Il mio guru si chiama Zelda

IMG_9752Avessi delle foto da mostrare, le mostrerei.
Avessi storie da raccontare, le racconterei.
se avessi più fantasia me le inventereiiii…
e invece niente….

mi perdonerà Ivano Fossati per avergli storpiato l’idea di questa melodia (che tra l’altro appartiene a quella che in assoluto è una delle canzoni della mia vita) ma sono stati giorni difficili e il mio neurone solitario tenta di tirarsi su come meglio può !

DSCF0021ddoèopSono stati giorni di principesse influenzate, di gatti castrati, di Zelde malatissime, di colesteroli, panini integrali e fili d’olio a crudo.

Sono stati giorni di magoni e riflessioni.

Sono stati anche giorni di freddo, quando tutto quello di cui ho bisogno è un po’ di sano calore solare.

E proprio il freddo ha fregato la fanciulla di casa, che sull’onda del clima primaverile aveva dismesso sciarpa e maglione in favore di un decolletè in bella vista!

Fortuna che mia figlia quando è malata si rabbonisce e diventa tollerante persino con il fratello, tanto che abbiamo passato dei bei pomeriggi spensierati e ridanciani come non ci capitava più da mesi ormai.

DSCF0025DSCF0024E se in questi malanni passeggeri riesco a trovare anche il lato positivo, poco c’è da stare allegri con i risultati dell’ecografia fatta alla Zelda che sta malissimo ma non lo sa, tanto che continua ad essere il cane più pazzo del mondo.
DSCF0004DSCF0022Invece sarebbe bene che si desse una calmata visto che da come è messo il suo cuore pare sia a rischio d’infarto improvviso.
E così il mio mantra è diventato ” NON FATE AGITARE IL CANE “, comprensivo dell’esaudimento immediato di ogni suo desiderio in modo da evitarle qualsiasi tipo di stress.

DSCF0041A ciò si aggiunge il categorico verdetto delle analisi del Capo, che all’alba dei cinquant’anni ha deciso di sottoporsi a revisione ed è saltato fuori che come un umano qualsiasi ha dei problemini col colesterolo.
Una cosa minima che però ci spinge ad interrogarci prima di ogni pasto e che ha magicamente fatto apparire sulla nostra tavola i tristissimi panini integrali e le verdure condite a crudo 😦 .

DSCF0010Ho anche tutta una serie di grattacapi familiari, che mi portano ad un inutile ed insano rimuginare.

Ma tutto questo non mi toglie la voglia di stare serena e anzi mi spinge ad aprire meglio gli occhi e il cuore, alla ricerca di cose belle che compensino i pensieri tristi.

La mia fortuna è che di cose belle se ne trovano ancora a bizzeffe !

238-2278-2272-2Il piacere di fare delle foto insolite per un allestimento matrimoniale ( con annessa panzata di confetti 🙂 )006Quello di ritrovare le fragole buone dopo un lungo anno di privazione e compiacersi della meravigliosa ciclicità dell’esistenza.
MrTurner_Finalanother_year_748140274Incappare in una serie di bei bel film.
covercover2E in un paio di libri capolavoro.

Il mio guaio quando sono triste è che tendo a leggere tantissimo.
Mi fa comodo avere un mondo in cui scappare quando nel mio c’è troppo caos e incontrare personaggi di cui innamorarmi, altri da odiare spudoratamente, vivere vite parallele e lontanissime.

Fino a qualche anno fa scrivere era l’attività a cui dedicavo in assoluto più tempo.
Ho sempre girato con un quadernetto dentro la borsa.
Un meraviglioso appiglio contro la solitudine, la noia o l’imbarazzo.
Mi bastava aprirlo per sentirmi a casa ovunque mi trovassi e non c’era giorno in cui non sapessi cosa scriverci.

Poi ad un tratto il bisogno di mettere le parole sulla carta è come evaporato.

Sono stata risucchiata dal vortice di un quotidiano che evidentemente mi appaga da ogni punto di vista.

O forse sono semplicemente diventata troppo pigra.
003Ma quando ho visto questo quaderno coi gatti neri e la penna con il fenicottero ho pensato fosse un segno del destino e li ho presi ripromettendomi di mettere da parte la vergogna e il senso di colpa in favore di una sorta di autodisciplina con la quale mi spingerò a scrivere più spesso e più intimamente.

Diciamo che questo è il mio personale impegno per la primavera duemilaesedici.

Il vostro qual è ?!

Annunci

8 thoughts on “Il mio guru si chiama Zelda

  1. ben tornata, Lasimo ti ho pensata! Primavera difficile, questo tempo pazzo dopo averci rapinatol’inverno ci sta rubando anche la primavera, ma noi non ci arreneremo vero? Il mio proposito per i prossimi mesi abbuffarmi di opere d’arte, quadri, affreschi, sculture e musica. Purtroppo, più che di un’abbuffata si tratterà qualche spuntino ma il segreto della felicità sta nel vedere la metà piena del bicchiere non trovi? Un abbraccio

    • Ciao Anna,
      mi piacciono moltissimo i tuoi propositi per la primavera e un po’ sono anche i miei.
      io ho la fortuna di vedere il bicchiere sempre mezzo pieno e credo sia per questo che amo follemente tutto ciò che la vita ha da offrirmi !
      Buona Primavera !
      un abbraccio grande

  2. un’ora e mezza di passeggiata ed ora a casa! finalmente un po’ di sole e vento, ma vento di primavera e, perciò, piacevole e tonificante. Ho pure fatto un paio di fotografie alle barche da pesca, nella vecchia darsena. Poi mi sono infilata in libreria e ti ho pensato subito, dato che uno dei primi libri che ho visto è stato Purity, che non ho ancora letto ( l’altro sì, un po’ di anni fa e mi era piaciuto un sacco), mi sono regalata, perchè me lo merito….Gli amori di mia madre, di Peter Schneider, non vedo l’ora che arrivi sera per iniziarlo!
    I miei buoni propositi per i prossimi mesi?
    Continuare con ” l’alimentazione naturale e leggera”, con cui sto ammorbando i miei figli….in realtà è soprattutto per Tommaso che cucino straleggero, ma fa bene anche a me, visto che nei mesi invernali accumulo quei famosi chili in più che non mi posso vedere, essendo io piccola e seccarella!
    continuare a leggere.
    continuare a lavorare a maglia
    continuare la mia vita, insomma, che, se non fosse per il lavoro….mi va pure bene così com’è.
    in questi ultimi giorni ho fatto il solito lavoro di bassa manovalanza per il mercato di Pasqua di Silvia, che è partita oggi per Bolzano: ho fatto un espositore per gli orecchini con due cassetti da tipografo, sono proprio soddisfatta!
    un grande abbraccio
    Lela

  3. Che tenerezza i tuoi ragazzi bambini con la Zelda cucciolo!!! Sono bellissime queste foto !!!…Bellissimi ricordi …..!!! In occasione della mia laurea papà mi regalò una cucciola nera, una cocher, lo stesso regalo io l’ho ripetuto a mia figlia per la sua ….Il cane è stato sempre e sempre sarà il miglior amico dell’uomo…Cosa farò, quali saranno i miei impegni per la primavera 2016!!!??? Non ci voglio pensare …voglio vivere così…senza pensarci …intanto ho sottolineato e riletto più volte le frasi che Al ha annotato sul suo diario segreto di pelle umana “Vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo …carpe diem ………..quelle frasi che come dice lui piacciono molto ai vecchi….Bè siccome come età sono più vicina a quella che a quell’ altra….. così anche a me incominciano a piacere questo tipo di frasi …Io già ci sono passata per quella fase del pane integrale e verdure condite con olio a crudo ma se non si è perseveranti come non lo sono stata io si passa alla pasticca la sera ….Ricordati di ripetere alla tua principessa questo proverbio “primo caldo non te spoglià….primo freddo non te vestì” mia nonna me lo ripeteva fino all’esasperazione e a me ragazza sembrava una cavolata …
    Un caro saluto!!!

    • Si ma tu Francarita a tua nonna, la ascoltavi ?!
      No perchè io troppe volte mi raccomando di coprire il collo e stare allacciati ma è come parlare col muro.
      Son solo io che ancora vado in giro tutta bardata di lana e poi mi srotolo via qualche strato a seconda di come butta il tempo.

      Sì, mi è piaciuto tanto andare a ripescare queste vecchie foto e anche ai ragazzi ha fatto impressione vedersi così piccoli.
      Ovviamente mia figlia mi ha rimproverata aspramente su come la mandavo in giro vestita (“scarpe rosa, calzini rossi, pantaloni a zampa e bandana in testa….non ci posso credere mamma che mi conciavi così ?!!” ) e in effetti anche io mi stupisco della poca cura che mettevo nell’abbinare le cose, ma ai tempi era importante soprattutto la praticità.

      Buona Pasqua Francarita,
      a te e alla tua bellissima famiglia
      un abbraccio grande

  4. La voglia di stare serena, come dici tu, e scrivere (anch’io quadernetto nuovo e penna ricevuta in regalo super carina): ecco i miei impegni per quest’anno.
    Il rimuginare, che brutta bestia. Sto affinando, a gran fatica, fantasiose tecniche per fermare le solite epiche sessioni di mumble mumble, ripetendomi quel detto che recita per non preoccuparti, devi occuparti e spostando l’attenzione su altro non appena mi accorgo che mi si stanno di nuovo aggrovigliando i pensieri.
    Un abbraccio grande grande! ❤

    • Brava Ally,
      anche io mi tengo occupata il più possibile, ma mi piace anche stare ferma a pensare guardando il verde e basta un attimo al pensare per trasformarsi in rimuginio.
      Ma io lo combatto senza sosta e senza paura !

      un abbraccio anche a te !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...