la nota dolente

quasinatale16-25Non so da voi, ma da queste parti è tutto un fiorire di iniziative in odore di Natale.

quasinatale16-32 quasinatale16-30 quasinatale16-19L’albero in piazza è stato acceso addirittura un mese prima della fatidica data e nel centro storico si snoda un infinito mercatino pseudo artigianale. quasinatale16-17quasinatale16-31quasinatale16-14quasinatale16-21Tutto molto bello, non fosse che appena usciti dal centro il mondo è quello di sempre.
Grigio e spento.
Per le lucine nei giardini ( che sono le mie preferite ) è ancora troppo presto, idem per i festoni e gli addobbi di periferia.

Persino il mio orologio biologico si rifiuta di tirar fuori il mio famoso spirito del Natale, perchè sa che spalmarlo lungo tutto il mese potrebbe essere deleterio per molti.

quasinatale16-33 quasinatale16-27 quasinatale16-29 quasinatale16-22Nel tentativo di caricarmi mi sono sciroppata anche l’accensione di Fano ma confesso di aver trovato molto più interessante la visita al Duomo e a certi localini spuntati dal nulla ma molto molto accattivanti.

quasinatale16-23 quasinatale16-18 quasinatale16-10 quasinatale16-15quasinatale16-24Questi festeggiamenti anticipati hanno coinciso perfettamente con l’avvento del mio quarantaquattresimo compleanno compleannoEvento al quale preparo la famiglia con largo anticipo, così che la loro volontà sia perfettamente piegata ai miei voleri quando finalmente arriva il momento di concretizzare i festeggiamenti !
Ma quest’anno gli è andata bene che mi sentivo modesta 😉

Per la cronaca, oltre ad una cena luculliana nel mio ristorante del cuore, ho avuto come regalo delle fantastiche scarpe da bosco che però ancora attendono di essere inaugurate.

quasinatale16-28 quasinatale16-26 quasinatale16-11 quasinatale16-9 quasinatale16-8 quasinatale16-7 quasinatale16-6 quasinatale16-12La cosa strana è che quest’anno l’inverno sembra davvero non voler arrivare.

I colori del giardino stanno lentamente cambiando ma le temperature sono ancora così gradevoli che spesso ci ritroviamo a star fuori invece che davanti al camino.quasinatale16-1quasinatale16-20quasinatale16-3Poi però è arrivata questa fantastica poltrona sulla quale mi nonnizzo allegramente, armata di gomitoli o telaio e mi ci sento decisamente a mio agio, tanto che ho detto a tutti che voglio esser ricordata proprio così: incorporata alla poltrona !quasinatale16-4Anche il divano non è male, tanto che spesso risulta difficile trovarlo libero !

Ora ci manca solo la consegna del mobile da mettere sulla parete rossa per dichiarare concluso il rifacimento del salotto ( anche se poi ho tutto un progetto di quadri che mi impegnarà a vita ma che mi piace rimuginare ogni volta che passo davanti alla parete vuota ) ma la vedo ancora lunghetta.

Fortuna che siamo dei tipi pazienti.
zelda

La nota dolente arriva adesso.

Alla fine di un post che avevo iniziato a scrivere qualche giorno fa, prima che accadesse.

Che dentro di me lo sapevo che doveva accadere, perchè le cose non andavano bene ma riuscivo a parlarne come se fossi pronta.

Invece poi non si è pronti mai.
Dodici anni di fedeltà incrollabile ed assoluta, di pazzia, di saliva, di grattini, coccole e amore sfrenato sono un regalo così prezioso che rinunciarvi è la cosa più difficile al mondo.

E faccio fatica anche a scriverlo quanto mi manca quel testone da accarezzare e quanto sia dura rassegnarsi al peso di un’assenza che si sente in ogni momento.

In. Ogni. Momento.

Qualcuno metta la parola fine a questo anno funesto perchè io ne ho avuto abbastanza.

Annunci

Il mio guru si chiama Zelda

IMG_9752Avessi delle foto da mostrare, le mostrerei.
Avessi storie da raccontare, le racconterei.
se avessi più fantasia me le inventereiiii…
e invece niente….

mi perdonerà Ivano Fossati per avergli storpiato l’idea di questa melodia (che tra l’altro appartiene a quella che in assoluto è una delle canzoni della mia vita) ma sono stati giorni difficili e il mio neurone solitario tenta di tirarsi su come meglio può !

DSCF0021ddoèopSono stati giorni di principesse influenzate, di gatti castrati, di Zelde malatissime, di colesteroli, panini integrali e fili d’olio a crudo.

Sono stati giorni di magoni e riflessioni.

Sono stati anche giorni di freddo, quando tutto quello di cui ho bisogno è un po’ di sano calore solare.

E proprio il freddo ha fregato la fanciulla di casa, che sull’onda del clima primaverile aveva dismesso sciarpa e maglione in favore di un decolletè in bella vista!

Fortuna che mia figlia quando è malata si rabbonisce e diventa tollerante persino con il fratello, tanto che abbiamo passato dei bei pomeriggi spensierati e ridanciani come non ci capitava più da mesi ormai.

DSCF0025DSCF0024E se in questi malanni passeggeri riesco a trovare anche il lato positivo, poco c’è da stare allegri con i risultati dell’ecografia fatta alla Zelda che sta malissimo ma non lo sa, tanto che continua ad essere il cane più pazzo del mondo.
DSCF0004DSCF0022Invece sarebbe bene che si desse una calmata visto che da come è messo il suo cuore pare sia a rischio d’infarto improvviso.
E così il mio mantra è diventato ” NON FATE AGITARE IL CANE “, comprensivo dell’esaudimento immediato di ogni suo desiderio in modo da evitarle qualsiasi tipo di stress.

DSCF0041A ciò si aggiunge il categorico verdetto delle analisi del Capo, che all’alba dei cinquant’anni ha deciso di sottoporsi a revisione ed è saltato fuori che come un umano qualsiasi ha dei problemini col colesterolo.
Una cosa minima che però ci spinge ad interrogarci prima di ogni pasto e che ha magicamente fatto apparire sulla nostra tavola i tristissimi panini integrali e le verdure condite a crudo 😦 .

DSCF0010Ho anche tutta una serie di grattacapi familiari, che mi portano ad un inutile ed insano rimuginare.

Ma tutto questo non mi toglie la voglia di stare serena e anzi mi spinge ad aprire meglio gli occhi e il cuore, alla ricerca di cose belle che compensino i pensieri tristi.

La mia fortuna è che di cose belle se ne trovano ancora a bizzeffe !

238-2278-2272-2Il piacere di fare delle foto insolite per un allestimento matrimoniale ( con annessa panzata di confetti 🙂 )006Quello di ritrovare le fragole buone dopo un lungo anno di privazione e compiacersi della meravigliosa ciclicità dell’esistenza.
MrTurner_Finalanother_year_748140274Incappare in una serie di bei bel film.
covercover2E in un paio di libri capolavoro.

Il mio guaio quando sono triste è che tendo a leggere tantissimo.
Mi fa comodo avere un mondo in cui scappare quando nel mio c’è troppo caos e incontrare personaggi di cui innamorarmi, altri da odiare spudoratamente, vivere vite parallele e lontanissime.

Fino a qualche anno fa scrivere era l’attività a cui dedicavo in assoluto più tempo.
Ho sempre girato con un quadernetto dentro la borsa.
Un meraviglioso appiglio contro la solitudine, la noia o l’imbarazzo.
Mi bastava aprirlo per sentirmi a casa ovunque mi trovassi e non c’era giorno in cui non sapessi cosa scriverci.

Poi ad un tratto il bisogno di mettere le parole sulla carta è come evaporato.

Sono stata risucchiata dal vortice di un quotidiano che evidentemente mi appaga da ogni punto di vista.

O forse sono semplicemente diventata troppo pigra.
003Ma quando ho visto questo quaderno coi gatti neri e la penna con il fenicottero ho pensato fosse un segno del destino e li ho presi ripromettendomi di mettere da parte la vergogna e il senso di colpa in favore di una sorta di autodisciplina con la quale mi spingerò a scrivere più spesso e più intimamente.

Diciamo che questo è il mio personale impegno per la primavera duemilaesedici.

Il vostro qual è ?!

l’Incognito

014le temperature si sono abbassate.
036041 (2)028quel tanto che basta per incantarci con un mare meravigliosamente inquieto.
116 copia092114la mia macchina è di nuovo rotta.

ma ora che sono più positiva mi sembra che non ci sia nulla che non si possa rimandare e impiego al meglio il tempo guadagnato.
014 (2)026la Zeldolona sembra stare meglio e reclama tutti i giorni la sua passeggiata nelle campagne, mostrando ogni volta una maggiore resistenza alla fatica.
060073077064038041fuori il panorama si è fatto decisamente brullo e malinconico e questo rafforza prepotentemente il mio bisogno di casa-camino-divano.

e195fbea-de87-4777-80fa-d283343b4330La locandina di Le Meravigliequel che sapeva maiseblu-ray-&-dvd-iltalia-i-segreti-di-osage-county-locandinaCera-una-volta-unestate-attachmentdopo natale ci siamo dovuti prendere un nuovo televisore perchè quello vecchio proprio non ce la faceva più, ma a parte lo scorno per la spesa devo ammettere che è stata un’ottima mossa perchè ha segnato il ritorno del film serale/notturno per me e il Capo.

ne abbiamo visti tantissimi ( e tutto questo andare a letto tardi di sicuro non giova al nostro fisico ma è una bella sferzata per lo spirito ) alcuni piuttosto bruttini ma altri decisamente belli, tanto che ho inserito qualche locandina perchè la consideriate un caldo consiglio.

007la cattiva stagione ci ha regalato anche un nuovo ospite.

Incognito, gatto bonsai, vista la sua cagionevole salute sembrava esser destinato “a non passare l’inverno” come ha detto il veterinario, invece è bastato metterlo al caldo e cacciargli giù qualche pasticchina per vederlo rifiorire.

purtroppo credo che questa resurrezione gli abbia dato un imprinting errato che mi mostra ai suoi occhi come una madre o una dea da seguire sempre, ovunque e ad ogni costo.

un-wallpaper-del-gatto-con-gli-stivali-per-il-film-d-animazione-shrek-2-118671questo mi causa non pochi disagi, perchè diciamolo, è tanto carino, ma vivere con un gatto sempre attaccato alle gambe non è il massimo.

ogni volta che rischio di rompermi l’osso del collo per causa sua lo minaccio di morte e altre atrocità, ma è sufficiente che mi guardi fisso per trenta secondi e niente…sono di nuovo in suo potere !
048concludo facendo gli auguri a questo bell’uomo che oggi compie un numero imprecisato di anni e che suo malgrado rappresenta il punto saldo della mia vita.

buona settimana

macro life

yeppa ! piatto ricco, mi ci ficco ! my favorite flower nella fase iniziale del mio approccio alla fotografia ho preso una sbandata per il macro.

mi affascinavano i mondi nascosti, la pazienza che ci vuole per ottenere uno scatto insolito, i colori e i particolari che si nascondono nelle cose che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni.

hey, what are you doingcoming soonmi sono comprata un obiettivo economico e ho passato ore ed ore inginocchiata un po’ ovunque, ad attendere insetti, gocce di brina, raggi di sole.

facevo foto come quelle qui sopra.
foto molto alterate che ora non mi piacciono più.

perchè dietro il macro c’è una fregatura grossa che i libri di fotografia non raccontano mai, ed è che quando guardi bene nelle cose ci trovi soprattutto schifezze…muffe, sporcizia, marciumi e tante altri elementi di disturbo che poi ti devi prendere la briga di eliminare con un buon programma di fotoritocco.
003è per tutta quella fatica del togliere che ho un po’ messo da parte questo genere di fotografia e le ho preferito quella di ampio repiro, anche se certi giorni mi impongo di ritirar fuori il mio obiettivo e avvicinarmi alle cose.
qweqweqweqche poi, a ben guardare io, nella vita in generale, ho un’ottica molto macro e sono sempre e comunque inevitabilmente attratta dalle cose più nascoste e meno appariscenti.
qweqwewqdi sicuro a guardare il mio quotidiano recente con una bella lente, di schifezze ne trovereste tante!
una micro frammentazione di minuscoli eventi nefasti i cui effetti difficilmente si possono eliminare a computer.
wqeqweqwil mio cane sta ancora male.
ha questa “malassezia” che non gli dà pace e lo costringe a continue visite dal veterinario.
l’effetto secondario di questa malattia (il primo è il prurito) è un’incredibile puzza di rancido che ormai pervade me, la mia macchina e il mio portico.
e un po’ anche l’ambulatorio del dottore, che ho notato ci accoglie con la finestra aperta e ha sempre una gran fretta di liquidarci !
fortunatamente la Zelda vive fuori casa ma vi assicuro che qui attorno aleggia una nube tossica.
passo le mie giornate a lavare tutto quello che mi capita sottomano ed essendo la persona che più le sta accanto mi tocca cambiarmi i vestiti di continuo.

qweqweqed ecco che nell’inesorabile catena della sfiga mi si rompe la lavatrice.
tredici anni di onorato servizio e poi quando più avevo bisogno di lei mi ha lasciata.
quella nuova la consegneranno venerdì, quindi è più di una settimana che non faccio il bucato.
inutile dire che sto mettendo anche i vestiti dark punk che indossavo negli anni ottanta e che tenevo nell’armadio come un cimelio!

mia figlia tenta di consolarmi ricordandomi che anche il Leopardi puzzava parecchio ma questo non scalfisce in alcun modo l’alta opinione che abbiamo di lui.

qweqweqegià, mia figlia…
una bambina segnata dal suo essere brava e buona.
una ragazza con un percorso scolastico eccellente che l’avrebbe portata dritta dritta dal liceo all’università proprio come io avevo sognato per lei e che invece in questi giorni mi ha comunicato di aver deciso che nella vita vuole fare la pasticcera e che quindi ha intenzione di iscriversi all’alberghiero.

l’alberghiero ?!

no ma allora ditelo che la legge di Murphy ha un fondamento scientifico, ditemelo che così son pronta per quello che ancora deve venire.

e lo so che i sogni dei giovani vanno rispettati e tutte quelle menate lì ma rendetevi conto che ho una certa età e che il correggerle i compiti mi porterà ad avere dei picchi di colesterolo che neanche mia nonna aveva !

qewqwewqe'0'0ìe non sto a raccontarvi che accendiamo la tele a manate perchè si è rotta anche quella e che la mia macchina da quando ha cominciato a piovere fischia di un fischio molesto e sinistro.

e non vi dico nemmeno di quanto sono preoccupata per la salute di mia madre e dell’ansia per l’imminenza di un natale incerto.

qwewqeqwevi lascio con un altro macro.
uno scatto che vede me e il Capo, stretti stretti nel divano, sotto una copertina non ancora finita a chiacchierare fitto e a sbaciucchiarci, invincibili e inattaccabili.

nonostante Murphy !

chiudere i cerchi

sfsafsafsdAbbiamo avuto un paio di giornatine coi fiocchi, passate a pellegrinare tra specialisti per umanoidi e veterinari pazienti.
ne siamo usciti abbastanza bene…non fosse per l’immane quantità di medicinali da sminuzzare, spalmare, frizionare e compagnia bella.

sfsfsfde comunque avere due cuccioli malati mi intristisce assai ( soprattutto perchè parlando di quello a quattro zampe il veterinario gli si è riferito chiamandolo “cane anziano” ).

mi piace molto prendermi cura degli altri ma preferisco farlo senza dover sottostare alle sterilissime prescrizioni del medico.060sfsafsafdssdafsdafsasafsdfsfsdgrtgdgfdf

sdfsfsfssdfsfsfdsora che la parte angosciante della situazione è stata messa alle spalle, posso dire che in fondo non va poi così male.

il fine settimana è stato caldo e piacevole.

073e4535535werw4234ewrwr2w3423wPesaro ci ha offerto la sessantesima edizione della festa dei fiori, dalla quale sono ritornata mediamente carica di vasi e vasetti.
in contemporanea: mostra di bonsai, mostra micologica e fiera degli sposi…cosa volere di più ?!
tretretete siccome non posso sempre affondare i magoni nelle fette di torta ( tra l’altro vorrei fermarmi un attimo ad elogiare l’incredibile morbidezza e fragranza che l‘alzatina con coperchio ikea garantisce per giorni e giorni…un oggetto che tutti dovrebbero avere !)…
wrewrwrwqeqweqweqweqeqwe006werwrwrwrmi curo girovagando per la casa vuota e silenziosa del mattino, dove ognuno ha lasciato qualcosa di sè
e dove faccio il pieno di colori e passioni e musiche che accompagnano i miei figli in questa loro repentina fase di crescita e mi ricordano quanto è miracoloso e totalizzante assistere a tutto questo.

4353453453534poi sull’onda dei miei turbamenti emotivi, ieri, mentre vagavo nel giardino cercando di dimenticare quanto può essere drammatico costringere un labrador reticente a fare il bagno disinfettante tutti i giorni, ho pensato che mi sarebbe stato utile perdermi in qualcosa di pratico e poetico.

pensando alle ghirlande spettacolari che sa creare lei ho messo mano agli alchechengi e mi son detta che chiudere un cerchio era proprio quello che faceva per me in quel momento.

34534543ertertevidentemente troppo ottimismo.

ora,
a parte che secondo me i miei sono alchechengi tarocchi perchè sembran fatti solo di foglie e per scovare tre lanternine in fila ho dovuto sacramentare giù per tutto il greppo.
a parte che lei parla di intrecciare come se fosse una cosa da niente e invece a me ‘sti quattro rami scappavan via da tutte le parti e quindi ho dovuto metter mano al fil di ferro.
a parte che probabilmente ci avevano anche pisciato i gatti.

4553453453fatto sta che quando ho finito il mio capolavoro stitico e sghimbescio mi sono resa conto che sul mio portone non ci stava bene affatto e quindi per fargli la foto ho dovuto pure piantare un chiodo nel muro perdendo così tutto il romanticismo del momento e l’estetica del caso.

e quindi forse non sono ancora pronta per chiudere i miei cerchi ma conservo intatto l’ottimismo e aspetto.

buona settimana !

fame

dicdicembre (6)fame.
convivo con un paio di piccole persone in crescita che hanno sempre fame.
a pranzo mi chiedono cosa ci sarà per cena e a cena mi chiedono cosa ci sarà per pranzo.

dicembre (13)dicembre (4)IMG_7612i gatti han sempre fame anche loro, e appena mi azzardo a socchiudere la porta sul retro me li ritrovo tutti dentro a caccia di crocchette.

il cane poi non ne parliamo, che lui si porta dietro un bagaglio di fame atavica incrostato nei suoi geni di lupo.

dicembre (1)dicembre (7)dicembre (8)dicembresarà il freddo, mi dico.
o sarà che i figli a volte non ci somigliano,
perchè io quando ero piccola non mangiavo niente ed ero la dannazione di mia madre.

dic (1)dicembre (9)sarà che mia figlia quest’anno ha deciso di lasciar perdere la danza e buttarsi sulla pallavolo ed esce dagli allenamenti completamente regredita ad uno stato primitivo con un vocabolario di sole due parole: doccia e cibo.

sarà che la casa quando c’è profumo di cibo sembra ancora più accogliente e certi odori ne fanno il posto migliore al mondo.

dicembre (5)dicembre (3)anche il calore ha un suo ruolo fondamentale.
tornare in una casa calda è quanto di meglio ci si possa augurare e il massimo è riuscire a portarsi addosso un po’ di quel calore per tutto il giorno.

lode eterna a chi scoprì il fuoco e la lana !

dicembre (11)( e la cioccolata calda ! )

dicembre (10)dicembre (12)dicembre (2)ma ci sono anche un calore e una sazietà che vengono da dentro e sono legati alle  emozioni che ci regalano certi colori, certi gingilli e certi occhi.

sarà per questo che io son satolla !

lasimo nella natura

ponte 1 nov (4)di fine settimana lunghi ce ne dovrebbero essere almeno due al mese.
per noi, che andiamo a scuola anche di sabato, basterebbe una lunghezza davvero minima, giusto il tempo di tirare il fiato e godersi un tempo vuoto.

ponte 1 nov (6)settimane fa il piccolo di casa ha letto a scuola un bel racconto che parlava di una gita nel bosco e da allora la sua richiesta è stata costante ed entusiasta.
potevamo deluderlo ?!
giammai !
quindi ci siamo armati di scarpe comode e siam partiti.
( la fiasca di vino rosso che i protagonisti del suo racconto si portavano appresso l’abbiamo censurata tra le proteste !)

ponte 1 nov (8)ponte 1 nov (2)ponte 1 nov (7)il bosco è un posto di una bellezza straordinaria.
è bello da percorrere, da osservare e da respirare.

ponte 1 nov (15)ponte 1 nov (17)ponte 1 nov (5)ed io che sono una fanatica dell’ambiente urbano, mi stupisco di me stessa, perchè l’approccio positivo che ultimamente mi capita di avere con certi luoghi lontanissimi dal mio immaginario interiore, mi lascia ben sperare per gli anni a venire.
è fantastica la prospettiva di avere un mondo nuovo da esplorare e godersi.

ponte 1 nov (14)ponte 1 nov (11)ponte 1 nov (10)ponte 1 nov (1)ponte 1 novponte 1 nov (9)ponte 1 nov (21)ponte 1 nov (19)ponte 1 nov (20)io non mangio funghi, per vari motivi che non sto qui a spiegare, però esteticamente li trovo dei capolavori e non mi stanco mai di fotografarli, di annusarli e di far scorrere le dita sulle lamelle morbide.

ponte 1 nov (12)ponte 1 nov (13)ponte 1 nov (3)ponte 1 nov (16)ponte 1 nov (18)nel bosco poi si fanno incontri insoliti.
oltre ai classici cercatori di funghi, col loro cestino a tracolla e una cordialità fuori dal tempo, capita anche di incrociare il cane con la lingua più lunga del mondo, trascinato in una corsa senza fine da una felicità che solo i cani sanno afferrare.

ponte 1 nov (25)ponte 1 nov (23)ponte 1 nov (27)ponte 1 nov (24)ponte 1 nov (26)ponte 1 nov (28)ponte 1 nov (22)ponte 1 nov (29)ma siccome non ci è bastata l’umidità del sottobosco, sabato siam ripartiti alla volta di Cervia dove c’è una bella Casa delle Farfalle.

inutile dire che ho pregato tutti di chiudermici dentro e tornare a prendermi dopo una settimana !

tra le altre meraviglie di cui mi son riempita gli occhi un posto notevole lo ricopre l’Ibiscus, fiore da me sempre sottovalutato ma che nel suo pseudo-ambiente naturale mi ha mostrato una grazia e un fascino irresistibili, tanto che prevedo di coltivarne un’intera piantagione questa primavera !

ponte 1 nov (34)la visita alle Saline invece è stata parecchio deludente (soprattutto se rapportata al costo dell’ingresso).
interessantissima la parte teorica e preparatissime le guide, ma quando mi parli di una camminata di un’ora e mezza nel cuore della salina e di postazioni per il Birdwatching io mi faccio delle illusioni.
Posso accettare il fatto che i fenicotteri siano da tutt’altra parte e non si vedano nemmeno col binocolo, ma che la camminata consista nel fare avanti e indietro su un argine, che potrebbe essere un qualunque argine, perchè anche il sale e tutto ciò che riguarda la sua lavorazione sono lontani anni luce mi risulta molto più difficile da accettare.

ponte 1 nov (33)fortuna i binocoli in dotazione che ci hanno tenuti parecchio impegnati !

ponte 1 nov (32)e insomma il week end è volato ma la nuova settimana ci trova carichi ed energici come non mai !

speriamo in un novembre felice !

post for knitters. astenersi tutti gli altri

IMG_6476Nelly Nero Pop Strttrtarsul web pare arrivato l’autunno.
foto di foglie cadute, zucche, bacche rosse e funghi di ogni specie.

IMG_6468probabilmente il cambio delle stagioni è diventato una questione cronologica, perchè io, se mi guardo intorno, vedo ancora un sacco di gente con le ciabattine e l’asciugamano da mare.

IMG_6462ma a parte l’assenza di quell’unico e insostituibile stato d’animo che l’autunno si porta dietro, devo dire che non mi dispiace per niente.

IMG_6366IMG_6455IMG_6450dentro casa le temperature si sono abbassate quel tanto che basta per accendere il forno e ritrovarsi le piante piene di vita.

e soprattutto direi che la temperatura è ideale per lavorare la lana (anche se a dire il vero non mi sono mai veramente fermata ! ).

IMG_6421il mio primo maglione è in dirittura di arrivo.
mi manca una manica e la fascia per i bottoni.

è ciucciatissimo ma ho visto che quasi tutte quelle che lo hanno fatto lo indossano parecchio aderente.
ha un buco sottobraccio nonostante abbia tirato su un sacco di maglie, ma dopo averlo fatto e sfatto dieci volte, ho deciso che lo rammendo alla fine e guai a chi mi dice qualcosa !
insomma non è che sia proprio filato tutto liscio ma sono contentissima di aver finalmente sfornato qualcosa di più complesso di uno scialle.

ora mi sento davvero pronta per puntare ad un livello superiore !
io ambiziosa !!

IMG_6491 copiaho comprato degli incantevoli ferri da calzino.
durante l’estate ho prodotto calzini per tutti ma ho sempre usato i ferretti circolari.
è giunta l’ora di imparare ad usare il gioco di ferri che fa tanto nonna !

love socksdi tutti i calzini fatti, i miei preferiti sono questi.
love socks.
qui il pattern gratuito.
i miei non li ho ancora fotografati ma sono neri e rosa, tutti pelusciosi.

successivamente, nella mia evoluzione di knitter, miro a questi che seguono:

calze 1 pattern

calze2pattern

calze4pattern

calze 5pattern

7155468444_f2c5eba711_zcon la kauni della foto sopra invece farò questo scialle per me, sperando di azzeccarci col pizzo del bordo.

PA010016_medium2poi mi sono innamorata perdutamente di quest’altro che mi sembra a dir poco meraviglioso…diciamo che stona parecchio col mio look abituale ma voglio davvero prendermi la soddisfazione di farlo !
vorrà dire che poi lo regalerò a mia cugina !! eh, eh, 🙂

celestarium_d_500_medium2questo invece è per quando davvero avrò sviluppato una patologia, perchè a prima vista forse vi sembrerà una tovaglia coi buchi, ma non crederete alle vostre orecchie quando vi dirò che quei buchi non sono messi a caso ma rappresentano la carta celeste con tutte le sue belle costellazioni !

scarf_cropped_medium2 questo che fa country e calore allo stesso tempo.

9431824530_411d9046c4_ze infine quest’altro che non è un granchè ma ha il profumo di lui e di tutti i suoi viaggi.

2277970656_f1b3615341_zovvio che il Capo uno scialle non se lo metterebbe mai purtroppo, quindi gli produrrò questo fantastico e semplicissimo maglione molto maschio.

mi sa che ho esagerato.
dubito di riuscire a fare tutto quest’inverno.
magari sforo un po’ con i tempi ma avere degli obiettivi mi aiuta a tenere alte le aspettative.

Nelly Nero Pop StadfsfsrIMG_647544 copiaeecerto, ho un sacco di distrazioni.

ma sento che ce la faccio !

cose di casa

IMG_4026il nostro giardino ci fa dei regali.

le more, residuo di un angolo dedicato ai frutti di bosco oltre un decennio fa e poi abbandonato a se stesso, dopo aver scoperto che l’abuso di tali frutti porta a certi membri della nostra famiglia notevoli scompensi intestinali.

IMG_4061IMG_4064IMG_4071le prime verdurine striminzite, che coltivo in vaso perchè la terra è troppo dura e troppo in basso per la mia schiena debole.

IMG_6017la passiflora che è il fiore più bello del mondo.

IMG_4042l’agapanto, che quest’anno mi ha tradita dandomi solo qualche fiore.

IMG_4163IMG_4150IMG_4053le prime meravigliose perle dentro le foglie del loto.

IMG_4040un nuovo fiore nel glicine che si appresta alla sua seconda fioritura.

IMG_4160la vite americana che si arrampica vigorosa e verdissima.

IMG_4077una popolosa famiglia di ranocchie sparse un po’ ovunque e che trattiamo come delle piccole dee.

IMG_4098IMG_4139IMG_4141IMG_4188IMG_4169IMG_4198IMG_4207e poi finalmente la prima volta in “piscina” per i bambini e il loro babbo.
momento che resta da anni il punto fermo dell’estate, atteso e vissuto intensamente come nessun’altro.

IMG_4265
IMG_4276IMG_4278IMG_4279IMG_4280IMG_4282IMG_4310un po’ meno atteso dal nostro quadrupede che è probabilmente l’unico labrador del mondo con la fobia per l’acqua ( tale padrona tale cane) e il cui lavaggio richiede un notevole sforzo fisico e psicologico da parte di tutti i membri della famiglia.

IMG_4219IMG_4220IMG_4221e poi la nuova imbevibile ( imbevibile per me, perchè lui se l’è scolata allegramente tutta !) birra scura del babbo e il gelato sacro di Gianfri ( la cannella è il mio gusto preferito duemilatredici ), che è così buono da scoraggiare qualsiasi tentativo di autoproduzione !

buona domenica di ♥ !

verde que te quiero verde

IMG_2098in questi giorni di primavera, mi basta aprire la porta di casa per prendere il largo in un calmo mare di verde.

IMG_1904IMG_1903e non è un verde normale.
è così forte ed intenso che fa male agli occhi.

IMG_2211secondo me un individuo per avere un totale equilibrio psicofisico ha bisogno di riempirsi gli occhi di colore.

esistono molti modi per farlo.
ci sono i quadri, la fotografia, il cinema, le feste di paese.

ma non c’è niente che equivale alla totale immersione che la primavera ci regala.

obiettivamente non sono un’amante della natura.
non nel senso tradizionale perlomeno.

eppure ci sono in natura tante piccole vite che mi appassionano e mi addomesticano.

non sono più libera.

IMG_2008IMG_1890IMG_2017sono dei pesci che hanno ricominciato a mordicchiarmi le dita a pelo d’acqua.

IMG_1870IMG_1877IMG_1952IMG_1955 copia 2sono della prima ninfea sbocciata nel mio piccolo tempio.

IMG_1911sono delle ciliegie acerbe e del loro rosso che attendo paziente.

IMG_1895IMG_1858IMG_1855IMG_1868IMG_1852IMG_2048sono dei fiori che contano sul mio pollice verde per continuare a vivere.

IMG_1528IMG_1533IMG_1539IMG_1541sono del mio vecchio cane famelico.

IMG_1865IMG_2215e soprattutto sono di tutti i gatti pazzissimi che affollano il nostro giardino.

insomma, io non sono mia.