s. valentino non lo sopporto

s (1)dopo averla tanto desiderata mi figlia è finalmente entrata in possesso di quella che lei chiama spazzola magica ( io e il Capo invece, l’abbiamo amichevolmente ribattezzata “ciofeca” 😉 ) e passa del gran tempo a spazzolarsi i capelli, perchè pare che la suddetta spazzola magica oltre a lucidarli, sappia sciogliere i nodi senza strapparli.
(una vera e propria rivoluzione in campo tricologico!)

s (5)s (19)s (18)la prima cosa che fa rientrando dalle sue tante sortite è precipitarsi in bagno e dedicarsi ad una intensa seduta di spazzolamento.

credo di non averla mai vista tanto ispirata e costante.

s (15)s (14)il fatto che questa meravigliosa spazzola non abbia mai cambiato posto da quando ha fatto la sua comparsa mi ha spinta a pensare che dietro tutto questo rituale ci sia qualcosa di più della semplice vanità.

s (6)s (11)s (8)s (7)quando avevo l’età di mia figlia di nodi irrisolti ne avevo a bizzeffe.

ero tutta un groviglio di pensieri pesanti e invece di darmi da fare per dipanare le angosce mi ci crogiolavo e le alimentavo leggendo testi tristissimi e frequentando persone messe peggio di me.

mi sentivo intrigante e profonda.

s (10)s (9)poi crescendo questa cosa dei nodi mi è un po’ sfuggita di mano perchè ne ho accumulati così tanti e di grandezze così svariate che affrontarli è diventato impossibile.
per tantissimo tempo è stato più comodo accantonarli e fingere di averli dimenticati.

ma vivere non è un mestiere facile, soprattutto se lo fai con le tasche piene di zavorre.

s (3)s (17)s (2)l’amore per me è stato trovare qualcuno che mi aiutasse a liberarmi di quell’infinito groviglio.

s (20)s (4)s (16)un lunghissimo filo di inchiostro mi ha legata al Capo per mesi, permettendomi di riempire la distanza e srotolare i pensieri con ordine e sollievo.

trovare il coraggio di metter da parte le finzioni di fronte a lui e scoprire che mi amava nonostante le mie fragilità e le mie brutture è  stata per me una vera e propria rinascita.

s (13)da allora c’è sempre un filo che mi accompagna: nel ricamo, nel cucito, nella maglia… e il ritmo lento della sua trasformazione mi aiuta a riflettere e a fare chiarezza dentro la mia mente.

a questo mi fa pensare mia figlia che torna a casa e scioglie i nodi che porta in testa e nel cuore.

a questo,
e a quanto le voglio bene.

buona settimana.

Annunci

6 thoughts on “s. valentino non lo sopporto

  1. leggerti mi costringe sempre a fare un bel tuffo dentro me stessa…..e questo a volte è difficile, ma è, comunque, sempre positivo.
    io, piena di nodi nonostante l’età.
    o magari non sono nodi, che quelli più grossi ed aggrovigliati li ho sciolti.
    sono dubbi, insicurezze, paure,.
    così mi aggrappo alle poche – pochissime – sicurezze che ho.
    Mi aggrappo alla vita che vivo, alle cose belle che la attraversano, agli affetti ENORMI che ho.
    anche al mio corso di maglia ed alle persone stupende che sto conoscendo, tra uno sferruzzamento, una risata, una treccia che non viene bene, a quella successiva perfetta, al verde della lana che uso – colore che non ho mai amato ma questa matassa è bellissima -, a Silvia che lavora in casa e quindi è un delirio di rame dappertutto (….penseranno che lo rubiamo in qualche cantiere…), ottone, argento, saldatori, rumore -, a Tommaso che mi accudisce , che mi sono slogata una caviglia e non riesco a camminare, ai messaggi di Giulia e dei miei nipoti e ad Unai che, ogni volta che si becca una sgridata, piange dicendo ” VOGLIO LA MIA NONNA LELA”….
    Ognuno ha i suoi nodi.
    La cosa meravigliosa è trovare qualcuno che riesce ad aiutarci a scioglierli……
    ti abbraccio
    lela
    PS. le tue fotografie mi fanno sempre star bene

    • Spero che la tua caviglia stia meglio e che tu possa essere tornata alle tue belle passeggiate.
      Quei nodi sono una brutta cosa solo se non troviamo la giusta magia per scioglierli.
      Io con gli anni ho capito che questa magia, spesso, è nelle mani degli altri.

      E attorno a te ci sono tante mani che lavorano e giocano e ti aiutano…siamo due ragazze fortunate noi 😉

      un abbraccio specialissimo !

  2. Quanti, quanti nodi nella vita , io li vorrei affogare nel profondo di questo mare, quello delle tue bellissime foto ma niente tornano a galla e li rivivi, fanno parte della vita della mia vita …i brutti come i belli ..

    Un po’ di anni fa andavamo tutti i mercoledì al cinema, di mercoledì perché il biglietto era ridotto nonostante fossero film di prima visione …e tra i film che abbiamo visto ce n’era uno, non ricordo il titolo, mat rattava dei problemi della gioventù ,dei ragazzi e mi pare che verso la fine c’era (questa scena mi è rimata) una ragazza che mi pare consigliata dalla nonna spazzolava i capelli …cento colpi di spazzola….per un po’ ricordo lo feci anche io anche se avevo 50 anni .

    Mi è piaciuto tanto quando dici che ” le alimentavo leggendo testi tristissimi e frequentando persone messe peggio di me.”
    A pensarci bene anche per me è un po’ così ..e a pensarci bene chissà perché !!! ….

    San Valentino mi è completamente indifferente …anche se ricorre l’anniversario (per caso tutta una storia, una lunga storia) del mio fidanzamento ufficiale, avevo 17 anni ero in terzo liceo e lui 24 era già laureato, era militare……..Booh …una bella storia, una brutta storia …non lo so ….Comunque è così erano tempi diversi!!!

    Oggi ho fatto le lasagne con i carciofi ,è scesa mia figlia però si è fermata a Roma e domani vengono in campagna tutti ….

    …In questo mese quanti morti nella mia frazione tanti ….tra cui una ragazza, una mamma di tre figli piccoli (36 anni ) tumore al seno ….e un giovane papà da tanti anni colpito dalla SLA (54anni ) anche lui due ragazzi …. e poi tanti novantenni ….Che ingiustizie !!!
    Una signora in farmacia commentava—torneranno a sorridere ma non sarà come prima—–
    Scusami ….ma visto mi sono ricollegata al discorso di prima …..E’ la vita!!!!
    Un caro saluto!!!!

    • FrancaRita son qui che aspetto di vedere le tue foto di Parma e di sapere se ti sei messa tranquilla !

      Quando sento parlare di morte e di malattia, non posso fare a meno di sentirmi una privilegiata e mi viene una gran voglia di affondarci le mani in questa vita fatta di cose semplici e pensieri che mi sono scelta.

      poi se penso che la primavera sta arrivando mi sembra di scoppiare di gratitudine !

      un abbraccio grande

  3. Che meraviglia questo tuo post, un miscuglio magico di parole e immagini che sembrano legarsi le une alle altre con la spontaneità dei pensieri lungo una passeggiata… è la prima volta che ti leggo, ma mi hai già conquistata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...