lasimo ♥ brodo

ott16-14Per il Capo e per me questa è stata l’estate delle camminate.

Hop, hop, hop…temerari abbiamo sfidato il caldo, la sete e il sudore.

ott16-16ott16-10ott16-7ott16-6Ci sono state una costanza e una metodicità nel nostro adempiere il buon proposito che quasi non mi ci riconosco.ott16-27 ott16-13 ott16-12Confesso però che ultimamente avevo cominciato ad arrancare.

Se c’è una cosa che m’ammazza è il caldo e quest’anno di caldo ne ha fatto parecchio.

Il mio improvviso ammutolire è di solito il segnale che il Capo coglie e traduce con un pragmatico “forse oggi è il caso che ci fermiamo qui” e il “qui” è tradizionalmente un baretto del mare.

Diciamo che negli ultimi tempi bramavo il mio bar come un disperso nel deserto brama un’oasi.

ott16-11 ott16-9 ott16-25-2 ott16-17-2 ott16-26Ma ora è scoppiato l’autunno: la campagna è satura di colori straordinari e profuma di umido e fermentazione e io di camminare non mi stanco mai.

E’ come se il mondo fosse tornato ad essere un posto bellissimo, con gli alberi carichi di mele e il sole che filtra poetico tra le nuvole della sera.

003-3In questa mia ciclica fase di esaltato amore per la natura, mi capita spesso di andare a salutare l’unico Ginkgo Biloba presente in città e non posso fare a meno di chiedermi se la mia ossessiva passione infantile per Marcovaldo non stia in qualche modo dando i suoi frutti ( un po’ malati 😉 !)

004 007-3 005 024-2 ottobre16-7Ad aspettarci in centro poi c’era l’ennesima Festa dei Fiori.
Un po’ più popolare e meno ricercata rispetto a quella di Rimini ma comunque ben allestita e molto godibile.

ott16-2013 ottobre16-8 ottobre16-5 sfg 018-3 020-2 ottobre16-6Il mio stand preferito resta quello dei bonsai, anche se poi finisco sempre col fare i miei acquisti da un simpatico signore che ha un’esposizione variegata e caotica in perfetto stile col mio giardino.

ottobre16-2 ottobre16-3 ottobre16-4 Fermo resta anche il mio amore per le orchidee, che però ultimamente evito di acquistare perchè mi sembra di far torto alle mie “survivors” da cui aspetto una fioritura coi fiocchi più o meno da un anno 😦

ottobre16-10 ottobre16-13 ottobre16-12 ott16-21 ottobre16-11 ott16-19 ott16-18 ott16-24 ott16-20 ott16-3C’è da dire che incredibilmente il mio giardino in versione autunnale è ancora ricco di fioriture.

Il mio impegno costante nell’annaffiatura, portato avanti in spregio a quella piaga d’Egitto che sono le zanzare, sta dando i suoi frutti e questo mi rende molto orgogliosa !

Se penso poi al fantastico semenzaio che il Capo mi ha costruito sento che il mio pollice verde ha davanti a sè un futuro radioso !

ott16-23 ott16-22Un’altra cosa fantastica che ci è successa è stato il ritorno a casa di questo micino di nome Brodo,  misteriosamente sparito un paio di mesi fa.

In preda al pessimismo cosmico, lo avevo dato per morto, investito, azzannato, schiacciato…invece un bel giorno me lo sono ritrovato sulla finestra con lo sguardo di uno che è contento di rivederti.

Penso che una contentezza così erano secoli che non mi prendeva.
Ed è proprio una bella sensazione !ottobre16-14

ottobre16-16 ottobre16-15 ottobre16-1Ma non penserete che io me ne stia tutto il giorno mani in mano a contemplare verzure ?!

Giammai !

E infatti ecco i miei progressi sui tre progetti in corso.

Il maglione ( che è l’Hint of summer della Kraemer ) andava a rilento fino a quando gli ho fatto questa foto.
Ora sono partita in quarta e i progressi sono lampanti ( anche se immagino che quando lo avrò finito sarà troppo freddo per indossarlo ).

Il ricamo va pianino, che tutto quel nero mi annoia ma stringo i denti per finirlo e mi aiuto lavorando con la fantasia.

Il copriletto invece giace abbandonato causa esaurimento cotone.
Appena mi riesce di spianare le esigenze faccio partire un ordine clamoroso di filati !

ott16-5 ott16-4Ma non sono solo io a darmi da fare !

La ragazza dell’alberghiero affronta i compiti di pasticceria sostenuta dal tifo di tutta la famiglia che non vede l’ora di affondare i denti nella zuppa inglese !

erer-3Ma come potete vedere troviamo anche il tempo per rilassarci,
state tranquilli 😉

A presto !
buon autunno
di

Annunci

6 thoughts on “lasimo ♥ brodo

  1. che meraviglia le tue foto, che meraviglia la tua casa, il tuo giardino, i tuoi fiori, la tua pasticcera personale….che bello trovarti qua!
    l’ultima novità ….domenica sera arriva un nuovo inquilino…un altro cagnolino, visto che la mia adorata nipotina pelosa seguirà la sua padroncina ad Ibiza! non vedo l’ora di vederlo, lo va a prendere Tommaso nelle marche nel weekend.
    Il mio adorato Unai mi ha chiesto se posso fargli un berretto a maglia come quello dei giullari! ho cercato un po’ su internet ma non ho trovato nulla, per cui mi sono messa a disegnarlo ed a capire come posso realizzarlo, deve avere almeno tre punte!!! Per il mio amore questo ed altro….
    per tutto il resto….ti aggiornerò via mail.
    un abbraccio
    lela

    • Che meraviglia avere un cucciolo per casa ! Ci si innamora subito !
      Da noi la Zelda ha creato delle vere e proprie situazioni leggendarie quando era piccina e ce le raccontiamo ogni volta che abbiamo bisogno di farci quattro risate.
      Cavoli un berretto da giullare non saprei proprio farlo…su internet ho trovato solo quelli a due punte, quindi credo proprio di non poterti essere d’aiuto, ma secondo me te la caverai benissimo e Unai sarà il più bel giullare mai visto !

      un bacione grande

  2. Quando vedo e rivedo leggo e rileggo il tuo post…devo avere abbastanza tempo per il commento . Inizio dalla fine, dalla tua principessa che nonostante affonda i denti nella zuppa inglese è così leggera che si eleva da terra mentre si rilassa… Bellissimi i ragazzi !!! Bellissima tua figlia con il grembiale indaffarata con accortezza a preparare la zuppa inglese!!! Anche il gatto la guarda curioso (quella foto mi piace da morire )…e la zuppa inglese che dire !!!… Era il classico dolce che si preparava per le feste, le feste importanti :si battevano le uova con lo zucchero per fare il pan di spagna soffice, le uova dovevano essere fresche e battute per bene .dopo cotta al forno ,generalmente dopo il pane..dopo che si era raffreddata si tagliava a dischi e si bagnava con l’alchermes e si farciva con uno strato di crema pasticcera, metà con l’aggiunta di cacao e metà senza…era il dolce dei compleanni , di Natale e Pasqua….Ora è tanto che non la facciamo più …I fiori sono sempre bellissimi come i tuoi lavori, anzi capolavori …L’altra sera in farmacia è entrato un gattino e si è messo nella scatola delle ricette e di uscire non ne voleva sapere….me lo sono portato a casa… Ho comprato le crocchette della migliore qualità, la prima sera per farlo ambientare l’ho tenuto in casa dove ha fatto i suoi bisogni sulla poltrona (meno male che c’era una spessa copertina sulla seduta)..nonostante tutto ha preferito di andare dai bengalesi che con una roulotte sono dietro e oltre il recinto di casa e coltivano i nostri terreni ….e pazienza !!! Era Dolcissimo come il tuo Brodo, mi rincuora il fatto che forse aveva paura del cane !!!..Quante belle foto fai durante le tue camminate!!! Quelle bellissime piante di mele quanto mi ricordano !!! Da bambini dopo la morte di mamma io e mio fratello Marco (Un’anno più grande di me ) ci sballottavamo tra le due nonne , quella paterna e quella materna quest’ultima aveva diverse piante di mele proprio come quelle delle tue foto…Quanti ricordi !!! Poi Marco all’età di 12 anni (io ne avevo 11) e morto con un incidente con il trattore …..io stavo lì ad aspettare perché dovevamo vedere l’ultima puntata del “Il tesoro tra le tredici case )che poi non ho visto più …(la trasmettevano in televisione alla TV dei ragazzi) …e così sono rimasta sola …Ci coalizzavamo verso i grandi , eravamo molto uniti…… E’ stato il lutto più grande della mia famiglia, almeno per me. Non ti ho mai detto,penso , che ho un altro fratello sacerdote (il primo figlio) di 72 anni ora sta facendo il cammino di Santiago da solo . E’ partito il 6 ottobre e tornerà per l’8 di novembre …ha intenzione di fare 1000 km con tappe di circa 20 km al giorno partendo da Roncisvalle “peppeasantiago .blogspot.com” Che forza che ha!!! Deve essere proprio una bella esperienza ….E’ stato davvero molto bello incontrarti , ogni tanto ti racconto qualcosa della mia vita bella e brutta ….Un caro saluto !!!

    • Lo sai qual è la cosa straordinaria Francarita ?
      E’ che nonostante tutte le cose tristi ( e quella che mi hai raccontato in questo commento lo è particolarmente ) che la vita ti ha messo davanti, tu sei riuscita a diventare la persona splendida che sei.
      Una persona saggia, attenta, piena di voglia di fare, di scoprire e di condividere.
      Avresti tutte le ragioni per prendertela col mondo e invece sei piena di un entusiasmo contagioso !
      Deve assomigliarti molto tuo fratello Peppe ( che ora sto seguendo nel suo viaggio ), che sembra così giovane e instancabile.
      Ma che bella famiglia siete !
      Di sicuro non vi mancheranno le cose da raccontare quando vi ritrovate !

      Un abbraccio grande grande.

  3. Che belle le camminate autunnali (meno quelle estive, vero?).
    Le tue foto: me le guardo e me le riguardo ogni volta che pubblichi un post.
    L’ipomea è nel tuo giardino? Sono le mie preferite quelle azzurre, a me sono venute solo quelle fucsia, ma son belline lo stesso. Adesso è tutto un tripudio di belle di notte sul terrazzo, ripianto sempre i semini e loro si danno un sacco di fare e le piantine si propagano quasi da sole.
    Che contenta che il micino sia tornato, è un amore!
    La zuppa inglese, che bontà… per me è ormai solo un ricordo per via dell’intolleranza a latticini & co., ma almeno adesso che è arrivata la stagione giusta posso darci dentro con la zucca, in tutte le varianti possibili (oggi al forno).
    Un abbraccio grande grande!
    P.S.: la tua poltrona, è giunta? 😉

    • Uff…la mia poltrona non è ancora pronta…che scorno !
      Ma sono una cliente paziente !
      Le ipomee sono nel mio giardino ma ho fatto l’errore di piantarle in vaso e quindi non sono diventate grandi quanto pensavo. L’anno prossimo sarò più audace e tenterò la piena terra, consapevole del fatto che il Capo ci passerà distrattamente sopra col suo mitico tagliaerba assassino.
      Anche a me piace la zucca, soprattutto quella veronese ma in famiglia non condividono questo mio amore, quindi la mangiamo davvero di rado.
      Un abbraccio grande

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...