in situazioni così farsesche da assumere i contorni del sogno!

motociclisti ganzissimi che percorrevano con naturalezza sentierini minuscoli e impervi, trovando il tempo di salutarci e sorridere del nostro palese stupore.

ciclisti in panne, con le bici in spalla e il fango fino alle orecchie, persi anche loro ma con il nostro stesso buonumore.

cercatori di funghi che, a giudicare dall’aspetto, giravano probabilmente da anni coi loro cestini vuoti, aspettando che qualcuno gli desse notizia della fine della guerra.

454t5454545t453454et4534r43445ttet4545in effetti di fango ce n’era davvero molto e questo ha significato grosse difficoltà per noi donnine che ci ostiniamo a girare con gli anfibi dalle suole cinesi.

ho riso davvero tantissimo mentre mia figlia scivolando e cadendo un po’ ovunque mi insultava e minacciava ritorsioni pesantissime sull’organizzatrice della passeggiata !

r454r45416nov14 (20)esrwrw3rw53454t54e4rt45436534653416nov14 (14)56tgr5464454r54er5t4454rt4etho riso così tanto, per tutta la mattina, che alla fine non avevo più il fiato per affrontare l’ultima salita.

34323wr4343243434trt4e4e5t5r45423gdrtrtr4234gdgdrtrdfdgdrgdrt34324r324e ho continuato a ridere anche quando una volta giunti al ristorante ci siamo accorti di essere sporchi oltre i limiti della decenza e di non avere nemmeno le scarpe di ricambio.

così con dei mattoni pesantissimi al posto dei piedi abbiamo affrontato vergognosi il nostro pasto, lasciando poi una discreta mucchietta di polvere sotto il tavolo !

50828stand-by-me-doraemon-08stand-by-me-doraemon-poster-04non paga della serenità mattutina ho proposto un cinemino pomeridiano.

una cosa leggera, pensavo, per concludere degnamente una bella giornata.

invece, nonostante si trattasse di un film abbastanza stupido, di quelli che il Capo guarda col sopracciglio alzato e l’espressione da critico cinematografico indignato,
io ho pianto come un vitello.  !

e più cercavo di darmi un contegno, più mi incamminavo per la valle delle lacrime.

suppongo di essere diventata lo zimbello di tutti i marmocchi che affollavano il cinema e che strafogandosi coi loro pop corn puzzosi se ne fregavano bellamente del dramma che si consumava sul grande schermo.

stiamo allevando delle generazioni di insensibili, sappiatevelo !

fdgtrt556insomma, ho avuto proprio un bel fine settimana, di quelli che emotivamente ti ricaricano e ti accompagnano nei giorni a venire.

il Capo mi ha ufficialmente ribattezzata la gatta di San Giovanni, che secondo un detto popolare da queste parti ( tzi come la gata d’San Giuan, un moment la rid un moment la piagn ), un momento ride e un momento piange.

buona settimana

Annunci

8 thoughts on “la gatta di San Giovanni

  1. Che meraviglia !!!! Ho avuto per anni il tuo stesso soprannome….i miei figli ridono ancora ricordando il mio pianto mentre guardavamo ” la bella e la bestia ” di W. Disney!
    …..E tua figlia mi fa impazzire…..quando, con i figli pre e adolescenti, si andava in Alto Adige, ricordo ancora la loro felicità e quella dei loro amici, ogni volta che la mattina pioveva e, quindi, non si poteva andare in gita!Passa anche questa fase, tranquilla…..e comunque gli adolescenti, anche se a volte li appenderei al muro con i chiodi, come dicevo io ai miei rampolli…..mi sono tanto simpatici!
    un abbraccio Emanuela

    • sì Emanuela, anche io adoro gli adolescenti !
      mia figlia è una pigra e lamentosa ragazzina di tredici anni, sempre attaccata al cellulare e alle sue amiche del cuore…ma ha un senso dell’umorismo straordinario ed è in assoluto la persona che più riesce a farmi ridere e divertire !
      tra l’altro mi piace molto metterla alla prova, quindi appena posso organizzo cose che lei dice di odiare ma che poi riesce a trasformare in divertimento grazie al suo spiccato senso del sarcasmo !
      un abbraccio anche a te !

  2. ……che esplosione di colori !!! Ci sono proprio tutti i colori dell’autunno…..Bellissime foto e bellissima passeggiata…..ma lo sai che anche a me da piccola i grandi mi dicevano ” me simbri la iatta di San Giovanno a vote riti a vote piagni” a causa dei miei cambiamenti di umore….o piangevo quando vedevo i film che facevano piangere Mi dicevano pure, quando non pensavo o non mi comportavo come pensavano loro ” a te gliu prete quando ti ha battezzato t’ha messo poco sale oppure s’è scordato di metterti il sale o c’era finito il sale ” Su queste ultime esclamazioni sto scrivendo un articolo per il giornalino parrocchiale (perciò le ho ricordate)…….Ma che bella ghirlanda hai fatto !!! Immagino che tutto il necessario proviene dal sottobosco è proprio bella ….Tante belle cose

    • Della ghirlanda non dici niente ma è fantastica e anche durevole, te la potrai godere per parecchio tempo. E’ bello leggere che hai trascorso un bel fine settimana, anche il mio non è stato male ma ho fatto tutt’altro, qui è piovuto moltissimo.

      • cinciarella, hai visto come sono migliorata ?! ho seguito il tuo consiglio e ho costruito una base con i rami teneri dell’ulivo e quella la conserverò anche per le prossime ghirlande.
        questa volta è stato tutto molto più facile, anche se le bacche arancioni avevano certe spine !!
        tra l’altro non so nemmeno come si chiamino…forse sono una specie di “pungitopo”.
        mi piace trovare una ghirlanda ad accogliermi quando rientro…mi dà un gran senso di “casa” !
        un bacione
        simo

    • Francarita, a casa mia i proverbi e i detti popolari non erano molto usati e ne ricordo davvero pochi, invece nella famiglia di mio marito se ne sentono tantissimi e a furia di ascoltarli mi sono entrati sottopelle, tanto che mi ritrovo ad usarli anche io !
      un bacione

  3. Io esprimo tutta la mia solidarietà alla Ceci!!! Trovo anch’io inspiegabile questo desiderio di natura!!!! 😉
    Comunque le foto sono davvero stupende!!! E il detto della gatta troppo carino, anche se mi sono chiesta ma perché mai la gatta di San Giovanni ha questi sbalzi d’umore…. Aspetto con ansia risposta ai miei perché!!!!!!!
    Un bacio ❤

    • la Ceci deve pagare pegno per tutti i privilegi di cui gode…diamo spazio all’educazione punitiva ! 😉
      ma lo sai che non so niente di questo San Giovanni e della sua gatta…e ovviamente non lo sa nemmeno il Capo… e probabilmente nemmeno mia suocera dalla quale lo ha imparato.
      spero solo che non si riferisca alla tradizione di bruciare i gatti delle streghe nella famosa notte di San Giovanni 😦 .
      comunque indagherò, perchè a ‘sto punto non posso non saperlo !
      baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...