vacanze di natale ( parte prima )

maredinverno-17-2Le vacanze di Natale sono senza ombra di dubbio il periodo più bello dell’anno e una volta terminato tutti noi ci ritroviamo immancabilmente a rimpiangerlo per mesi e mesi.

maredinverno-18-2 maredinverno-26 maredinverno-27 maredinverno-19 maredinverno-24Abbiamo avuto giorni caldi e pieni di sole che ci hanno permesso di fare lunghe e rigeneranti passeggiate in riva al mare.

maredinverno-13-2 maredinverno-28 058-2maredinverno-20E pensare che quando ero più giovane speravo sempre nella neve per avere un’atmosfera più natalizia.

Ora come ora non desidero niente di diverso dalle cosiddette temperature “fuori dalla norma”, che mi consentono di passare più tempo a zonzo senza minarmi la salute precaria.

maredinverno-23 maredinverno-28 maredinverno-22Anche la luce insolita di un dicembre soleggiato mi é sembrata un dono del cielo e non c’è stato giorno che non mi sia messa d’impegno per “catturarla” con la mia macchinina.

urbinogiochiamo-34 urbinogiochiamo-33 urbinogiochiamo-59 urbinogiochiamo-29-2urbinogiochiamo-31E se i giorni di festa li abbiamo passati a gozzovigliare in famiglia, godendoci appieno la presenza del nonno e dello zio, venuti da Milano dopo tanto tempo…il resto della vacanza lo abbiamo passato a smaltire calorie e ad assimilare cose belle, che siamo andati a cercare qua e lá, tra Marche e Romagna.

urbinogiochiamo-58 urbinogiochiamo-57 urbinogiochiamo-56 urbinogiochiamo-24-2 urbinogiochiamo-55 urbinogiochiamo-54 urbinogiochiamo-53 urbinogiochiamo-52 urbinogiochiamo-51A Urbino abbiamo visitato la mostra “Giochiamo” che si é rivelata decisamente al di sotto delle aspettative ma il cui biglietto era dignitosamente abbinato a quello della pinacoteca, così abbiamo approfittato per rivederla senza la classica confusione di turisti che la caratterizza.

urbinogiochiamo-50 urbinogiochiamo-49 urbinogiochiamo-48 urbinogiochiamo-47 urbinogiochiamo-46 urbinogiochiamo-45 urbinogiochiamo-12-2 urbinogiochiamo-44 urbinogiochiamo-43 urbinogiochiamo-9-2 urbinogiochiamo-41Che dire…ogni volta mi incanto davanti alla meraviglia di certi dipinti che riproducono stoffe e abiti d’altri tempi con una meticolositá che lascia senza parole.

( Certo non é il caso della famosa Venere di Urbino che di vestiti addosso non ne ha per nulla ma ammicca bellissima e immobile nel suo lettino rosso )

urbinogiochiamo-40 urbinogiochiamo-39 urbinogiochiamo-38 urbinogiochiamo-37 urbinogiochiamo-35 urbinogiochiamo-36Urbino cittá invece sembra quasi perduta senza la chiassosa allegria degli studenti universitari.

I locali sono pieni ugualmente ma sui tavoli mancano i dorsi dei libri a cui sbirciare il titolo.

forlisalgado-1 pixel-square-mostra-salgado-1Sebastião Salgado: Genesissalgado-milano-3007In una sorta di replica dello scorso anno, siamo tornati a Forlì per la mostra di Salgado ( consiglio a tutti la visione del film “Il sale della terra” che Wim Wenders ha girato su di lui ).

La mostra é allestita benissimo ed é davvero ricca di immagini.

Amo molto il lavoro di Salgado, anche se mi sento più vicina al concetto che alla tecnica.
(Il bianco e nero é fantastico ma personalmente dopo un po’ mi stanca.)

forlisalgado-22 forlisalgado-21 forlisalgado-20 forlisalgado-19 forlisalgado-18 forlisalgado-17 forlisalgado-16 forlisalgado-15 forlisalgado-14 forlisalgado-13 forlisalgado-11 forlisalgado-6 forlisalgado-5 forlisalgado-4Quindi una volta fuori sono stata ben contenta di immergermi nei colori di una Forlì che mi é sembrata decisamente più bella e interessante della scorsa volta.

forlisalgado-10 forlisalgado-7 Credo che il suo Duomo sia in assoluto il più bello che io abbia mai visitato e non parlo dell’aspetto artistico o architettonico ma dell’incredibile luce calda che lo inonda e che lo fa sembrare il miglior posto possibile per fermarsi a pregare o a pensare.

forlisalgado-9 forlisalgado-8Averlo visitato nel periodo natalizio ci ha anche consentito di ammirare un presepe straordinario ed originale, grazie alla riproduzione di scene bibliche che vanno dall’ultima cena con gli apostoli alla mano di Mosé che scende dal cielo per consegnare le tavole, passando per la resurrezione di Lazzaro, l’Arca di Noé e decine di altre incredibili ambientazioni.

***
Devo ammettere con me stessa che ho un problema quantitativo per quel che riguarda le foto in quest’ultimo periodo.
Adoro il suono che la mia nuova macchina produce ogni volta che pigio quel bottoncino e questo fa si che io non mi contenga in alcun modo 🙂

Il guaio poi è selezionare e scartare.

E visto che faccio molta molta fatica, onde evitare di venirvi a noia rimando ad un nuovo post il resto dei miei scatti festivi.

Ma intanto vi rinnovo i miei auguri di buon anno nuovo e spero abbiate anche voi passato delle belle vacanze !

…in questo mare

24 gennaio (17)12540700_931889106904748_1207211106499008211_nogni volta che la mattina metto piede fuori casa e mi ritrovo davanti un mondo ghiaccio ed ostile, cerco di trattenermi dal sacramentare e ripenso a questo simpatico schemino che la dice lunga su quello che non voglio diventare.
prendermi cura della bambina che sono stata e che ancora vive dentro me è uno dei miei obiettivi sacri e a costo di raschiare il fondo, un po’ di entusiasmo per lei lo riesco sempre a scovare.

24 gennaio (14)24 gennaio (12)24 gennaio (11)24 gennaio (13)24 gennaio (26)che in fondo basta superare quei primi tragici trenta minuti…poi scoppiano delle giornate così meravigliosamente soleggiate da lasciare senza fiato.

24 gennaio (1)24 gennaio (7)24 gennaio (27)è incredibile come ogni inverno io dimentichi completamente di vivere in una città di mare.
probabilmente il mio unico neurone buono pensa di stare ancora a Milano e quando lo trascino di fronte allo spettacolo del mare quasi non ci può credere che esista una cosa così bella.

24 gennaio (10)24 gennaio (9)24 gennaio (18)24 gennaio (21)24 gennaio (23)e la zona del porto, che è in assoluto la mia preferita, è anche quella che a parer mio racchiude gli scorci più belli.

24 gennaio (3)24 gennaio (4)24 gennaio (5)24 gennaio (2)24 gennaio (22)la figura del pescatore solitario è così affascinante che come al solito ho tentato di convincere il Capo a darsi alla pesca il più presto possibile ma non c’è stato niente da fare.

24 gennaio (19)24 gennaio (8)24 gennaio (24)24 gennaio (25)24 gennaio (29)24 gennaio (6)nemmeno Attilio ne ha voluto sapere.
ai miei uomini il pesce piace già bell’e pronto nel piatto e nulla gli importa dei sovrumani silenzi e della profondissima quiete 😦

24 gennaio (15)24 gennaio (30)24 gennaio (16)io di mio, contravvenendo a qualsiasi imperativo di dieta, ma tenendo fede al buon proposito di migliorare negli impasti e nei lievitati, passo del gran tempo a seguire le evoluzioni dei miei golosi malloppi e dopo numerosi esperimenti condotti in prima persona posso affermare che sì, la cannella è una droga e crea una dipendenza dalla quale difficilmente ci si affranca 😉

24 gennaio (31)24 gennaio (32)017 (2)24 gennaio (34)24 gennaio (33)questi ultimi scatti invece mi son costati cari, che le modelle oggigiorno non si trovano tanto a buon mercato, ma volevo mostrare i miei ultimi lavori terminati perchè mi son resa conto che parlo tanto del mio sferruzzare ma poi non posto mai nulla di finito.
*Il primo è un collo fatto a tempo di record ma di grande effetto.
Corposo, caldo e non banale.
*Il secondo è il famoso Boxy, maglione scatola, che mi è venuto un capolavoro, tanto che dopo la sessione fotografica mi è stato sottratto per sempre dalla fanciulla, che ha constatato quanto fosse splendido e quanto le stesse bene [ cit.]
*Il terzo è il Viajante che mi piaceva un sacco nelle foto di Ravelry ma che a dire il vero non ho ancora mai messo perchè mi fa un po’ troppo vampira.
Alla pupa sta molto stretto…infatti i punti sul braccio non dovrebbero essere così tirati …e quindi ha subito scartato l’idea di farlo suo.

E’ una cosa che mi capita spesso quella di mettere da parte una capo appena fatto e innamorarmene poi l’anno successivo…speriamo capiti anche in questo caso perchè con tutta la fatica che mi è costato mi dispiacerebbe davvero lasciarlo nell’armadio.

nkora sto lavorando al Criss Cross della Isabell Kraemer ma la croce sulla schiena ho deciso di non farla perchè non è molto nel mio stile…invece il modello del cardigan, che sa un po’ di golfino rubato al nonno, mi piace tantissimo.simocome potete vedere io e miei aiutanti ci stiamo dando un sacco da fare !

Buona settimana !

le foto degli altri

988548_982841908416621_206068832384601564_nIl rientro dalle vacanze è stato particolarmente lento e drammatico.

Abbandonare i ritmi molli dei giorni senza tempo e senza pensieri è stato parecchio difficile, ma da bravi soldatini abbiamo rimesso la sveglia e siamo ripartiti.

IMG_7228Certo , lo strato di ghiaccio che mi aspetta sulla macchina la mattina non è un grande incentivo all’ottimismo ma farò l’abitudine anche a quello 😉

florence welch vogue may 2013 houseLa cosa che più mi inquieta in questo inizio d’anno è che non ho scattato nemmeno una foto.
Neppure una.

Di solito il distacco dalla mia macchina fotografica ( altresì detta la Gigia ) è indice di malattia o malessere.

Io sono di quelle che per guardare la vita hanno bisogno di una schermatura.
Il mirino della macchina, la pagina di un libro, il vetro della finestra.
Suppongo sia una questione di vigliaccheria, o forse di eccessiva sensibilità, non so.

Fatto sta che è come se mi fossi presa una vacanza da tutto… e me la sono anche goduta a dire il vero, ma adesso mi sembra di avere un vuoto alle spalle e non è una bella sensazione.
nor toma house bohemian sitting living roomNon ho fotografato niente, non ho scritto niente, non ho nemmeno avuto grandi idee.

out4Un inizio d’anno decisamente passivo,
non lo posso negare.

nor toma house bohemian dining roomMa pur non avendo nulla da raccontare e da mostrare, ho sentito che dovevo rimettere i piedi qui dentro per riprendere in mano la situazione.

kitchen emily katz at home bohemian homeE allora vi mostro qualche foto delle centinaia contenute nella mia cartella “Case”, rubate da svariati siti web e raccolte con dedizione e meticolosità per tornare a sfogliarle ogni qual volta mi prende l’incontrollato bisogno di progettualità.6a00d8341c469c53ef0191041d9a8d970cma ora che osservo in modo oggettivo quelle cho ho scelto, mi rendo conto che il mio è soprattutto un disperato bisogno di verde e di calore !

Bentornati !

fate i bravi

 

Noi ce ne andiamo un paio di giorni a Milano dai nonni.
( Il Capo però lo lasciamo a casa ad occuparsi dei quadrupedi 😉 )

Auguro a tutti di trascorrere delle vacanze meravigliose,
piene zeppe di risate e pensieri frizzanti.

 

 

senza capo nè coda

Dicembre15 (9)Dicembre.
Intorno casa regna la desolazione delle foglie cadute e delle piante messe via.

Dicembre15 (8)Dicembre15 (7)Dicembre15 (6)Dicembre15 (5)Dicembre15 (4)fortunatamente in questi giorni c’è sempre stato un gran sole, che ha contribuito a rendere il tutto molto meno triste.

Dicembre15 (14)abbiamo avuto anche un bell’anticipo di vacanze, trascorso in parte a fare delle gran nanne dentro le lenzuola felpate e in parte a zonzo per mercatini tipici.

Dicembre15 (13)Dicembre15 (15)Dicembre15 (12)Dicembre15 (10)Dicembre15 (11)Dicembre15 (17)nelle foto di questo post è raffigurato l’abero di Fano che da queste parti ha suscitato qualche polemica per la sua presunta bruttezza ( ma mi sembra che anche a livello nazionale quest’anno il dar contro agli alberi di natale sia parecchio di moda ).

io ho trovato molto più brutte le cose messe in vendita nelle bancarelle della piazza, ma questo è un altro discorso e non mi macchierò di cattiveria proprio in questo periodo 😉

Dicembre15 (18)353453453534534543Dicembre15 (16)mi sono invece perdutamente innamorata di questo lampadario in stile gipsy che mi rimanda a tutta una serie di ambientazioni letterarie e cinematografiche che probabilmente andrebbero perdute una volta appeso al soffitto del nostro studio, ma ciò non toglie che si tratta di un oggetto bello di per sè e decisamente desiderabile.
non fosse per il prezzo e per l’oggettiva constatazione che più che illuminare fa quello che mia madre chiama “il  chiarino dei morti”.

ovviamente ora sto meditando di farmelo da sola ma sento che finirà con l’essere uno dei tanti progetti in coda da anni.

Dicembre15 (1)Dicembre15 (2)Dicembre15 (3)una cosa bellissima invece è che io e il Capo abbiamo preso la sana abitudine di piazzare i figli a cena dalla nonna la domenica sera per andarcene al cinema come due morosini.

il cinema d’inverno per quel che mi riguarda è abbastanza vitale e non m’importa poi molto di quale film si tratti, l’importante è andare a sentire quell’odorino, quel teporino…
fortuna che non t’importa direbbe il Capo, perchè in effetti abbiam beccato una serie di film parecchio deludenti, che ci hanno dato molto da discutere ma che cadranno ben presto nel dimenticatoio.

resta invece la sensazione bella del farsi scaldare le mani e del cercarsi con lo sguardo nella calca dell’atrio, consapevoli del fatto che essere innamorati proietta su ogni cosa la luce giusta.

Dicembre15 (22)Dicembre15 (21)Dicembre15 (20)Dicembre15 (19)c’è stata anche la consegna del mio auto-regalo di compleanno che consiste in un kit di incensi purissimi con i quali sto ormai da giorni fumigando tutta la famiglia.

credo sia già ampiamente trapelata la mia passione per i profumi che bruciano.
candele, incensi, conetti non mancano mai nel nostro salotto.
l’olfatto è fra tutti il senso che più ho affinato negli anni e che mi dà le gioie più grandi.

confesso però che ignoravo completamente le proprietà e le tradizioni che stanno dietro quella che viene chiamata l’arte della fumigazione.

me ne sono invaghita seguendo lo scrittore Aldo Nove su un social network e osservando il suoi quotidiani rituali legati agli incensi.

ora, ovviamente io sono lontanissima ( per adesso 😉 ) dal trarre benefici intellettuali e fisici dall’esposizione a questo fumo miracoloso, ma lo trovo gradevole e insolito.
e comunque sto studiando.

un po’ meno sereni mi appaiono gli altri membri della famiglia, che girano col maglione tirato fin sopra il naso e sborbottano lamentandosi della nebbia che aleggia intorno alla tv.043che altro raccontarvi in questo post senza capo nè coda ?!

bè, di certo non ho posato i ferri e dopo aver prodotto a tempo di record lo scaldacollo per la bambina, aver finito le maniche del maglione ( prima o poi riuscirò a fotografarli, lo prometto ) mi sono buttata su uno scialle per me.

Square_medium2si chiama Kala ed è bellissimo !
io ho scelto un filato merino piuttosto grosso perchè volevo finirlo per natale, ma con tutti quei buchini son costretta a stare attentissima e a dire il vero non procedo spedita come vorrei.

concludo con un aneddoto che mostra in modo lampante quanto io sia ingenua e sprovveduta…
ultimamente mi è capitato spesso di sorprendere mia figlia a rovistare nel mio cesto da lavoro.
ho fatto finta di niente perchè mi aspettavo che venisse a chiedere il permesso di usare le mie cose per farsi qualcosa da sola…magari vuol fare un regalo handmade alle sue amiche, mi son detta.

invece niente.
ho scoperto che usa il mio righello forato
(questo qui per intenderci)accessori-di-lavoro-maglia-47099637per misurare il calibro dei piercing che usa per devastarsi le orecchie.

fatevi voi due conti su come sto messa !

la sacra settimana

34534534Quella appena trascorsa è stata la Sacra Settimana del Mio Compleanno !

Durante questa settimana, che ricorre purtroppo una sola volta l’anno, la sottoscritta si trasforma in una sorta di divinità assoluta, riverita e coccolata, alla quale tutto viene concesso col sorriso e la condiscendenza.

53534543Spero non penserete che io approfitti della situazione per costringere i miei famigliari a fare cose che non vorrebbero fare ?!

Giammai !

Erano tutti contenti di aspettare con me il countdown per l’accensione delle luminarie natalizie in piazza 😉 !

( che tra l’altro quest’anno sono davvero bellissime )

345345345078081085088090Più impegnativa invece è stata la visita alla mostra di Steve Mc Curry che si tiene a Forlì.

L’allestimento purtroppo lascia un po’ a desiderare e ci ha costretti a lunghe attese, prolungando all’infinito il tempo della visita.

I ragazzi sul finire erano stremati ma a parer mio ogni disagio è stato ricompensato dal poter guardare molte delle mie foto preferite in grandi dimensioni. McCurry_ProcessionNuns72Steve Mc Curry è in assoluto il mio fotografo del cuore.
E non solo per la sua incredibile bravura nel trattare il colore e l’impostazione della foto.
Di lui mi piace soprattutto l’attitudine al viaggio, all’osservazione e l’amore immenso che ha verso i paesi asiatici.

etrerteterter095eteterteCerto, dice mia figlia, facile fare belle foto quando vai in posti come quelli.

E in effetti, come darle torto dinanzi alla desolazione di Forlì !

109108107103102100099124Eppure sembra incredibile, ma in una città così triste, tutti quelli con cui abbiamo avuto a che fare, erano allegri e gentili in un modo a dir poco contagioso.
Suppongo sia dovuto ad una sorta di compensazione.

119117e quindi, nonostante il poco che abbiamo trovato in giro per la città, anche Forlì si è guadagnata un posticino d’onore nel mio cuore.

ete45te020ma passando a cose più pragmatiche… ringrazio ufficialmente quel tesoro di mia cugina, che oltre a riempire ( come ogni anno del resto ) il nostro calendario dell’avvento di cose buonissime e golose, mi ha stupita con un regalo meraviglioso ! Il Manuale di Nonna Papera.
Ma non quello ripubblicato di recente, tutto lucido e con poca storia….no, trattasi di un’edizione originale degli anni settanta scovata in un mercatino grazie all’occhio vigile e attento che la contraddistingue !

Adoro questo manuale e lo terrò caro come una reliquia !

030il Capo dopo la dipartita del nostro amato Beppe si è azzardato a farmi dono di un nuovo bonsai.
si chiama Carmen ed è bellissima.
temo per la sua salute più che per quella dei miei figli.
passo le giornate gravitandole intorno e toccandole il vaso per capire se sente freddo.
non so se la mia condizione mentale sarà ancora ottimale alla fine dell’inverno.

etete0175184613634_63977dd227_zmia figlia invece mi ha fatto il regalo di chiedermi una cosa fatta a maglia da me !
ovviamente ho subito abbandonato le maledette maniche del maglione a cui stavo lavorando per buttarmi sulla rapida realizzazione di questo collo che io trovo fantastico !
Si chiama Stockholm Scarf.
Lo schema è gratuito e lo trovate qui.

il regalo che mi sono fatta da sola invece è ancora in viaggio…
e quando arriverà avrà un suo post esclusivo.

la tana del luppolo

001l’inverno mi stanca.
mi logora.

e anche se climaticamente si è trattato di un inverno generoso, io sono stufa lo stesso.

004 (2)non so per quale motivo,
se un motivo c’è,
ma febbraio mi rende terribilmente nostalgica.

passo le ore a rimestare dolorosamente nelle cose che ho perduto e nelle vite che non mi sono fatta.

faccio mie le sofferenze di tutti e divento fragile e vulnerabile.
weqweqweche poi so benissimo che non potrei essere niente di diverso da quello che sono, nel bene e nel male, ma in questo periodo di temperature insipide ho bisogno di darmi il tormento per rimettere in fila le cose e ritrovare il friccicore emotivo che mi caratterizza.

credo si tratti di una sorta di corrispettivo interiore delle pulizie di primavera!

010 (2)mai come ora ho bisogno di verde e di fiori.
di rimetter mano ai vasi, ai semi, ai libri di giardinaggio e ai progetti ambiziosi.

questo per me sarà l’anno del ranuncolo !

8798393139230 ranunculus-1499919 urlfiore di cui mi sono innamorata guardandone le foto splendide che girano sui vari social network.

non è una meraviglia ?!

ho intenzione di creare un’aiuola da taglio cercando però di crescere le piante in vaso, così da potermele gestire meglio.

state pronti a vagonate di foto a tema !
hops urlsarà anche l’anno del luppolo, che mi incanta con quei suoi fiori strani, indispensabili ingredienti per la birra del Capo.

il tutto sperando che madre natura ce la mandi buona !

023wrww34w3weqweqeeweqweqw0331231312e poi devo dire che a tirarmi su ci pensano i miei figli strambi, che mi stordiscono di allegre chiacchiere e mi raccontano il quotidiano con un’ironia e una gioia che si rivelano essere lo scacciamalinconie migliore.

002003 (4)certo, anche la gola vuole la sua parte e quindi non potevo non condividere la torta del momento: Zebra Cake di cui trovate un’ottima ricetta qui.

è una torta molto semplice ma il modo particolare in cui vengono amalgamati i due composti evita il “malloppone” di cacao che al secondo giorno diventa duro e stopposo e oltre alla simpatia del disegno, regala una prolungata morbidezza.

avrei anche da mostrare il mio maglione finalmente terminato e un altro paio di cosette a cui ho messo mano ma il cielo bigio di questi giorni non consente foto decenti, quindi accumulo e rimando.
atlanta-house-cleaning-service-spring-cleaning-just-aheadavanti con la primavera !

buona settimana

l’Incognito

014le temperature si sono abbassate.
036041 (2)028quel tanto che basta per incantarci con un mare meravigliosamente inquieto.
116 copia092114la mia macchina è di nuovo rotta.

ma ora che sono più positiva mi sembra che non ci sia nulla che non si possa rimandare e impiego al meglio il tempo guadagnato.
014 (2)026la Zeldolona sembra stare meglio e reclama tutti i giorni la sua passeggiata nelle campagne, mostrando ogni volta una maggiore resistenza alla fatica.
060073077064038041fuori il panorama si è fatto decisamente brullo e malinconico e questo rafforza prepotentemente il mio bisogno di casa-camino-divano.

e195fbea-de87-4777-80fa-d283343b4330La locandina di Le Meravigliequel che sapeva maiseblu-ray-&-dvd-iltalia-i-segreti-di-osage-county-locandinaCera-una-volta-unestate-attachmentdopo natale ci siamo dovuti prendere un nuovo televisore perchè quello vecchio proprio non ce la faceva più, ma a parte lo scorno per la spesa devo ammettere che è stata un’ottima mossa perchè ha segnato il ritorno del film serale/notturno per me e il Capo.

ne abbiamo visti tantissimi ( e tutto questo andare a letto tardi di sicuro non giova al nostro fisico ma è una bella sferzata per lo spirito ) alcuni piuttosto bruttini ma altri decisamente belli, tanto che ho inserito qualche locandina perchè la consideriate un caldo consiglio.

007la cattiva stagione ci ha regalato anche un nuovo ospite.

Incognito, gatto bonsai, vista la sua cagionevole salute sembrava esser destinato “a non passare l’inverno” come ha detto il veterinario, invece è bastato metterlo al caldo e cacciargli giù qualche pasticchina per vederlo rifiorire.

purtroppo credo che questa resurrezione gli abbia dato un imprinting errato che mi mostra ai suoi occhi come una madre o una dea da seguire sempre, ovunque e ad ogni costo.

un-wallpaper-del-gatto-con-gli-stivali-per-il-film-d-animazione-shrek-2-118671questo mi causa non pochi disagi, perchè diciamolo, è tanto carino, ma vivere con un gatto sempre attaccato alle gambe non è il massimo.

ogni volta che rischio di rompermi l’osso del collo per causa sua lo minaccio di morte e altre atrocità, ma è sufficiente che mi guardi fisso per trenta secondi e niente…sono di nuovo in suo potere !
048concludo facendo gli auguri a questo bell’uomo che oggi compie un numero imprecisato di anni e che suo malgrado rappresenta il punto saldo della mia vita.

buona settimana

di sole cose belle

gen 2o15 (24)inutile girarci intorno.
sono state le vacanze più pigre e malinconiche che la storia ricordi.

giorni in cui la preoccupazione per la malattia di mia madre ha preso il sopravvento e ha lasciato ben poco spazio per il resto.

ho avuto tutto il tempo di macerarmi nelle mie vigliaccherie emotive e di tentare una disperata fuga dentro film e libri consumati con avidità, ma è servito a poco.

sono ancora qui e le cose intorno paiono essere immutate.

ma non è di questo che mi voglio ricordare in questi appunti virtuali.
o comunque diciamo che non esiste pericolo che io dimentichi.

preferisco fermare le cose belle prima che si deformino definitivamente o si perdano disorientandomi.

gen 2o15 (30)gen 2o15 (29)la mia Zelda, che adora le sue tendine salva-calore e come una diva fa capolino dal sipario, concedendosi brevemente agli amici che chiedono della sua salute.

gen 2o15 (27)la pochissima neve caduta in un pomeriggio che sembra lontanissimo e che per fortuna non ha lasciato tracce di sè.

gen 2o15 (20)gen 2o15 (21)gen 2o15 (4)gen 2o15 (22)gen 2o15 (19)gen 2o15 (18)gen 2o15 (7)gen 2o15 (6)gen 2o15 (5)gen 2o15 (26)le mangiate, i giri in città e nei borghi dei dintorni.

gen 2o15 (23)il Capo, che finalmente si è potuto prendere qualche giorno di ferie e che è stato una presenza fondamentale per il mio equilibrio e mi ha dimostrato ancora una volta quanto è straordinario il nostro rapporto.gen 2o15 (13)
gen 2o15 (17)gen 2o15 (16)gen 2o15 (15)gen 2o15 (14)gen 2o15 (12)gen 2o15 (11)gen 2o15 (10)gen 2o15 (9)gen 2o15 (8)il mare, che come una divinità accoglie i miei pensieri più neri e li trasforma in qualcosa di diverso.

xevidenza-premiazione-secondo-episodio.jpg.pagespeed.ic.ORUt5b6xoZgen 2o15 (28)un premio bellissimo vinto troppo facilmente al concorso del sito Di lana e d’altre storie e arrivato a tempo di record sotto il mio albero.
gen 2o15 (3)gen 2o15 (25)i lavori finiti e quelli iniziati e l’incredibile benessere che viene dal produrre qualcosa con le proprie mani che acquistano ogni giorno un’abilità maggiore.
gen 2o15 (1)l’attesa di un fiore.
gen 2o15 (2)il magico potere sprigionato dalla kokeshi regalatami da mia cugina ( non so dire quanto sono fortunata ad avere una cotale cugina 😉 !) che percepisco ogni volta che le passo accanto e che tento di fare mio con tutte le mie forze.

spero con tutto il cuore che il nuovo anno porti tante altre cose belle,
nella mia vita
e nella vostra !

lo spirito del natale

er4534trgfretlo spirito del Natale sembra venir meno ogni anno che passa

e se fino a qualche tempo fa l’avvicinarsi delle feste mi regalava un’euforia incontrollata, ora mi trovo a fare i conti con una sorta di apatia emotiva.

ertetei miei figli non fanno che domandarmi se sono contenta dell’imminente 25 e io non so nemmeno fingere per bene.

ertertet5mi chiedo se quella del Natale è una magia che si perde diventando grandi o se si tratta solo della conseguenza di un periodo ingarbugliato.

tet45rt455tgeetertfortunatamente la mia sete di lucine non si è assopita e quindi non c’è nulla che mi distolga dal girare per i mercatini natalizi che ormai si svolgono ovunque.

ertertetertetetequesta settimana è toccato a quello di Mombaroccio,
una novità assoluta che ci ha piacevolmente stupiti per certe idee decisamente originali e ben realizzate ma che ci ha anche profondamente delusi.

retertetrtretertre34535345ertertretrrel’evento clou della giornata erano le nevicate, ripetute ad intervalli regolari nella piazza principale.

non so per quale bislacco motivo il Capo si era convinto che averebbero sparato neve artificiale ma vera, simile a quella usata negli impianti sciistici, invece si trattava semplicemente di sapone che a dirla tutta, fin quando sta in cielo e svolazza è anche bello e scenografico, ma poi quando si deposita sulla gente ha un effetto a dir poco disastroso.

ai ragazzi è piaciuto un sacco tanto che siamo rimasti a godercele tutte (mantenendo una debita distanza) mentre il Capo non è riuscito a superare lo scorno e quando ha scoperto che erano finiti anche le castagne e il brulè lo abbiamo perso definitivamente !

werwer45erewrewr454354rt5e4543t5etrtertertetete+ùìèù+poi c’erano i presepi, una casa di Babbo Natale addirittura iper-realista, il paesaggio invernale, i Re Magi, gli zampognari e tutte quelle cose extra pacchiane che tanto mi piacciono !

wrwserweserwerw4354w5rfd4r4er54543rtete45erterterretertetetreertetuna piccola polemica però mi sento di farla e riguarda la “qualità” delle bancarelle che vengono definite di “artigianato artistico” e che ormai invadono feste e sagre di ogni genere.

io capisco che c’è la crisi e a tutti piace di arrotondare in qualche modo, ma essere artigiano a parer mio è uno stile di vita che richiede sacrificio, studio, esperienza e confronto.

saper fare un fiore all’uncinetto o una sciarpa a maglia non è essere artigiano.

decine e decine di espositori tutti con la stessa merce fatta in fretta, senza il minimo di ricerca, idea o aspirazione non hanno molto da offrire e difatti, per quanto ho visto, vendono poco se non addirittura nulla.

Fiore-a-uncinettoil_fullxfull.696184170_7o8hcapisco che può sembrare un discorso impopolare vista la moda di queste bancarelle, ma guardate queste foto e ditemi se non è giunta l’ora di fermare la pericolosissima svalutazione della qualifica di artigiano.handmade christmas png