delle gite, del bosco e del castigo

fossombrone (27)E anche quest’anno Ottobre ci regala delle belle domeniche per andarcene un po’ a zonzo nell’entroterra.fossombrone (1) fossombrone (42)fossombrone (41)fossombrone (33)A Fossombrone non eravamo mai stati.
Nonostante i numerosi pic nic estivi sulla sponda del suo fiume ( il Metauro), ancora non ci era saltato in mente di fare un giro fin su nel paese.

fossombrone (48)fossombrone (47)fossombrone (45)fossombrone (35)fossombrone (37)fossombrone (39)Si tratta di un paesino decisamente vintage, con un centro zeppo di contrasti tra antico e moderno…dove purtroppo l’antico sembra un po’ perdere la partita.

fossombrone (43)fossombrone (32)fossombrone (31)fossombrone (34)fossombrone (46)Ci sono un sacco di belle salite, coi portoni traboccanti di piante e fiori.
Palazzi abbandonati e fatiscenti.
Cortili meravigliosi impregnati di lavoro e di amore.

fossombrone (38)fossombrone (12)fossombrone (21)fossombrone (19)fossombrone (28)fossombrone (24)E immancabili  i gatti, che incrociando il nostro cammino ci fanno sentire a casa.

fossombrone (29)fossombrone (22)fossombrone (11)fossombrone (9)fossombrone (15)fossombrone (25)fossombrone (5)fossombrone (7)Inutile dire che la domenica sembra essere particolarmente cara ai Fossombronesi perchè a parte qualche famiglia nel ristorante dove abbiamo pranzato ed un esiguo numero di turisti come noi, in giro non c’era NESSUNO.
Ma nessuno proprio.
E nessun negozio aperto.
Nessun ciclista.
Nessun automobilista.
Nessun pedone.
Niente.
La quiete e il deserto.
Che per loro è sicuramente un bene ma per quelli che arrivano in visita fa un po’ effetto città fantasma.
nel bosco (2)nel bosco (4)nel bosco (3)Poco meglio ci è andata ieri, alla Fiera del Tartufo di Acqualagna, giunta quest’anno alla sua cinquantesima edizione.

Che dire.
Anche lì non ero mai stata e forse son partita un po’ troppo carica di aspettative.
Fatto sta che se non si è grandi appassionati di tartufo et similia, poco altro si trova con cui trastullarsi.
Dunque siam partiti con l’idea di starci tutto il pomeriggio e siam finiti per fuggire dopo neanche un’ora 😦nel bosco (1)nel bosco (18)nel bosco (17)nel bosco (16)nel bosco (14)nel bosco (15)A salvarci il week end è stato il bosco.

Che quest’anno pare essere poco generoso con i fungaioli ma non si risparmia coi colori, i suoni e i profumi.
nel bosco (13)nel bosco (12)nel bosco (11)nel bosco (10)nel bosco (9)nel bosco (8)nel bosco (7)Mi ero ripromessa di non andarci più, per non saturare la famiglia con le mie passioni strambe.

Ma c’è come un richiamo che mi convince sempre ad andare a riempirmi gli occhi di colori autunnali.

Mia figlia, che per la prima volta in quattordici anni di esistenza è in punizione, non si è potuta tirare indietro e per non incappare nella mia ira funesta si è anche mostrata allegra e ciarliera davanti ad ogni singolo fungo incrociato per caso !nel bosco (6) cuobraviCredevo che nulla avrebbe mai potuto costringermi a diventare una madre punitiva.
Evidentemente nella vita poche sono le certezze, perchè dopo una fila di comportamenti anomali e compromettenti che mi hanno fatto salire il cimurro a livelli sconosciuti io proprio non ho potuto fare altro che dimostrare la mia rabbia con una punizione.
E il Capo con me.

Non so se si tratta del clima scolastico che sembra essere un po’ troppo scanzonato o di una fase propria di questa età critica, ma ho come l’impressione che ci aspetti un anno emotivamente durissimo…e io non so se sono pronta.
040Di sicuro i dispiaceri non mi tolgono la fame 😉
017006E nemmeno la voglia di fare.

Il Capo mi ha costuito una sorta di telaietto per mettere in forma le piastrelle che ora si sono unite in una stratosferica e perfetta coperta, di cui non ho foto finali ma che vi assicuro mi tiene compagnia quasi ogni sera, in un trionfo di morbidezza e calore.

CSC_1178_medium2Ora posso tornare alla maglia e al mio Boxy.
Un modello facile, veloce e copripanza 😉

Buona settimana di fuoco !

Annunci

4 thoughts on “delle gite, del bosco e del castigo

  1. sta diluviando, niente passeggiata tornando dal lavoro. E così mi consolo cuocendo le castagne raccolte domenica. L’appennino ligure ne è pieno e, a dire la verità, ci sono anche i funghi ma il problema è che io non li vedo! I miei figli dicono che non troverei neppure gli champignon sul pavimento nero.
    posso dirti” In bocca al lupo ” per il tuo esordio come madre di un’adolescente? Non è una presa in giro, l’in bocca al lupo è una pacca sulla spalla e contiene tutta la mia vicinanza….Anche io, durante l’adolescenza dei miei figli, sono andata in crisi ai primi castighi appioppati, io che dicevo ” non sarò mai come mia madre”….eppure li ho dati, anche se la differenza con quelli che mi venivano rifilati stava e sta nel fatto che mai ho chiuso la comunicazione con i ragazzi, ed alla lunga questo ha pagato. E’ stata complicata soprattutto l’adolescenza di Silvia, che era la studentessa modello del liceo classico ( 10 di tema di filosofia, per capirsi) e di questo, spesso, si faceva scudo, come se per me l’unica cosa importante e l’unico metro fossero i risultati scolastici.Il fatto però di continuare a parlare, a comunicare, è stato fondamentale, accettando di ascoltare anche cose che mi facevano morire un po’ dentro……Ed è stata lei, un volta grande, che mi ha detto ” mamma, tu hai sempre ascoltato anche se si vedeva che stavi malissimo; tu ci hai trasmesso i valori davvero importanti della vita”. Non è consolazione, carissima amica, fidati e sopporta la tua quattordicenne (..anche se a volte vorresti appenderla al muro con i chiodi, come dico io)
    un abbraccio grande grande
    Emanuela
    ps – il 13 inizio un corso di maglia!!!!!

    • Che bello il corso di maglia !
      Brava, vedrai che ti divertirai un sacco.
      Ci sono sempre un sacco di belle persone a questi corsi…peccato che dalle mie parti non se ne facciano affatto.

      Io in questi giorni sono veramente angosciata per la mia condizione di mamma di adolescente…forse sono io che ho il senso del tragico ma dopo una serie di delusioni, di cui una parecchio eclatante, vedo tutto nero.
      mi serve sapere che che poi le cose si sistemano e figli tornano ad essere i figli che conoscevamo.

      io lo so che si tratta di un periodo e che tutto quello che abbiamo costruito prima non può andare perso, ma emotivamente questi cambiamenti strani mi mettono parecchio in crisi, forse perchè certe cose della mia adolescenza non le ho mai superate e quindi è anche un po’ come rimetterle in gioco su me stessa.

      Grazie infinite per la vicinanza e per il supporto.
      Mi fanno davvero bene!

      un bacione grande

  2. Da quando ho letto questo post mi sto scervellando per ricordare se anche io davo punizioni ai figli …mi pare di no….e questo non perché fossero figli modello ( ciò non esiste) né perché fossi particolarmente buona io (questo ancora meno ) ….Non lo facevo e un po’, oggi, leggendo a te mi manca….Ero , ricordo , spesso arrabbiatissima(collera da mamma) ….ancora, ricordo, che (un po’ di tempo fa )scrissi anche un articolo per il nostro giornalino parrocchiale dove dicevo che proprio non riuscivo a capire e capacitarmi come i figli, il più delle volte, pensano, sognano e fanno diversamente da quello che pensa, sogna e fa la mamma…Insomma fare la mamma è davvero difficile….
    Bella Fossombrone vicino al fiume ,le sue ringhiere alle finestre, i suoi portoni, i suoi vicoli e ciottolati …. e i suoi gatti ….Una volta a Vallecorsa paese nativo di mia nonna materna.(abitava dai monaci dicevano, un grande convento dove erano ricavate case …pure carine e caratteristiche…. La chiesetta, sconsacrata, attigua a questo convento, è la chiesetta dove hanno girato la scena drammatica del film” La ciociara” con Sofia Loren) …. Insomma lì a Vallecorsa noi oltre a non trovare la gente non trovammo neanche un posto per pranzare ….Chiedemmo ad un bar che era aperto …e la proprietaria disse se volevamo potevamo pranzare lì da loro , aveva fatto gli gnocchi per lei …ne aveva fatti di più …ed erano buonissimi e fu un bel giorno (lì hanno l’olio buono, … tutti uliveti…e tanti sottoli) ..
    La natura della passeggiata nel bosco è spettacolare ….mette tutti di buono umore e…..fa dimenticare anche ….la punizione…..Bellissima!!!
    Quell’aggeggio che ha inventato (se ho ben capito) tuo marito …presto lo dovrà fare anche il mio, che anche lui è “inventarello” perché anche io voglio iniziare a fare delle piastrelle simili …mi sono sempre piaciute molto …..ma ho preso la lana di tre colori , tra l’altro due sono molto simili …e neanche si vede il cambio di colore ….vedrò cosa fare ….ancora stranamente sono impegnata in un lenzuolino di lino (a novembre ) ma è così …..
    P.S. Ho visto che al mio commento al post precedente non mi hai risposto ….mi faccio mille problemi ….spero che non ti sia stancata dei miei commenti …….
    Un caro saluto!!!

    • Ma cosa dici FrancaRita ?! io adoro e aspetto i tuoi commenti ! Ma siccome mi piace anche dedicare del tempo alle risposte che do, aspetto sempre di poterlo fare con la calma. Questo post con tutte le sue foto è stato un po’ lunghetto da elaborare, quindi ho rimandato ma giuro che non ti trascuro !
      Sei una carissima amica per me e adoro le cose che mi scrivi. Riesci sempre a strapparmi un sorriso e a darmi degli spunti per nuovi pensieri.

      Io questa volta non sono semplicemente arrabbiata ma sono anche un po’ angosciata perchè mia figlia ha fatto una cosa (una cosa abbastanza “trasgressiva” ) di nascosto ed è un comportamento così strano ed inusuale per lei che oltre a mandarmi su tutte le furie mi dà molto da pensare.
      Non posso fare a meno di chiedermi se sia la prima di una serie di cose …e lo so che l’adolescenza è un periodo critico e bisogna essere pazienti ma io ho investito molto di me stessa nei miei figli e vedere un comportamento così sciocco e inutile mi fa stare proprio male.

      la punizione gliel’abbiamo dovuta dare proprio perchè lei sa benissimo quanto le odiamo e quanto ci costa mantenerla nel tempo, quindi speriamo capisca che è una punizione anche per noi.

      i tuoi lenzuolini sono meravigliosi ma ora è tempo di coperte ! Tira fuori l’uncinetto e comincia !

      Vado subito a rispondere all’altro tuo commento.
      Un abbraccio grande e speciale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...