piccolissimo post

febb-6Piccolo e miserrimo visto che ho giusto quattro foto e pochi pensieri.

febb-7Ero rimasta ferma alle vacanze di natale e invece siam già a metà febbraio e io son di nuovo qui a chiedermi com’è che il tempo ha preso a correre lasciandomi clamorosamente indietro.

Abbiamo avuto il sacro compleanno del Capo, che ha spento cinquantuno candeline senza troppi propositi salutisti ( poichè sta eroicamente mantenendo quelli dello scorso anno) ma nel frattempo ha cambiato lavoro, settore e compagnia bella.

Questa cosa ci ha un po’ destabilizzato visto che avevamo fatto grandi progetti per riempire i primi mesi di disoccupazione… ma evidentemente non era destino e quindi ricominciamo il nostro solito tran tran, con un pizzico di allegria in più grazie al fortissimo profumo di primavera che c’è nell’aria !

febb-5 febb-8La cuochina sopraffina ha fatto degli strozzapreti fenomenali, tanto che abbiamo deciso di avviare una produzione costante e mensile, dimodoché nel nostro freezer non manchi mai una bella dose di pasta all’uovo.

Tra poco meno di un mese la vedremo partire per l’Inghilterra e questa cosa mi smuove dentro tutta una serie di gioie che fatico a contenere.

Avere dei figli non era nei miei progetti fino a quando non ho incontrato il Capo e mentre li aspettavo me li immaginavo già grandi, con la valigia sempre pronta e la voglia di vedere il mondo e godersi la vita.

Ora che è arrivato il momento c’è quella paura di non essere più lì per proteggerli, ma la contentezza di saperli liberi è così grande che surclassa tutto il resto.

E non vedo l’ora di programmare il prossimo viaggio e quello dopo ancora 😉

tre56ete5 5656t6565Io invece, oltre ad un’altra velocissima capatina in Lombardia, son stata e sono malaticcia.
Mi è persino venuto un febbrone.
Evento raro e devastante.
Ora mi trascino la tosse e un po’ di malessere generale ma conto di rimettermi in fretta vista la fantastica luce che ci invade da un paio di giorni.

Son stata così male che non ho combinato niente di buono ma in compenso conosco a memoria tutte le canzoni dell’ultimo Sanremo 😛

4564tete ertertert5eI gatti mi han fatto da coperta tutte le sante sere e davvero non mi spiego il sottile filo magico che mi lega a questo pazzo della foto, che mi possiede fino al midollo e che con un solo sguardo è capace di svoltarmi al meglio la giornata.

***

Visto come è andato finora questo nuovo anno mi ripropongo di ricominciare con più grinta verso marzo.

Questo che arriva però deve assolutamente essere un week end coi fiocchi perchè me lo merito proprio !

A prestissimo

Annunci

lasimo ♥ brodo

ott16-14Per il Capo e per me questa è stata l’estate delle camminate.

Hop, hop, hop…temerari abbiamo sfidato il caldo, la sete e il sudore.

ott16-16ott16-10ott16-7ott16-6Ci sono state una costanza e una metodicità nel nostro adempiere il buon proposito che quasi non mi ci riconosco.ott16-27 ott16-13 ott16-12Confesso però che ultimamente avevo cominciato ad arrancare.

Se c’è una cosa che m’ammazza è il caldo e quest’anno di caldo ne ha fatto parecchio.

Il mio improvviso ammutolire è di solito il segnale che il Capo coglie e traduce con un pragmatico “forse oggi è il caso che ci fermiamo qui” e il “qui” è tradizionalmente un baretto del mare.

Diciamo che negli ultimi tempi bramavo il mio bar come un disperso nel deserto brama un’oasi.

ott16-11 ott16-9 ott16-25-2 ott16-17-2 ott16-26Ma ora è scoppiato l’autunno: la campagna è satura di colori straordinari e profuma di umido e fermentazione e io di camminare non mi stanco mai.

E’ come se il mondo fosse tornato ad essere un posto bellissimo, con gli alberi carichi di mele e il sole che filtra poetico tra le nuvole della sera.

003-3In questa mia ciclica fase di esaltato amore per la natura, mi capita spesso di andare a salutare l’unico Ginkgo Biloba presente in città e non posso fare a meno di chiedermi se la mia ossessiva passione infantile per Marcovaldo non stia in qualche modo dando i suoi frutti ( un po’ malati 😉 !)

004 007-3 005 024-2 ottobre16-7Ad aspettarci in centro poi c’era l’ennesima Festa dei Fiori.
Un po’ più popolare e meno ricercata rispetto a quella di Rimini ma comunque ben allestita e molto godibile.

ott16-2013 ottobre16-8 ottobre16-5 sfg 018-3 020-2 ottobre16-6Il mio stand preferito resta quello dei bonsai, anche se poi finisco sempre col fare i miei acquisti da un simpatico signore che ha un’esposizione variegata e caotica in perfetto stile col mio giardino.

ottobre16-2 ottobre16-3 ottobre16-4 Fermo resta anche il mio amore per le orchidee, che però ultimamente evito di acquistare perchè mi sembra di far torto alle mie “survivors” da cui aspetto una fioritura coi fiocchi più o meno da un anno 😦

ottobre16-10 ottobre16-13 ottobre16-12 ott16-21 ottobre16-11 ott16-19 ott16-18 ott16-24 ott16-20 ott16-3C’è da dire che incredibilmente il mio giardino in versione autunnale è ancora ricco di fioriture.

Il mio impegno costante nell’annaffiatura, portato avanti in spregio a quella piaga d’Egitto che sono le zanzare, sta dando i suoi frutti e questo mi rende molto orgogliosa !

Se penso poi al fantastico semenzaio che il Capo mi ha costruito sento che il mio pollice verde ha davanti a sè un futuro radioso !

ott16-23 ott16-22Un’altra cosa fantastica che ci è successa è stato il ritorno a casa di questo micino di nome Brodo,  misteriosamente sparito un paio di mesi fa.

In preda al pessimismo cosmico, lo avevo dato per morto, investito, azzannato, schiacciato…invece un bel giorno me lo sono ritrovato sulla finestra con lo sguardo di uno che è contento di rivederti.

Penso che una contentezza così erano secoli che non mi prendeva.
Ed è proprio una bella sensazione !ottobre16-14

ottobre16-16 ottobre16-15 ottobre16-1Ma non penserete che io me ne stia tutto il giorno mani in mano a contemplare verzure ?!

Giammai !

E infatti ecco i miei progressi sui tre progetti in corso.

Il maglione ( che è l’Hint of summer della Kraemer ) andava a rilento fino a quando gli ho fatto questa foto.
Ora sono partita in quarta e i progressi sono lampanti ( anche se immagino che quando lo avrò finito sarà troppo freddo per indossarlo ).

Il ricamo va pianino, che tutto quel nero mi annoia ma stringo i denti per finirlo e mi aiuto lavorando con la fantasia.

Il copriletto invece giace abbandonato causa esaurimento cotone.
Appena mi riesce di spianare le esigenze faccio partire un ordine clamoroso di filati !

ott16-5 ott16-4Ma non sono solo io a darmi da fare !

La ragazza dell’alberghiero affronta i compiti di pasticceria sostenuta dal tifo di tutta la famiglia che non vede l’ora di affondare i denti nella zuppa inglese !

erer-3Ma come potete vedere troviamo anche il tempo per rilassarci,
state tranquilli 😉

A presto !
buon autunno
di

ossessioni d’autunno

ottobre15 (1)L’autunno è una stagione MERAVIGLIOSA che a casa nostra è iniziata ufficialmente con la produzione della prima torta di mele ! ott (1)ottobre15 (4) e sta proseguendo con le minestre, il gulash de noantri  e tanti altri piatti invernali che ci fa piacere ritrovare nel piatto e nel pancino.

Soprattutto al piccolo di casa che non ama molto le “crudità” dell’estate e arriva a settembre notevolmente alleggerito e smunto.

ott15il calo delle temperature in realtà è stato lieve.
io ovviamente ho già messo su il maglione di lana ma la mattina davanti a scuola c’è ancora gente che gira allegramente in calzoni corti e maglietta.

ottobre15 (6)ottobre15 (15)006 (3)i miei gatti ( che mi somigliano in maniera clamorosa )  hanno cominciato la loro lenta azione di logoramento della padrona, che consiste nel mostrarsi affamati e infreddoliti davanti al vetro della finestra, cosicchè ella, in preda all’affetto e al senso di colpa, finisce con l’aprir loro le porte di casa e della dispensa, pentendosene poi quasi immediatamente vista l’incredibile sfacciataggine e invadenza mostrata da questi brutti ceffi.

ottobre15 (7)ottobre15 (12)ottobre15 (10)ottobre15 (11)ottobre15 (8)ottobre15 (14)ottobre15 (13)c’è da dire che le gatte più anziane, che vantano ormai una decina di anni di esperienza sulle spallucce, sono quelle che meglio si adattano ai cambi di stagione e a parte un leggero aumento dell’appetito non mostrano nessun segno di insofferenza o disagio rispetto alla diminuzione delle temperature.

ottobre15 (9)la Zelda invece ha tirato giù le tendine della sua cuccia e la mattina non si fa viva prima delle nove.

ottobre15 (3)dentro casa invece l’autunno è la stagione delle ossessioni.

non so com’è ma mi prendono delle manie che non mi lasciano scampo.

suppongo sia un trucco del mio cervello per evitarmi la caduta in letargo, che ancora non è propria della nostra specie ma che come ho già spiegato altre volte, la natura sta sperimentando su di me affinchè io mi trasformi nell’anello di congiunzione con una nuova tipologia di essere umano 😉

ottobre15 (5)la mia copertina granny è quasi terminata.
a giorni aspetto la consegna delle scorte invernali di lana e porto a termine la parte più noiosa che è quella dell’assemblaggio.

ottobre15 (2)amigurumi dolls (7)amigurumi dolls (6)amigurumi dolls (4)amigurumi dolls (8)nel frattempo però mi sono innamorata perdutamente di queste meravigliose dolls e quindi, nonostante sia lontano il tempo in cui mia figlia giocava con le bambole ( e ancor più lontano quello in cui ci giovavo io ), ho deciso di costruirne un paio per il solo piacere di farlo.

le prime che vedete sono di DiBlossom che vive in Kuwait ed è bravissima.

Da quello che ho capito si ispira al libro di Isabelle Kessedjian e ai suoi schemi, di cui però ha notevolmente migliorato la fattura e l’espressività dei visi, rendendoli molto più dolci e simpatici.

amigurumi dolls (3)amigurumi dolls (2)amigurumi dolls (1)ancora più particolari sono le dolls di Mint Bunny che hanno gli occhi ricamati, simili a quelli delle protagoniste dei manga e abiti molto più ricercati e alla moda.

ma non sono bellissime ?!
tumblr_mrdom2KlJ61qa44bwo1_12806c307c69080f3dc0e0370632c398986811892317_805011479618703_1675113151392663651_o12072765_1063375007020318_6807896318593233905_n1891134_1014080691949750_3651713486883501878_npoi mi ha preso la fissa delle scritte ricamate lasciate dentro i telai, come fossero cornici.
ne dovrei produrre almeno una dozzina che starebbero benissimo sopra il mio letto, messe un po’ alla rinfusa.
il problema è che pur non essendo malaccio come ricamatrice ( secoli fa ho anche frequentato un corso ) credo di non avere abbastanza esperienza per mettere assieme delle sfumature così strepitose e perfette come quelle delle foto.
quindi ben che vada ne farò due o tre che resteranno lì a fissarmi e a ricordarmi che non sono poi così brava come credo.
11216805_1016537721711706_6069311210821433170_n11923603_1012112182154260_1689116267188019665_n12046722_1027094390656039_3654301386797656828_nanche le ghirlande sono una bella ossessione.
soprattutto in questo periodo di colori autunnali.
quelle delle foto sopra sono di AboutGarden, la mia è quella qui sotto.
Notate pure quanto è evidente lo scarto netto tra aspettativa e realtà.ott (4)ott (3)non tralascio di raccontarvi che il melograno si è staccato praticamente subito e ho quindi dovuto porre rimedio con un’abbondante colata di colla a caldo, che fa poco natura e raccoglitrice dei boschi ma tanto…2_Stephen-King_22.11.63_copertinacovercover lumanche i libri sono una bella ricetta anti-letargo.

ho trovato bellissimo quello di Stephen King sull’omicidio Kennedy, tanto che poi mi sono ufficialmente votata al culto dell’autore e dopo essermi riletta un paio di suoi classici horror, dopo aver scoperto che mi piacerebbe partecipare al tour del Maine sulle tracce dei suoi libri, dopo aver divorato la sua biografia e tutto il resto, mi sono sparata Cose Preziose in meno di due giorni e sul finale ho capito che dovevo fare basta.

Quindi per disintossicarmi sono passata al pluripremiato I luminari.
Per ora non ci sto capendo niente ma suppongo sia a causa del deterioramento del mio unico neurone.
Se tutti hanno detto che è bellissimo DEVE esserlo e il fatto che io non riesca a tenere a mente i nomi dei personaggi, la loro professione e i loro legami è probabilmente un problema mio.
Ma sono sicura che presto arriverò al punto in cui tutto lo schema narrativo mi apparirà chiaro e lampante nella sua genialità e finalmente riuscirò a tirare le fila dell’intreccio restandone folgorata come tutti.050wrwerwerwrrewe445ott (2)molte altre cose affollano i miei giorni ma questo tempo grigio non mi consente foto decenti e quindi mi vedo costretta a censurare parecchi scatti.

Mia figlia, dopo essersi tinta i capelli di viola, ha finalmente fatto ritorno a scuola e questo rende le nostre giornate molto più normali, anche se gli orari sono completamente sballati rispetto agli anni scorsi.

Sono riprese le attività sportive e anche il Capo ha voluto dare una svolta salutista alla sua vita, tanto che ogni sabato e domenica ci concediamo lunghissssssime camminate nella campagna, rigenerandoci e aiutando la circolazione e tutte quelle robe da anzianotti che ormai ci portiamo dietro.

la cosa che più mi stupisce del Capo è che dopo tutti questi anni non si è ancora stancato di ascoltare le mie chiacchiere ed è contento di avermi accanto che ciarlo anche mentre si occupa della sua salute.
E’ proprio un grande amore il nostro 😉 !

ott (5)
Bene.
Dopo questo post caotico e senza logica, vi lascio con questo scatto emblematico.
Non ho resistito alla fettuccia dell’emporio cinese e ho dato il via ad un nuovo tappeto, consapevole del fatto che arriverò alla fine con un polso mezzo slogato.

Buon autunno ossessivo compulsivo a tutti voi.

sono ancora viva !

fine maggio (29)la vita senza internet può essere molto dura.
soprattutto se si ingaggia una battaglia di stampo morale con l’assistenza tecnica.

fine maggio (26)ma non vi tedierò con queste questioni terrene…l’importante è che sappiate che ho vinto !

fine maggio (24)e quindi eccomi qui,
che riemergo da una lunga fila di giorni di vacanza,  passati a sudare nel giardino e a vagabondare in posti belli.

fine maggio (34)fine maggio (35)fine maggio (33)in queste settimane di assenza abbiamo avuto un po’ di tutto….giorni di pioggia, di vento e di temporali ma ora l’estate è prepotentemente cominciata e niente potrà più fermarci !fine maggio (12)fine maggio (27)fine maggio (11)fine maggio (25)fine maggio (23)fine maggio (20)fine maggio (19)fine maggio (18)fine maggio (16)fine maggio (15)fine maggio (13)fine maggio (10)fine maggio (7)fine maggio (6)fine maggio (14)il giardino è un trionfo di colori e vitalità !
la siepe ha cacciato rami e foglie, il luppolo ha raggiunto altezze ragguardevoli e ci mostra i primi abbozzi di frutto, mentre il ciliegio ci regala per la prima volta un raccolto buono e consistente.fine maggio (9)fine maggio (8)fine maggio (5)fine maggio (3)fine maggio (2)ponte2giugno (9)fine maggio (21)gli alberi ci stanno praticamente inglobando la casa ed è una cosa che mi piace tantissimo.
fine maggio (36)fine maggio (1)fine maggio (37)fine maggio (31)fine maggio (17)ovviamente ho fatto davvero la cheesecake più buona del mondo ( anche se aveva il peso specifico del piombo !).

il Capo ha iniziato la sua nuova vita da homebrewer passando una domenica a cuocere orzo e a giocare con il suo termometrino e l’impianto di raffreddamento.

mia suocera invece ha cominciato a spacciare la verdura del suo orto, trasformandoci in una famiglia semi-vegetariana.ponte2giugno (1)ponte2giugno (33)ponte2giugno (35)ponte2giugno (34)ponte2giugno (31)ponte2giugno (32)ponte2giugno (30)ponte2giugno (28)ponte2giugno (29)ponte2giugno (25)ponte2giugno (24)ponte2giugno (19)ponte2giugno (23)ponte2giugno (22)ponte2giugno (21)ponte2giugno (20)ponte2giugno (18)ponte2giugno (17)ponte2giugno (16)ponte2giugno (15)ponte2giugno (14)ponte2giugno (13)ponte2giugno (12)ponte2giugno (11)ponte2giugno (10)non ci siamo fatti mancare una capatina al Festival degli artisti in piazza di Pennabilli, che ci è sembrata un pochino sottotono rispetto alle scorse edizioni ma che col passare delle ore si è animata della solita magica energia e ci ha fatto dono di spettacoli unici ed emozionanti.

anche quest’anno il nostro preferito è stato un artista giapponese Ikeda Yosuke che ha portato avanti un numero divertente e poetico senza bisogno di strizzare l’occhio a volgarità e battute banali.

non ce n’è, il Giappone sta un passo avanti in tutto.
ponte2giugno (8)ponte2giugno (6)ponte2giugno (2)ponte2giugno (4)ponte2giugno (3)ponte2giugno (5)ponte2giugno (7)e poi siamo andati a raccogliere sassi al mare ( perchè il mio progetto estate 2015 è quello di costrurirmi una bellissima rain chain ) e ne abbiamo approfittato per goderci il tramonto e mangiare il pesce buono.

e tante altre cose abbiamo fatto ma le foto sono già troppe e io ho un sacco di progettini per le mani, poichè il caldo mi rende creativa.

quindi vado a fare e preparo un post serio e concreto per la prossima settimana !

fine maggio (28)4353453453150 (2)

turbolenze

urbania25aprile (1)il nostro 25 Aprile, lo abbiamo passato ad Urbania, meta delle gite scolastiche di un Capo bambino.

urbania25aprile (37)urbania25aprile (36)urbania25aprile (26)urbania25aprile (27)urbania25aprile (16)oltre al tradizionale omaggio del Sindaco ai caduti, con tanto di banda e arzilli partigiani, in occasione della festa la città era animata dalla Fiera di San Marco, che è una sorta di enorme mercato, con bancarelle di ogni tipo, tanti fiori, animali da fattoria e da compagnia e un po’ di artigianato etnico.

urbania25aprile (12)urbania25aprile (3)urbania25aprile (13)urbania25aprile (25)urbania25aprile (14)urbania25aprile (2)io ad Urbania non ci ero mai stata e devo dire che non mi ha proprio proprio rubato il cuore 😉

forse la confusione, le bancarelle che coprivano gli scorci più belli, il tempo mutevole…fatto sta che non ho trovato validi motivi di innamoramento.

urbania25aprile (17)urbania25aprile (23)urbania25aprile (22)urbania25aprile (21)di sicuro le mummie, che sono l’attrazione più famosa, DEVONO essere viste e la loro storia va ascoltata fino in fondo, perchè se ne tramandi il fascino e l’umiltà.

urbania25aprile (19)urbania25aprile (20)delle numerosissime chiese la più bella è a parer mio quella meno famosa di S.Caterina, antica sede della Confraternita degli Artisti.
un minuscolo gioiellino barocco che sembra racchiudere dentro di sè una diversa dimensione temporale.

urbania25aprile (32)urbania25aprile (30)urbania25aprile (29)urbania25aprile (35)urbania25aprile (34)urbania25aprile (33)urbania25aprile (28)di sicuro la cosa più bella e insolita che ci è capitato di vedere e che ci ha incantati tutti è stata la mostra dei Vecchi mestieri in bici.

è incredibile il passato che riescono a raccontare queste biciclette attrezzate al lavoro, arrivate dritte dritte da un mondo che non esiste più e che io in alcuni casi addirittura ignoravo.

inutile dire che la mia preferita è risultata essere quella del sarto, con la sua bellissima macchina a manovella e i mille particolari da scoprire con pazienza.

urbania25aprile (24)urbania25aprile (18)urbania25aprile (15)urbania25aprile (11)urbania25aprile (6)urbania25aprile (8)urbania25aprile (7)urbania25aprile (9)urbania25aprile (10)urbania25aprile (5)urbania25aprile (4)ma Urbania è anche un po’ la pace che regala il suo fiume ( Metauro ) con le sfumature incredibili dei suoi colori, i giganteschi sassi bianchi del suo letto asciutto e il suo canto continuo ma mai fastidioso.001015se guardo indietro mi rendo conto che ultimamente il mio blog ha preso questa piega della promozione del turismo nelle Marche e mica lo so perchè !

a questo po po di glicine in fioritura e a tutti i bei pensieri che mi ha regalato avrei dovuto doverosamente dedicare un post, invece ormai è sfiorito e io non gli ho nemmeno reso omaggio.
052019alle turbolenze adolescenziali che scuotono i mei figli (e me di riflesso) avrei dovuto dedicarne un altro.

ma ero troppo impegnata a sublimare le inquietudini sfornando piccoli capolavori 😉

e quindi rimando le parole a quando i pensieri saranno maturati al punto giusto e si saranno fatti riflessione, idea e proposito.

FragoleamerendaAcop_sito_torteedolcifattiincasacaliforniabakeryma visto il mio periodo di esuberanza culinaria ( ovviamente non ho perso un etto ! ) vi lascio consigliandovi  tre libri di cucina che a parer mio sono una fonte di ispirazione straordinaria:

Fragole a Merenda che è un libro di storie, ricette e passioni.
da lui ho preso la ricetta della mia prima focaccia riuscita bene e questo lo pone in altissimo nella mia personale classifica degli aiutanti in cucina.

Torte e dolci fatti in casa comprato per l’insolito taglio delle foto e scoperto piano piano nel corso del tempo. sua è la ricetta della torta con mirtilli e cioccolato bianco che troneggia ( ha troneggiato molto poco a dire il vero ) sulla mia alzatina e che era una vera e propria poesia.

California Bakery ne parlano tutti benissimo quindi non ho potuto esimermi dal farlo mio. ancora lo sto studiando ma la prima impressione è ottima. riportatemi un po’ di caldo e di sole e io vi farò la miglior cheesecake del mondo !

buon Primo Maggio
anche agli scansafatiche come me

 

il piacere nelle piccole cose

002 (2)ho davvero poche foto da postare questa volta.

rte5656456e questo è molto strano perchè di solito è la tristezza ad allontanarmi dalla mia Canon…
ma in questi giorni sono tutt’altro che triste, quindi deve esserci per forza un altro motivo.

031mi sono chiesta che diavolo ho fatto negli ultimi giorni oltre al servizio taxi per i miei figli e in effetti, tirando le somme, ho semplicemente avuto dei giorni di intensa casalinghitudine.

l’aver messo da parte almeno un po’ di pensieri brutti mi ha portata a riappropriarmi con entusiasmo delle mie cose e dei miei spazi (rendendomi anche una persona con cui è più facile convivere !).

qweqeqwqweq3ewqcerto,
facile convivere con una che sforna un capolavoro dietro l’altro 😉 !

Senza titolo-2 copiale torte alla cannella sono tra le mie preferite.
questa è una versione decisamente leggera, che sa molto di pane e può essere consumata in qualunque momento della giornata.
la ricetta è perfetta ma io ho preferito eliminare il cacao, perchè sono una purista.
tuttavia se l’aroma della cannella da solo vi sembra troppo forte potete aggiungerlo… chiuderò un occhio !
r34wersareanche la mia coperta ha tratto beneficio dal mio stato di pace interiore e ha messo su un sacco di righe !

eqweq2324erla sera, dopocena, mi piazzo nel divano e mentre ascolto i ragazzi che ripetono le loro lezioni, armeggio col mio uncinetto in una sorta di trance agonistica.
poi, quando proprio non ne posso più, stendo il lavoro sopra di me e schiaccio un pisocchio.

il Capo è sinceramente impressionato dalla crescita esponenziale della coperta e ha notato che ogni sera mi copre un pezzetto più della sera prima.
dice che secondo lui mi sto costruendo il bozzolo, altro che roba per la famiglia !
io taccio, per non sbilanciarmi troppo !
stb1stbb1stbbstbg3fatto sta che non credevo davvero di fare così in fretta e quindi ho già puntato ad un obiettivo più alto,
ovvero questa meravigliosa coperta a stelle vista sul blog di Atty .

è composta da tanti simpatici rombi cuciti ad incastro e vista la mia scarsa propensione per le mattonelle suppongo che questa la finirò davvero tra un milione di anni…ma è così bella !e4t5e454e5anche il lavoro a maglia va avanti abbastanza spedito.

la pila dei maglioni si fa timidamente più alta e io mi gongolo ogni volta che ne indosso uno.

stanca dei lavori troppo semplici e lineari ho deciso anche in questo caso di spostare un po’ il margine dei miei limiti e con la nuova lana ho scelto di fare questo:Desktop1l’inserto lace mi era sembrato abbastanza semplice e quindi una volta arrivati i  ferretti adatti sono partita in quarta !

non vi dico le volte che ho dovuto disfare tutto.
vi basti sapere che ad un certo punto la lana era così rovinata che l’ho dovuta buttare !

ho pensato di lasciar perdere e scegliere un altro pattern ma poi mi son detta che così facendo non mi sarei mai evoluta e avrei finito per rifare sempre gli stessi quattro modelli.

quindi ho studiato un sistema per memorizzare la sequenza dei punti e aiutarmi nella concentrazione etrete5656e ora le cose sembrano andare meglio,
anche se quando metto mano alla lana viola diventa chiaro a tutti che è meglio non girarmi troppo intorno 😉 !
013ho anche letto due libri straordinari ( presto nell’appuntamento col comodino !) e riso e amoreggiato e coccolato creature di ogni specie.

insomma son stata bene.
son stata laSimo.

“Le piccole gioie, non quelle grandi, ci servono da sollievo e da conforto quotidiano” Hermann Hesse

la dura vita del pasticciere

5 marzo 2014 (2)talvolta non è sufficiente aver per casa un supereroe munito di spada laser.

5 marzo 2014 (5)e nemmeno lo sguardo paranormale del gatto della strega basta.

ci son giorni in cui il disastro ti attende dietro l’angolo e tu non puoi fare altro che andargli incontro, pura ed ignara come non mai.

perchè io quando sono un po’ giù di morale tendo ad aumentare la produzione di dolci e come se ciò non bastasse, mi faccio prendere da inarrivabili aspirazioni, viaggiando sui blog più in voga al momento.

detto-fatto.

lindalei è Linda Lomelino.
una divinità.
i suoi dolci sono fatti soprattutto per gli occhi e buona parte del suo successo è dovuta anche al suo incredibile talento di food photographer.

il suo blog si chiama call me cupcake ed è una raccolta di piccoli capolavori culinari e fotografici.

tor dolce linda lomelinole sue torte han fatto scuola

cup3 cup1 cup2ma i suoi cupcakes sono davvero perfetti !

che razza di consistenza non deve avere quella cremina per essere così definita nella forma ma così soda da reggere la fragola con tanta nonchalance?!!

5 marzo (1)bè, di sicuro non la stessa che aveva la mia.

la mia che non usciva da quel maledetto sac a poche nemmeno dopo aver raccolto su di me tutte le energie del cosmo.
nemmeno dopo aver invocato i santi più influenti del paradiso.
nemmeno dopo aver tentato in modi leciti e illeciti di ammorbidirla.

la mia che probabilmente conteneva tracce di nitroglicerina perchè ad un certo punto sono esplose lei, la sacca e tutto ciò che la circondava nel raggio di due metri.

5 marzonon sto a dirvi quanto possa essere complesso pulire miliardi di microgocce di burro e zucchero spalmate ovunque, ma non pensiate che io mi sia scoraggiata…ho raccolto su quel che si poteva salvare e l’ho spalmato alla bell’e meglio sui miei cupcakes che in fondo di sapore non erano neanche malaccio…un po’ di photoshop e via per una nuova avventura !

di cuore1lei è giuliana del blog di cuore.

di cuore 12il suo grande merito è di aver rilanciato il fornetto versilia che è una pentola in alluminio che sostituisce il forno e garantisce una particolare cottura delle torte, con una lievitazione senza pari e un ridotto consumo di gas.

di cuore 2di cuore4le sue torte sono altissime, gonfie e morbide.

io che a ciambelloni non me la cavo male ho pensato che fosse il momento della svolta.
del salto di qualità.

“a me una pentola fornetto” mi son detta !

5 marzo 2014 (7)5 marzo 2014 (8)5 marzo 2014 (9)e insomma mi si è spezzato il cuore ( per non parlare dell’orgoglio) quando ho tolto il coperchio dopo aver seguito alla lettera le istruzioni di cottura e la torta non solo non aveva raggiunto le vette sperate ma presentava un consistente strato di carbone nella parte inferiore e centrale.

5 marzo 2014 (10)fortunatamente il bruciato era così netto e compatto che è venuto via in un baleno e la torta pur essendo fotograficamente una ciofeca, di sapore e consistenza era ottima.

e insomma non è facile tirarsi su in cucina ultimamente.

5 marzo 2014 (3)5 marzo 2014 (4)per fortuna con la maglia vado meglio e oltre ad aver prodotto una serie di marcapunti e spille di fimo che mi rallegrano il cuore ogni volta che prendo la mia knitting bag,

5 marzo 2014 (12)ad aver quasi finito il mio maglione azzeccando miracolosamente le dimensioni,

5 marzo 2014 (11)ho finalmente conquistato il mio angolo della lana dentro casa e ora ho un bellissimo mobile portagomitoli e attrezzature ( semi vuoto sob) che profuma di lavanda e che utilizzo praticamente come sostituto della televisione e del camino.

stephen westovviamente il mio vero obiettivo è avere una cosina tipo questa di Stephen West, ma faccio un passo alla volta !

5 marzo 2014 (6)ed è quasi primavera !

random. ovvero cose a caso in casuale ordine.

24 febbraio 2014 (2)perchè mi sento molto random anche io in questo periodo e fatico non poco a mettere in fila i pensieri e ad andar via liscia come mio solito.

24 febbraio 2014me ne sono successe di cotte e di crude ma siccome per la maggior parte si tratta di cose da dimenticare, non voglio sporcare il mio diario con brutti ricordi e dunque per quel che riguarda il cotto mi limito a postare una ricetta che è diventata in assoluto la mia preferita.

24 febbraio 2014 (1)si tratta di un plum cake al limone e semi di papavero preso dal blog di Cucina&Cantina.

(suppongo che i semi di papavero siano una potentissima droga perchè io da quando ho iniziato consumarli in questa torta non ne posso più fare a meno e ho sviluppato una piacevolissima dipendenza !)

Ingredienti:
1 limone
90 gr di burro
2 uova
110 gr di zucchero di canna
160 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
2/3 cucchiai di semi di papavero
125 gr di yogurt alla vaniglia

In una ciotola lavorate il burro a temperatura ambiente con le due uova, lo zucchero, la scorza di limone grattugiata e lo yogurt.

Una volta formato un composto uniforme aggiungete poco a poco la farina, per non formare grumi e il lievito.

Infine aggiungete i semi di papavero e il succo di limone filtrato con un colino.  Riempite la forma per il plum cake, livellate e infornate in forno già caldo a 180° per 30 minuti.

i libri di polpette e cocotte invece li ho presi con la tessera punti della libreria e una volta sfogliati e vagliati mi sembrava di aver già cucinato e mangiato tutto, tanto che non ho ancora sperimentato nessuna ricetta.

24 febbraio 2014 (3)24 febbraio 2014 (4)la nostra pallavolista ha ufficialmente dato il via al suo primo campionato.
le sconfitte bruciano ma si gioca con grinta.

24 febbraio 2014 (11)24 febbraio 2014 (13)24 febbraio 2014 (10)io ovviamente per l’ansia da trasferta ( e soprattutto per la devastante levataccia domenicale) ho dimenticato la macchina fotografica, quindi non ho uno straccio di immagine decente ma solo qualche scatto rubato col cellulare.

imperdonabile lo so.
ma sintomatico della stranezza del periodo.

24 febbraio 2014 (9)non posso non sottolineare come l’antisportiva per eccellenza, cioè io, si sia improvvisamente trasformata nel peggiore degli ultras.
buttando al vento tutta la classe e l’aplomb di cui ero munita, sono regredita ad uno stadio primitivo, fatto di urla belluine, ringhi e parolacce.

a stare calmo, sfatto dalla noia, ci pensa il piccolo di casa che ci segue solo per poterci poi ricattare a suo piacimento.

24 febbraio 2014 (5)24 febbraio 2014 (7)24 febbraio 2014 (8)24 febbraio 2014 (6)24 febbraio 2014 (12)e quindi dopo ogni partita( per ora) gli dobbiamo un pranzo fuori, una passeggiata al mare, un gelato e un giro dai cinesi, il suo negozio preferito!

24 febbraio 2014 (14)24 febbraio 2014 (15)spero di rientrare presto nei binari del mio quieto tran tran, che è il solo posto dove io voglia davvero stare.

fame

dicdicembre (6)fame.
convivo con un paio di piccole persone in crescita che hanno sempre fame.
a pranzo mi chiedono cosa ci sarà per cena e a cena mi chiedono cosa ci sarà per pranzo.

dicembre (13)dicembre (4)IMG_7612i gatti han sempre fame anche loro, e appena mi azzardo a socchiudere la porta sul retro me li ritrovo tutti dentro a caccia di crocchette.

il cane poi non ne parliamo, che lui si porta dietro un bagaglio di fame atavica incrostato nei suoi geni di lupo.

dicembre (1)dicembre (7)dicembre (8)dicembresarà il freddo, mi dico.
o sarà che i figli a volte non ci somigliano,
perchè io quando ero piccola non mangiavo niente ed ero la dannazione di mia madre.

dic (1)dicembre (9)sarà che mia figlia quest’anno ha deciso di lasciar perdere la danza e buttarsi sulla pallavolo ed esce dagli allenamenti completamente regredita ad uno stato primitivo con un vocabolario di sole due parole: doccia e cibo.

sarà che la casa quando c’è profumo di cibo sembra ancora più accogliente e certi odori ne fanno il posto migliore al mondo.

dicembre (5)dicembre (3)anche il calore ha un suo ruolo fondamentale.
tornare in una casa calda è quanto di meglio ci si possa augurare e il massimo è riuscire a portarsi addosso un po’ di quel calore per tutto il giorno.

lode eterna a chi scoprì il fuoco e la lana !

dicembre (11)( e la cioccolata calda ! )

dicembre (10)dicembre (12)dicembre (2)ma ci sono anche un calore e una sazietà che vengono da dentro e sono legati alle  emozioni che ci regalano certi colori, certi gingilli e certi occhi.

sarà per questo che io son satolla !

…e la voglia di ballare

14.15 giu 13 (9)14.15 giu 13 (10)14.15 giu 13 (11)è stata una settimana densa quella appena trascorsa, tanto che solo ora possiamo dirci veramente in vacanza!

un compleanno, non ancora festeggiato appieno.

14.15 giu 13 (20)
14.15 giu 13 (16)14.15 giu 13 (33)14.15 giu 13 (34)14.15 giu 13 (36)14.15 giu 13 (2)14.15 giu 13 (29)14.15 giu 13 (28)14.15 giu 13 (24)14.15 giu 13 (26)14-15 giu 13 (1)14-15 giu 13 (2)14-15 giu 13 (4)14-15 giu 13 (5)14-15 giu 1314.15 giu 13 (35)14.15 giu 13 (23)14.15 giu 13 (21)14.15 giu 13 (22)14.15 giu 1314.15 giu 13 (30)il doppio appuntamento con la mezzanotte bianca dei bambini.
evento attesissimo e pieno di magiche atmosfere che ogni anno si svolge qui a Pesaro e dal quale riemergiamo sempre entusiasti e pacificati col mondo.

14-15 giu 13 (3)14.15 giu 13 (3)14.15 giu 13 (4)saggio 1314.15 giu 13 (6)saggio 13 (1) 14.15 giu 13 (7)14.15 giu 13 (8)14.15 giu 13 (38)il temutissimo saggio di danza che quest’anno, per la prima volta, è stato davvero impegnativo per la nostra pulzella, sia sul piano fisico che su quello emotivo.

inutile dire che gli sforzi e la fatica sono stati premiati con due splendide serate che ci hanno regalato tanto divertimento e sconfinata ammirazione per tutti gli strepitosi ballerini!

14.15 giu 13 (14)14.15 giu 13 (13)14.15 giu 13 (12)14.15 giu 13 (31)14.15 giu 13 (32)e per fortuna ci sono state anche giornate normali, pigre e spalmate come piacciono a noi !

abbiamo fatto dei deliziosi ghiaccioli casalinghi utilizzando lo sciroppo di zucchero, e devo dire che sono i migliori mai ottenuti, tanto che sto per lanciarmi in una mega produzione multigusto !

abbiamo preparato e consumato dolci e verdure in ogni foggia ( ha anche prodotto un sacco di yogurt ma ancora non ho delle foto decenti !)

e ora che finalmente la mia pianta delle farfalle ( o budleia) è magnificamente fiorita, riportandomi freschi un sacco di ricordi della mia infanzia in montagna, ho cominciato gli appostamenti per fotografare e studiare queste misteriose creature, ma più che cavolaie non ho intercettato, quindi vedo piuttosto ardua la mia scalata alla professione di entomologa !

buona settimana !