l’incoerenza nelle scarpe

54645654finalmente un fine settimana passato a zonzo !

la città sembrava avere molto da offrirci…mercatino, concertino, expo di primavera e altre piccole iniziative che però si sono rivelate piuttosto deludenti.

4663242456456653456e5454r3453rrtr5345365566323454565423l’expo era una cosa decisamente triste e squallida.

è parso subito chiaro che gli espositori non avevano investito molto nell’allestimento dei loro stand che erano spogli e mancavano di illuminazione.

il comico famoso chiamato ad intrattenere i visitatori era volgare e insulso, tanto che ci sono bastate le prime tre battute per decidere che potevamo trovare di meglio da fare.

si salvavano giusto un paio di birrifici e l’area dedicata alla Mostra del Nuovo Cinema con i cimeli dei film italiani.
4565666il concertino e le bancarelle in piazza invece non erano male, ma talmente trite che la figlia maggiore ha organizzato un fugone con le sue amiche, mentre il piccolo ci ha dirottati verso altre mete a lui più consone.

0053453e così ci siamo slurpati il primo gelato della stagione e abbiamo perlustrato attentamente la nuova libreria Giunti, che ci e’ sembrata estremamente giovane e di tendenza, tanto che era affollatissima di splendidi teenagers vocati alla lettura.

ci siamo anche concessi un bel giro di shopping e io, dopo mesi di preparazione psicologica, ho fatto l’acquisto destinato a cambiare per sempre il mio stile di vita.

un acquisto che va contro tutto ciò che sono stata, che ho detto, che ho spergiurato ai quattro venti negli ultimi anni.
534534534534io mi sono comprata delle scarpe da walking…ed il bello è che ho anche intenzione di usarle !

non che camminare non mi piaccia anzi, io sono una grandissima camminatrice.
posso farmi a piedi tutta Roma.
o Bologna,
o Milano,
o Firenze.

ecco, sono una camminatrice di città, di sanpietrini sotto le scarpe, di muri sopra cui appigliare gli occhi, di odori, di vetrine, di persone, di cani e personaggi da incrociare.

il mio cammino deve avere uno scopo e un contesto.

ma forse farei meglio a coniugare i verbi al passato perchè ora c’è una nuova me pronta a partire.

ora è giunta l’ora di camminare per camminare.

inutile girare intorno alla questione, il fatto è che una volta passata la linea dei quarant’anni  mi ritrovo a fare i conti con un corpo che perde tonicità, che lancia piccoli segnali di allarme e che minaccia epocali cambiamenti e non ho intenzione di aspettare che sia un medico a dirmi che mi devo dare una regolata.

coverdopo mesi di meditazioni e letture a tema penso di essere pronta per la mia nuova primavera.

murakami mi ha dato un grande conforto (come sempre del resto ) soprattutto là dove racconta il momento in cui ha repentinamente deciso di cambiare stile di vita, soffrendo e vergognandosene parecchio.

urlGros invece mi sta regalando dei bei concetti sopra cui meditare e tante belle esperienze da prendere ad esempio.

essere conscia del fatto che alla mia veneranda età, ho ancora a disposizione tante possibilità di cambiamento mi elettrizza, ma mi fa anche un po’ paura.

non vorrei finire come la nonna di Ellen Degeneres 😉

Cattura
ok,
sono pronta,
sono motivata, attrezzata, organizzata…ho persino preso un contapassi…
smettesse di piovere però !

Annunci

6 thoughts on “l’incoerenza nelle scarpe

  1. tu hai passato la linea dei 40?E che dovrei dire io??? mamma mia, quanti anni addosso…..
    Se devo dire la verità l’età non ha mai rappresentato un problema, salvo quando, a 18 anni, me ne davano sì e no 14! Dopodichè questo è diventato un vantaggio ed ora dico la mia età come una specie di vezzo.
    anche a me piace camminare e cerco di farlo ogni giorno, uscita dal lavoro, costeggiando il mare del porto antico e girando a naso in su per i vicoli.
    Se poi anche qua venisse un po’ di primavera vera…non sarebbe male!
    un abbraccio Emanuela

    • cavoli Emanuela, dove vivi tu ce n’è da camminare !
      ma sai che nemmeno per me l’età è un problema di per sè. è proprio una questione di cambiamenti fisici. io son sempre stata piuttosto tonica e filiforme e non ho mai avuto nessun problema di salute, dieta o quant’altro.
      ora mi ritrovo sempre a combattere con qualche gonfiore; se non è la pancia son le caviglie, se non son le caviglie è il mal di testa. insomma, mi rendo conto che il mio corpo mi chiede più movimento e spensieratezza e io non sono il tipo che si fa ripetere le cose due volte !
      un abbraccio anche a te

  2. Nuoooo!!! Mi assento un po’ dal blog e mi ritrovo un paio di scarpe nuove per camminare!!!!
    Vai cugina sei unica!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ti auguro meravigliose camminate scacciapensieri!!!! 😉
    Smuack ❤

  3. Ottima prevenzione bravissima !!! 40,50 (anni) …Io ho “sbivaccato” a 60 (inizio) dopo le analisi di rutine il medico ( mi conosce ) mi disse “lascia stare di ricamare e fare la maglia e cammina…cammina…cammina…e (aggiungo io, lui per gentilezza non lo disse ) mangia pure di meno!!! Come se mi mancassero campi, argini, stradine, colline, …..e lungo mare …Con mio figlio andammo subito da Decathlon e acquistammo due tapis -roulant (i più costosi e più professionali …perché sembrava che dovessimo camminare anche la notte …e ci volevano proprio quelli professionali) . Io in campagna l’ho usato 3 volte e sta lì (in una stanza che per fortuna vedo e non vedo, anche un po’ impolverato) Mio figlio l’ha usato invece 5 volte e…gli è costato pure un botto per portarlo al sesto piano di una casa a Roma ,dove l’ascensore è del vecchio tipo, per cui l’hanno dovuto portato a spalla …. e altrettanto ha speso ora per toglierlo perché sta ristrutturando la casa. Attenta però… la nonna di Ellen Degeneres ha iniziato a sessant’anni, come avrei dovuto fare io, e non sa dove diavolo sia finita….. Se tu inizi a 40 non lo so !!!!! …come Forrest Gump…. Bravissima ……Belli i poster dei vecchi film!!! belli gli artisti di strada!!!……..e la libreria…..Io in quel tuo fine settimana a zonzo pregavo in modo particolare e mi commuovevo e mi ripromettevo di fare grandi cose…. in quella casa famiglia …. Un caro saluto… e se ci credi….eppure… se non ci credi Buona settimana Santa!!!

    • mannò dài Francarita ! il tapis-roulant no !!
      tu che stai in campagna poi !
      si sa che quegli affari son fatti solo per prender polvere, come le cyclette !
      anche il mio papà se l’è preso qualche anno fa e ha fatto la stessa fine del tuo !
      tanti auguri di buona Pasqua anche a te e alla tua bella famiglia.
      un bacione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...