w la mamma

Maggio (6)“Ecco, tutti i miei contatti di facebook oggi hanno pubblicato la foto con la mamma e gli auguri strappalacrime e tu niente…?!”

“Mamma, siamo obiettivi, in tutte le foto che ho di te, o fai la scema, o dormi. Non mi è sembrato il caso.”

Maggio (2)Maggio (5)Maggio (3)Di fronte a questa imbarazzante verità, mi son dovuta accontentare di un bacino e qualche frase di circostanza 😉

Ma per la festa della mamma ci siamo anche concessi una gitarella a Fiorenzuola tutti insieme.

Il borgo lo avevamo già visitato diverse volte e quindi abbiamo risparmiato ai pargoli il saliscendi per le viuzze, ma non abbiamo potuto fare a meno di lasciarci ancora una volta incantare dal panorama mozzafiato.

8 maggio (3)8 maggio (2)8 maggio (1)Abbiamo mangiato maluccio in un bel ristorante del posto e poi abbiamo deciso di avventurarci verso la Baia Vallugola .

8 maggio (5)8 maggio (6)Maggio (4)8 maggio (13)Maggio (1)Inutile dire che non son passati neanche cinque minuti e il meteo si è fatto decisamente avverso, tirando su delle corpose raffiche di vento.

Una pacchia per quelli del windsurf, un po’ meno per noi signorine dalla fragile messa in piega.

8 maggio (11)8 maggio (10)8 maggio (12)8 maggio (8)8 maggio (7)8 maggio (14)8 maggio (15)C’è da dire che questa Baia è davvero bellissima, soprattutto in questa sua versione spopolata.

Nel mio progressivo avvicinamento al mare posso affermare con certezza che finora due sono le caratteristiche fondamentali che me lo fanno piacere:
l’assenza di bagnanti e l’assenza di sabbia.

Adoro i sassi e i sassolini sotto i piedi, anche se suppongo che ad agosto si trasformino in pietre refrattarie !

maggio16 (6)maggio16 (7)maggio16 (4)maggio16 (9)maggio16 (12)maggio16 (5)A casa prosegue l’incanto del giardino, che in Maggio diventa davvero un posto che mi rende migliore, insieme alle fragole e a tutte le altre cose buone che cominciano ad apparire nell’orto di mia suocera.

maggio16 (11)maggio16 (14)maggio16 (2)maggio16 (1)maggio16 (3)maggio16 (13)Poco altro in questa mia settimana.

Il Capo si è concesso qualche giorno di ferie e subito ci siamo calati in un meraviglioso clima di vacanza, anche se la fine della scuola si sta avvicinando a suon di verifiche ed interrogazioni e ci vuole proprio poco a tornare coi piedi per terra.

Buon fine settimana !

Annunci

i mali del mondo

marzo16 (5)Faccio fatica a spiegarmi il motivo per cui ultimamente il tempo sembra sfuggirmi velocissimo tra le mani.
Più mi ingegno per trattenerlo, più rapido lui fugge.

E così finisco per tirare tardi tutte le sante sere, come se questo potesse veramente allungare i giorni, mentre so benissimo che il debito di sonno finisce col rendermi uno zombie.

marzo16 (4)Fortuna che c’è un abbozzo di primavera a riempirmi gli occhi, anche se poi non coincide quasi per nulla col mio bisogno di sole e calore.

108Il mio stupido cane da tavola è stato malissimo i giorni scorsi e temo di aver perso almeno un paio d’anni di vita quando, dopo averla cercata invano con la torcia nel buio fitto del giardino, l’ho ritrovata nascosta e immobile sotto la siepe.
Il veterinario dice che è vecchia. Ma lui non sa niente della mia cucciolona.
E’ bastata una bella curetta-bomba e stamattina quando son tornata era festaiola e saltellante.

Lei è il mio supereroe !marzo16 (18)marzo16 (17)marzo16 (19)marzo16 (20)Oltre all’anomalia nello scorrere del tempo, in quest’ultimo periodo ho riscontrato un netto scollamento tra me e il mondo.

Raramente parlo di cronaca nazionale qua sopra, e non lo farò nemmeno oggi, ma non posso ignorare l’insolita inquietudine che mi attraversa i pensieri, quando prendo atto dell’immane quantità di cattiveria che entra in circolo ogni santo giorno e che ammorba quasi ogni ambiente.

Faccio fatica a capire se sono io ad essere diventata maggiormente impressionabile o se davvero qualcosa è cambiato nel modo di pensare della gente, pronta a scagliarsi su qualunque argomento, evento o persona per farne brandelli.

marzo16 (13)marzo16 (21)marzo16 (12)So già che non appena il clima sarà diventato stabile quel tanto da consentirmi finalmente di cavar fuori le piante dalla serra e di rimetter le mani alla sistemazione del giardino, i mali del mondo si faranno più lontani.

Ma non sono sicura che il mio desiderio di isolamento sia la risposta migliore.

marzo16 (6)marzo16 (7)marzo16 (8)marzo16 (9)Intanto il Capo mi regala delle vere e proprie sedute di chiacchiere e spensieratezza, spronandomi a lunghissime camminate che stanno diventando una costante dei nostri fine settimana.marzo16 (10)marzo16 (1)Questa cosa però, invece di aiutarmi con la svolta salutista della mia alimentazione, mi risospinge ad una condizione quasi primitiva, dove il bisogno di calorie si trasforma nell’immediato procacciamento di cibo, che nel mio caso però passa prima dal forno !

E non posso fare a meno di consigliarvi questa straordinaria e semplice torta al cioccolato, morbida e leggera come una nuvola, grazie alla lunga lavorazione delle uova e alla presenza della fecola.
Io ne faccio solo metà dose per preservarmi dai miei istinti più bassi, ma voi potete anche raddoppiare il tutto.marzo16 (16)marzo16 (15)marzo16 (14)Il resto scorre regolare, come la lana sui ferri 😉

marzo16 (3)marzo16 (2)12800393_997120760375739_5194756562486356990_nComprese le mirabolanti avventure dei miei figli, che se riescono a rimanere come sono, riusciranno a salvare il mondo.

Buona settimana

ossessioni d’autunno

ottobre15 (1)L’autunno è una stagione MERAVIGLIOSA che a casa nostra è iniziata ufficialmente con la produzione della prima torta di mele ! ott (1)ottobre15 (4) e sta proseguendo con le minestre, il gulash de noantri  e tanti altri piatti invernali che ci fa piacere ritrovare nel piatto e nel pancino.

Soprattutto al piccolo di casa che non ama molto le “crudità” dell’estate e arriva a settembre notevolmente alleggerito e smunto.

ott15il calo delle temperature in realtà è stato lieve.
io ovviamente ho già messo su il maglione di lana ma la mattina davanti a scuola c’è ancora gente che gira allegramente in calzoni corti e maglietta.

ottobre15 (6)ottobre15 (15)006 (3)i miei gatti ( che mi somigliano in maniera clamorosa )  hanno cominciato la loro lenta azione di logoramento della padrona, che consiste nel mostrarsi affamati e infreddoliti davanti al vetro della finestra, cosicchè ella, in preda all’affetto e al senso di colpa, finisce con l’aprir loro le porte di casa e della dispensa, pentendosene poi quasi immediatamente vista l’incredibile sfacciataggine e invadenza mostrata da questi brutti ceffi.

ottobre15 (7)ottobre15 (12)ottobre15 (10)ottobre15 (11)ottobre15 (8)ottobre15 (14)ottobre15 (13)c’è da dire che le gatte più anziane, che vantano ormai una decina di anni di esperienza sulle spallucce, sono quelle che meglio si adattano ai cambi di stagione e a parte un leggero aumento dell’appetito non mostrano nessun segno di insofferenza o disagio rispetto alla diminuzione delle temperature.

ottobre15 (9)la Zelda invece ha tirato giù le tendine della sua cuccia e la mattina non si fa viva prima delle nove.

ottobre15 (3)dentro casa invece l’autunno è la stagione delle ossessioni.

non so com’è ma mi prendono delle manie che non mi lasciano scampo.

suppongo sia un trucco del mio cervello per evitarmi la caduta in letargo, che ancora non è propria della nostra specie ma che come ho già spiegato altre volte, la natura sta sperimentando su di me affinchè io mi trasformi nell’anello di congiunzione con una nuova tipologia di essere umano 😉

ottobre15 (5)la mia copertina granny è quasi terminata.
a giorni aspetto la consegna delle scorte invernali di lana e porto a termine la parte più noiosa che è quella dell’assemblaggio.

ottobre15 (2)amigurumi dolls (7)amigurumi dolls (6)amigurumi dolls (4)amigurumi dolls (8)nel frattempo però mi sono innamorata perdutamente di queste meravigliose dolls e quindi, nonostante sia lontano il tempo in cui mia figlia giocava con le bambole ( e ancor più lontano quello in cui ci giovavo io ), ho deciso di costruirne un paio per il solo piacere di farlo.

le prime che vedete sono di DiBlossom che vive in Kuwait ed è bravissima.

Da quello che ho capito si ispira al libro di Isabelle Kessedjian e ai suoi schemi, di cui però ha notevolmente migliorato la fattura e l’espressività dei visi, rendendoli molto più dolci e simpatici.

amigurumi dolls (3)amigurumi dolls (2)amigurumi dolls (1)ancora più particolari sono le dolls di Mint Bunny che hanno gli occhi ricamati, simili a quelli delle protagoniste dei manga e abiti molto più ricercati e alla moda.

ma non sono bellissime ?!
tumblr_mrdom2KlJ61qa44bwo1_12806c307c69080f3dc0e0370632c398986811892317_805011479618703_1675113151392663651_o12072765_1063375007020318_6807896318593233905_n1891134_1014080691949750_3651713486883501878_npoi mi ha preso la fissa delle scritte ricamate lasciate dentro i telai, come fossero cornici.
ne dovrei produrre almeno una dozzina che starebbero benissimo sopra il mio letto, messe un po’ alla rinfusa.
il problema è che pur non essendo malaccio come ricamatrice ( secoli fa ho anche frequentato un corso ) credo di non avere abbastanza esperienza per mettere assieme delle sfumature così strepitose e perfette come quelle delle foto.
quindi ben che vada ne farò due o tre che resteranno lì a fissarmi e a ricordarmi che non sono poi così brava come credo.
11216805_1016537721711706_6069311210821433170_n11923603_1012112182154260_1689116267188019665_n12046722_1027094390656039_3654301386797656828_nanche le ghirlande sono una bella ossessione.
soprattutto in questo periodo di colori autunnali.
quelle delle foto sopra sono di AboutGarden, la mia è quella qui sotto.
Notate pure quanto è evidente lo scarto netto tra aspettativa e realtà.ott (4)ott (3)non tralascio di raccontarvi che il melograno si è staccato praticamente subito e ho quindi dovuto porre rimedio con un’abbondante colata di colla a caldo, che fa poco natura e raccoglitrice dei boschi ma tanto…2_Stephen-King_22.11.63_copertinacovercover lumanche i libri sono una bella ricetta anti-letargo.

ho trovato bellissimo quello di Stephen King sull’omicidio Kennedy, tanto che poi mi sono ufficialmente votata al culto dell’autore e dopo essermi riletta un paio di suoi classici horror, dopo aver scoperto che mi piacerebbe partecipare al tour del Maine sulle tracce dei suoi libri, dopo aver divorato la sua biografia e tutto il resto, mi sono sparata Cose Preziose in meno di due giorni e sul finale ho capito che dovevo fare basta.

Quindi per disintossicarmi sono passata al pluripremiato I luminari.
Per ora non ci sto capendo niente ma suppongo sia a causa del deterioramento del mio unico neurone.
Se tutti hanno detto che è bellissimo DEVE esserlo e il fatto che io non riesca a tenere a mente i nomi dei personaggi, la loro professione e i loro legami è probabilmente un problema mio.
Ma sono sicura che presto arriverò al punto in cui tutto lo schema narrativo mi apparirà chiaro e lampante nella sua genialità e finalmente riuscirò a tirare le fila dell’intreccio restandone folgorata come tutti.050wrwerwerwrrewe445ott (2)molte altre cose affollano i miei giorni ma questo tempo grigio non mi consente foto decenti e quindi mi vedo costretta a censurare parecchi scatti.

Mia figlia, dopo essersi tinta i capelli di viola, ha finalmente fatto ritorno a scuola e questo rende le nostre giornate molto più normali, anche se gli orari sono completamente sballati rispetto agli anni scorsi.

Sono riprese le attività sportive e anche il Capo ha voluto dare una svolta salutista alla sua vita, tanto che ogni sabato e domenica ci concediamo lunghissssssime camminate nella campagna, rigenerandoci e aiutando la circolazione e tutte quelle robe da anzianotti che ormai ci portiamo dietro.

la cosa che più mi stupisce del Capo è che dopo tutti questi anni non si è ancora stancato di ascoltare le mie chiacchiere ed è contento di avermi accanto che ciarlo anche mentre si occupa della sua salute.
E’ proprio un grande amore il nostro 😉 !

ott (5)
Bene.
Dopo questo post caotico e senza logica, vi lascio con questo scatto emblematico.
Non ho resistito alla fettuccia dell’emporio cinese e ho dato il via ad un nuovo tappeto, consapevole del fatto che arriverò alla fine con un polso mezzo slogato.

Buon autunno ossessivo compulsivo a tutti voi.

la tana del luppolo

001l’inverno mi stanca.
mi logora.

e anche se climaticamente si è trattato di un inverno generoso, io sono stufa lo stesso.

004 (2)non so per quale motivo,
se un motivo c’è,
ma febbraio mi rende terribilmente nostalgica.

passo le ore a rimestare dolorosamente nelle cose che ho perduto e nelle vite che non mi sono fatta.

faccio mie le sofferenze di tutti e divento fragile e vulnerabile.
weqweqweche poi so benissimo che non potrei essere niente di diverso da quello che sono, nel bene e nel male, ma in questo periodo di temperature insipide ho bisogno di darmi il tormento per rimettere in fila le cose e ritrovare il friccicore emotivo che mi caratterizza.

credo si tratti di una sorta di corrispettivo interiore delle pulizie di primavera!

010 (2)mai come ora ho bisogno di verde e di fiori.
di rimetter mano ai vasi, ai semi, ai libri di giardinaggio e ai progetti ambiziosi.

questo per me sarà l’anno del ranuncolo !

8798393139230 ranunculus-1499919 urlfiore di cui mi sono innamorata guardandone le foto splendide che girano sui vari social network.

non è una meraviglia ?!

ho intenzione di creare un’aiuola da taglio cercando però di crescere le piante in vaso, così da potermele gestire meglio.

state pronti a vagonate di foto a tema !
hops urlsarà anche l’anno del luppolo, che mi incanta con quei suoi fiori strani, indispensabili ingredienti per la birra del Capo.

il tutto sperando che madre natura ce la mandi buona !

023wrww34w3weqweqeeweqweqw0331231312e poi devo dire che a tirarmi su ci pensano i miei figli strambi, che mi stordiscono di allegre chiacchiere e mi raccontano il quotidiano con un’ironia e una gioia che si rivelano essere lo scacciamalinconie migliore.

002003 (4)certo, anche la gola vuole la sua parte e quindi non potevo non condividere la torta del momento: Zebra Cake di cui trovate un’ottima ricetta qui.

è una torta molto semplice ma il modo particolare in cui vengono amalgamati i due composti evita il “malloppone” di cacao che al secondo giorno diventa duro e stopposo e oltre alla simpatia del disegno, regala una prolungata morbidezza.

avrei anche da mostrare il mio maglione finalmente terminato e un altro paio di cosette a cui ho messo mano ma il cielo bigio di questi giorni non consente foto decenti, quindi accumulo e rimando.
atlanta-house-cleaning-service-spring-cleaning-just-aheadavanti con la primavera !

buona settimana

“dovremmo avere tutti una vita vista mare”

temporale agosto2014 (2)temporale agosto2014 (1)Quando i miei pensieri sono ansiosi, inquieti e cattivi,
vado in riva al mare,
e il mare li annega e li manda via con i suoi grandi suoni larghi,
li purifica con il suo rumore,
e impone un ritmo su tutto ciò che in me è disorientato e confuso.

(Rainer Maria Rilke)

temporale agosto2014 (5)temporale agosto2014 (6)temporale agosto2014 (3)temporale agosto2014 (4)poi,
subito dopo le foto,
è venuto giù il mondo !

le foto che non ho fatto

9 maggio 14 (2)abbiamo avuto un fine settimana piuttosto impegnativo e mi sono accorta che presa dagli eventi ho dimenticato di tirar fuori la macchina e scattare foto al momento giusto.

9 maggio 14 (5)c’è stata la prima festa di compleanno serale all’aperto, che ha definitivamente sancito il cambio di stagione.

cosa c’è di più piacevole che starsene sotto un portico a chiacchierare fino a tarda sera, circondati da ragazzi che è un piacere rivedere e meravigliarsi di quanto siano cresciuti e di quanto sia bello passare del tempo con  loro a parlare di scuola ?!

9 maggio 14c’è stata l’ultima giornata del campionato di pallavolo, dove abbiamo vergognosamente perso due partite su due, dentro il palazzetto più rovente della nostra breve carriera.

per fortuna stremati e sudati abbiamo fatto un intervallo lungo in un bellissimo ristorante, con un verde davvero spettacolare che io ho visto solo dalla finestra poichè ero troppo intenta a ciarlare con i miei colleghi di sventura.

e abbiamo constatato che per noi che siamo un po’ orsi, queste giornate con gli altri genitori sono un vero toccasana perchè ci regalano l’allegria di nuove conoscenze e tante tante risate facili.

9 maggio 14 (1)ci sono stati i lavori intorno casa, volti a rendere vivibile la nostra zona sul retro (detta anche “giardino felino”) dove solitamente regna un’anarchia molesta e fastidiosa, fatta di crocchette smangiucchiate, peli e cadaveri sventrati.

essendo completamente inutilizzato in inverno ma molto ambito in estate grazie alla frescura che vi regna, ci ritroviamo sempre a dover stabilire il giorno in cui è ora di rimboccarsi le maniche e riportare l’ordine e l’igiene !

ovviamente non abbiamo ancora finito perchè si tratta sempre di un’impresa titanica ma quantomeno abbiamo potuto contemplare l’avanzamento dei lavori comodamente seduti e con un tavolo dove appoggiare la birra !

ci sono stati milioni di lucciole che sono difficilissime da fotografare e che ci regalano ogni sera un incanto unico e indimenticabile.

ci sono state le bizze del piccolo di casa che quest’anno è pervaso da correnti adolescenziali e che con nostra grande gioia finalmente vive dentro di sè il tumulto dei moti di indipendenza.

9 maggio 14 (3)c’è stato tanto tanto amore, perchè il Capo, anche in condizioni ambientali avverse e stressanti, resta la persona più interessante e intelligente e meravigliosa del mondo e io mi riscopro innamorata ogni volta che il sole torna a scaldarmi la pelle e i pensieri.

9 maggio 14 (4)evvabbè…non di solo spirito vive l’uomo, quindi ( e questa l’ho fotografata ben bene..eh, eh..) c’è stata anche la consegna di un bel pacco di lana d’alpaca che sta già subendo una trasformazione girando svelta sulle mie nuove splendide punte di legno !

buona settimana !

di lontananze e di rientri

pasqua 2014 (4)pasqua 2014 (6)pasqua 2014 (7)pasqua 2014 (8)

pasqua 2014 (9)pasqua 2014 (2)pasqua 2014 (3)pasqua 2014 (5)della vacanza a Milano mi porto nel cuore, tra le altre cose, un pomeriggio passato al parco Borromeo,  che mi ha vista in passato percorrere i suoi viali migliaia di volte e migliaia di volte è stato per me luogo di meditazione, lettura, gioia e isterico piagnisteo.

non so che fine abbiano fatto i meravigliosi pennuti che lo popolavano un decennio fa e i pesci e gli scoiattoli, fatto sta che nonostante il vuoto che hanno lasciato, questo parco conserva un fascino d’altri tempi e passeggiarci è sempre un’esperienza mistica per me.

inutile tentare di scappare dall’evidenza del fatto che alcuni luoghi hanno poteri benefici e sono in grado di renderci persone migliori ogniqualvolta torniamo ad essi, fisicamente o anche solo con il pensiero.

pasqua 2014 (18)pasqua 2014 (14)pasqua 2014 (17)pasqua 2014 (16)pasqua 2014 (13)pasqua 2014 (15)pasqua 2014 (19)pasqua 2014 (20)poi però l’effetto svanisce e si ritorna ad essere delle creature mediocri, dentro mediocri quotidianità.

ci salvano giusto le sagre di primavera, dove è possibile far scorta di saponi meravigliosi ( lo sapete già che sono una fanatica dell’Aleppo nonostante l’inconfondibile aroma di stalla che lo contraddistingue?! ), ciondoli sonori e piercing ( che sono l’ultima grande passione della mia primogenita ).

s.pasqua14s.pasqua14 (2)s.pasqua14 (3)si vanificano gli effetti della cucina casalinga della nonna abbuffandosi di cibo tex-mex e si sperperano tutte le mance al bowling !

pasqua 2014 (10)pasqua 2014 (12)pasqua 2014 (11)si mette da parte il freddo della pianura riscoprendo il piacere di pranzare fuori, avvolti da un tiepido sole primaverile e da festose nuvole di pelo felino !

pasqua 2014 (1)pasqua 2014s.pasqua14 (1)s.pasqua14 (5)s.pasqua14 (4)s.pasqua14 (7)s.pasqua14 (6)s.pasqua14 (9)ci si riassesta nei ritmi di casa, godendo delle nuove fantasmagoriche fioriture e del gradito ritorno di un amico canterino, rendendosi pienamente conto che tutto è andato avanti benissimo anche senza di noi.

mentre noi, lontani, dopo il terzo giorno già arrancavamo sfatti di nostalgie e mancanze.

“Un uomo percorre il mondo intero in cerca di ciò che gli serve e torna a casa per trovarlo.

♥♥♥

sulle strade della pallavolo

18 marzo 2014 (13)il bello di questi tornei di pallavolo è che ti portano a visitare paesini sperduti in cui mai e poi mai metteresti piede in assenza di una sagra.

18 marzo 2014 (14)18 marzo 2014 (15)18 marzo 2014 (18)18 marzo 2014 (16)18 marzo 2014 (17)18 marzo 2014 (12)18 marzo 2014 (11)e invece val la pena di farci una passeggiata, la domenica all’alba delle nove, quando fuori ci sono solo i nonnetti che vanno al bar per leggere il giornale e dalle finestre si spande il profumo del soffritto messo su presto perchè a pranzo vengono i nipoti.

18 marzo 2014 (20)18 marzo 2014 (21)certo spararsi tre partite di seguito può essere terribilmente deleterio per noi anziani genitori, costretti a stare con le chiappe per terra giusto quelle quattro orette… ma se un gruppo di ragazzine impacciate ne vince ben due e ti regala emozioni completamente nuove, il mal di schiena che ti porti a casa ha un suo perchè.

18 marzo 2014 (23)18 marzo 2014 (24)18 marzo 2014 (22)vedere mia figlia che gioca a pallavolo mi sconvolge allo stesso modo di quando la vedo azzannare una fiorentina al sangue.
mi sembra incredibile che sia veramente lei e che sia così lontana da ciò che ero io alla sua età o da quello che desideravo che fosse.
ma la vivo come una scoperta straordinaria e continua, che mi entusiasma e riempie di domande e riflessioni.

18 marzo 2014 (19)e insomma mi sono presto rassegnata alla pragmaticità di mia figlia ma so che se voglio discorrere di concetti e principi filosofici posso sempre ripiegare sul piccolo che è il vero intellettuale di casa ed è l’unico bambino di dieci anni che ancora non sa andare in bicicletta ma che sa benissimo cosa vuol fare da grande ( il fumettista) e ogni giorno si applica ore e ore per avvicinarsi al suo sogno.

***
18 marzo 2014 (6)18 marzo 2014 (7)18 marzo 201418 marzo 2014 (1)18 marzo 2014 (5)18 marzo 2014 (2)18 marzo 2014 (4)a ridarmi il buonumore e la mia consueta flemma ci ha pensato poi il sole caldo che mi ha permesso di smontare le serre e ricollocare le piante a portata di occhi.

18 marzo 2014 (10)18 marzo 2014 (8)18 marzo 2014 (9)gli occhi belli dei miei mici, sterilizzati di fresco e malinconici come non mai.
e anche se il veterinario mi ha rassicurata mille volte sul fatto che faccio solo il loro bene, io continuo a non esserne del tutto convinta e macerandomi nel senso di colpa li vizio in ogni modo possibile e immaginabile.

buona primavera

non è poi la fine del mondo

IMG_8127l’ho ripetuto a raffica ai miei figli che si dannavano per l’imminente conclusione delle vacanze.
ma a giudicare dalle loro facce in questi primi giorni di ripresa non devo essere stata molto convincente !

IMG_8116IMG_8180IMG_8187in vacanza si sta troppo bene.
quest’anno poi il Natale mi sembra sia stato uno dei migliori.

pochi regali, poco stress, molto giocare e inevitabili eccessi di cioccolato che hanno lasciato strascichi pesanti nelle pance e nelle facce di tutti !

IMG_8154IMG_8167il clima è sempre stato gradevolissimo e ho scoperto che il mio stereotipo ideale delle feste non è quello con la neve e i ghiacciolini sulle grondaie ma quello dove il sole illumina le stanze in modo insolito e mi regala il miracolo di un arcobaleno a gennaio.

IMG_8189IMG_8119ho approfittato del relax di massa per portare avanti la verniciatura delle mie sedie nuove, raccattate dal Capo negli scarti produzione e ho scelto un colore diverso per ciascuna.
per ora è entrata in scena solo quella rossa ma a breve conto in una completa rivoluzione della cucina !

IMG_8151strandmon-poltrona__0213908_PE369552_S4anche per il salotto c’è aria di cambiamento, tanto che abbiamo fatto una capatina all’ikea per galvanizzarci al massimo.
non voglio dilungarmi sulla delusione e la frustrazione di trovare esauriti o completamente al di sotto delle aspettative certi gingilli da tempo contemplati sul catalogo…ma voglio soffermarmi su quanto io mi veda già proiettata sopra questa potrona, con la mia copertina morbida, i ferri e il poggiapiedi…na reggina !!

IMG_8143IMG_8146e in effetti il salotto è stato per eccellenza il luogo delle nostre vacanze, fatte anche di grandi letture e moltissimi film…tutti accompagnati da bagordi alimentari !

IMG_8121wrewin occasione dell’inizio del nuovo anno il nostro Peppe ha avuto la sua prima spuntatina di chiome e non posso non sorprendermi di fronte all’evidenza del fatto che ormai lo trattiamo come una creatura vivente, dotata di carattere ed esigenze, quasi quanto un gatto !

IMG_8206maglia ne ho fatta poca.
ho messo su un gilet per il pargolo ma credo di aver clamorosamente sbagliato le misure e probabilmente potrà indossarlo all’università, ma tanto io son troppo cocciuta per mettermi a disfarlo, quindi proseguo a testa bassa !

e insomma la pacchia è finita ma queste incredibili giornate di finta primavera ci infondono la giusta quantità di energia per rientrare nei ritmi del quotidiano.

e poi è già venerdì !

fame

dicdicembre (6)fame.
convivo con un paio di piccole persone in crescita che hanno sempre fame.
a pranzo mi chiedono cosa ci sarà per cena e a cena mi chiedono cosa ci sarà per pranzo.

dicembre (13)dicembre (4)IMG_7612i gatti han sempre fame anche loro, e appena mi azzardo a socchiudere la porta sul retro me li ritrovo tutti dentro a caccia di crocchette.

il cane poi non ne parliamo, che lui si porta dietro un bagaglio di fame atavica incrostato nei suoi geni di lupo.

dicembre (1)dicembre (7)dicembre (8)dicembresarà il freddo, mi dico.
o sarà che i figli a volte non ci somigliano,
perchè io quando ero piccola non mangiavo niente ed ero la dannazione di mia madre.

dic (1)dicembre (9)sarà che mia figlia quest’anno ha deciso di lasciar perdere la danza e buttarsi sulla pallavolo ed esce dagli allenamenti completamente regredita ad uno stato primitivo con un vocabolario di sole due parole: doccia e cibo.

sarà che la casa quando c’è profumo di cibo sembra ancora più accogliente e certi odori ne fanno il posto migliore al mondo.

dicembre (5)dicembre (3)anche il calore ha un suo ruolo fondamentale.
tornare in una casa calda è quanto di meglio ci si possa augurare e il massimo è riuscire a portarsi addosso un po’ di quel calore per tutto il giorno.

lode eterna a chi scoprì il fuoco e la lana !

dicembre (11)( e la cioccolata calda ! )

dicembre (10)dicembre (12)dicembre (2)ma ci sono anche un calore e una sazietà che vengono da dentro e sono legati alle  emozioni che ci regalano certi colori, certi gingilli e certi occhi.

sarà per questo che io son satolla !