imminenti primavere

L’altra domenica, invogliati da un articolo letto su internet, ci siam messi in macchina per andare a Pietrarubbia.

Si tratta di un antico borgo spopolato, recentemente “risorto” grazie all’intervento dell’artista Arnaldo Pomodoro che vi ha fondato una scuola per il trattamento dei metalli.

Storditi come siamo, che ci eravamo già stati di ritorno da una gita nel bosco, ce ne siamo accorti solo mentre parcheggiavamo l’auto !

Di già che eravam lì abbiamo rifatto un giretto e siamo saliti fino alle rovine della rocca poichè la giornata era magnifica e di luoghi così silenziosi e deserti se ne trovano sempre meno.

Certo, va detto che questa Pietrarubbia é molto carina ma non offre un granchè essendo completamente disabitata e sprangata in ogni suo pertugio.

E’ uno di quei posti dove si sta un’oretta in contemplazione del panorama e poi ci si ritrova a fremere per andare via.

Così il Capo, percepita la mia delusione, mi ha offerto una meta di riserva, raccontandomi sù una storia della sua infanzia, riguardo ad un eremo di montagna dove andava talvolta con la sua famiglia e dove c’era un VERO eremita.

Ecco, dovete sapere che io per i luoghi di meditazione, gli eremi e compagnia bella ho una vera e propria fissazione, quindi è facile convincermi a scegliere percorsi alternativi per andare a visitarne uno.

Poi, che nella descrizione di questo luogo magico e attraente sia stata omessa la presenza di una stazione sciistica, è un altro paio di maniche.

Un sospetto mi è venuto quando sulla strada ci siamo imbattuti in orizzonti innevati.

Ma era poca roba e il Capo mi ha assicurato che all’Eremo si arrivava assolutamente con la macchina.

(Perchè io, non so per quale arcaico motivo, per la neve ho una vera e propria fobia e non appena ci metto piede casco).

Una volta arrivati al parcheggio la dura realtà mi si è mostrata in tutta la sua evidenza di slittini, giacche a vento e doposci.

“Ormai siamo qui” ha cinguettato il Capo….e visto che poi alla fine a causa della neve con la macchina non si passava, ci siamo avventurati con le nostre scarpette da ginnastica su per la salita, io aggrappata come una cozza, lui intrepido e temerario.

E insomma…non c’era tanto silenzio in quest’eremo perché le piste son così vicine che arriva distintamente l’eco del turpiloquio di tutti quelli che cascano.

Non c’era nemmeno l’eremita ma un prete moderno e social-impegnato.

Però la chiesetta é davvero accogliente e calda.

Non si respira aria di un passato migliore ma é comunque un bel posto dove fermarsi a pensare, anche se non penso che mi verrá voglia di tornarci.

Gli Eremiti sono per me ben altra cosa e non mi piace contaminare i miei ideali.

Insomma, non comincia tanto bene la stagione delle gite ! 😉

Ma fortunatamente a casa questa settimana sono apparsi inconfutabili i segni di una primavera imminente.

Le violette, gli alberi in fiore, i panni stesi nel vento e gli animali che si godono il sole.
Io e il Capo progettiamo escursioni e lavori di giardinaggio che ci terranno impegnati per i prossimi quindici anni.

La principessa manda foto ( sempre troppo poche) da un’Inghilterra in cui sembra essersi ambientata benissimo.

E niente.

Io sono felice quel tanto che basta per sentirmi sempre leggera.

Buon Germinale !

vacanze di natale ( parte prima )

maredinverno-17-2Le vacanze di Natale sono senza ombra di dubbio il periodo più bello dell’anno e una volta terminato tutti noi ci ritroviamo immancabilmente a rimpiangerlo per mesi e mesi.

maredinverno-18-2 maredinverno-26 maredinverno-27 maredinverno-19 maredinverno-24Abbiamo avuto giorni caldi e pieni di sole che ci hanno permesso di fare lunghe e rigeneranti passeggiate in riva al mare.

maredinverno-13-2 maredinverno-28 058-2maredinverno-20E pensare che quando ero più giovane speravo sempre nella neve per avere un’atmosfera più natalizia.

Ora come ora non desidero niente di diverso dalle cosiddette temperature “fuori dalla norma”, che mi consentono di passare più tempo a zonzo senza minarmi la salute precaria.

maredinverno-23 maredinverno-28 maredinverno-22Anche la luce insolita di un dicembre soleggiato mi é sembrata un dono del cielo e non c’è stato giorno che non mi sia messa d’impegno per “catturarla” con la mia macchinina.

urbinogiochiamo-34 urbinogiochiamo-33 urbinogiochiamo-59 urbinogiochiamo-29-2urbinogiochiamo-31E se i giorni di festa li abbiamo passati a gozzovigliare in famiglia, godendoci appieno la presenza del nonno e dello zio, venuti da Milano dopo tanto tempo…il resto della vacanza lo abbiamo passato a smaltire calorie e ad assimilare cose belle, che siamo andati a cercare qua e lá, tra Marche e Romagna.

urbinogiochiamo-58 urbinogiochiamo-57 urbinogiochiamo-56 urbinogiochiamo-24-2 urbinogiochiamo-55 urbinogiochiamo-54 urbinogiochiamo-53 urbinogiochiamo-52 urbinogiochiamo-51A Urbino abbiamo visitato la mostra “Giochiamo” che si é rivelata decisamente al di sotto delle aspettative ma il cui biglietto era dignitosamente abbinato a quello della pinacoteca, così abbiamo approfittato per rivederla senza la classica confusione di turisti che la caratterizza.

urbinogiochiamo-50 urbinogiochiamo-49 urbinogiochiamo-48 urbinogiochiamo-47 urbinogiochiamo-46 urbinogiochiamo-45 urbinogiochiamo-12-2 urbinogiochiamo-44 urbinogiochiamo-43 urbinogiochiamo-9-2 urbinogiochiamo-41Che dire…ogni volta mi incanto davanti alla meraviglia di certi dipinti che riproducono stoffe e abiti d’altri tempi con una meticolositá che lascia senza parole.

( Certo non é il caso della famosa Venere di Urbino che di vestiti addosso non ne ha per nulla ma ammicca bellissima e immobile nel suo lettino rosso )

urbinogiochiamo-40 urbinogiochiamo-39 urbinogiochiamo-38 urbinogiochiamo-37 urbinogiochiamo-35 urbinogiochiamo-36Urbino cittá invece sembra quasi perduta senza la chiassosa allegria degli studenti universitari.

I locali sono pieni ugualmente ma sui tavoli mancano i dorsi dei libri a cui sbirciare il titolo.

forlisalgado-1 pixel-square-mostra-salgado-1Sebastião Salgado: Genesissalgado-milano-3007In una sorta di replica dello scorso anno, siamo tornati a Forlì per la mostra di Salgado ( consiglio a tutti la visione del film “Il sale della terra” che Wim Wenders ha girato su di lui ).

La mostra é allestita benissimo ed é davvero ricca di immagini.

Amo molto il lavoro di Salgado, anche se mi sento più vicina al concetto che alla tecnica.
(Il bianco e nero é fantastico ma personalmente dopo un po’ mi stanca.)

forlisalgado-22 forlisalgado-21 forlisalgado-20 forlisalgado-19 forlisalgado-18 forlisalgado-17 forlisalgado-16 forlisalgado-15 forlisalgado-14 forlisalgado-13 forlisalgado-11 forlisalgado-6 forlisalgado-5 forlisalgado-4Quindi una volta fuori sono stata ben contenta di immergermi nei colori di una Forlì che mi é sembrata decisamente più bella e interessante della scorsa volta.

forlisalgado-10 forlisalgado-7 Credo che il suo Duomo sia in assoluto il più bello che io abbia mai visitato e non parlo dell’aspetto artistico o architettonico ma dell’incredibile luce calda che lo inonda e che lo fa sembrare il miglior posto possibile per fermarsi a pregare o a pensare.

forlisalgado-9 forlisalgado-8Averlo visitato nel periodo natalizio ci ha anche consentito di ammirare un presepe straordinario ed originale, grazie alla riproduzione di scene bibliche che vanno dall’ultima cena con gli apostoli alla mano di Mosé che scende dal cielo per consegnare le tavole, passando per la resurrezione di Lazzaro, l’Arca di Noé e decine di altre incredibili ambientazioni.

***
Devo ammettere con me stessa che ho un problema quantitativo per quel che riguarda le foto in quest’ultimo periodo.
Adoro il suono che la mia nuova macchina produce ogni volta che pigio quel bottoncino e questo fa si che io non mi contenga in alcun modo 🙂

Il guaio poi è selezionare e scartare.

E visto che faccio molta molta fatica, onde evitare di venirvi a noia rimando ad un nuovo post il resto dei miei scatti festivi.

Ma intanto vi rinnovo i miei auguri di buon anno nuovo e spero abbiate anche voi passato delle belle vacanze !

random estivo

estate16 (19)Questa, per noi, è stata la prima estate senza vacanze da non so quanti lustri.

Non che in passato ci fossimo dati ai grandi viaggi, ma un giretto spezza-routine lo avevamo sempre fatto.

estate16 (9)estate16 (11)estate16 (18)Quest’anno per svariati motivi, tra cui la mia totale mancanza di iniziativa, abbiamo optato per restarcene a casina, divisi tra lavori di muratura e gitarelle spensierate.

estate16 (17)est estate16 (13) estate16 (10) estate16 (20) estate16 (15) sfsfstrtr estate16 (22) sftrtretreStare a casa non ci pesa mai.

Certo, ora che possiedo una reflex nuovissima e fiammante, mi assale un po’ il rimpianto delle foto non fatte, ma tenuto conto di quanto ancora devo imparare sul suo funzionamento, posticipare un ipotetico viaggio è stata probabilmente una scelta vincente.

estate16 (4)Non ho particolari ricordi da condividere o eventi memorabili da postare.

Solo scatti di uscite normali ( tra l’altro parecchio sperimentali, visto che ancora non so usare la macchina 😦 ) selezionati in modo grossolano e frettoloso.

estate16 (2) estate16 (3) estate16 (5) estate16 (6) estate16 (24) estate16 (25)Questa per me è stata un po’ un’estate di riflessioni, di litigi e riappacificazioni.

Avevo da fare un po’ di ordine dentro di me e l’ho fatto.

estate16 (27) estate16 (26)La cosa che più mi ha aiutato a ritrovare la serenità è stato innanzitutto il liberarmi da tutta una serie di assurdi sensi di colpa.

E immediatamente dopo c’è stato lo smettere di aspettarmi che le persone si comportino come io credo si debbano comportare.
Annullare le aspettative sugli altri è senza dubbio il modo migliore per salvarsi il fegato

estate16 (28)Mi dispiace di aver trascurato il blog e anche le persone a cui scrivo in posta.

estate16 (42) estate16 (29) estate16 (30) estate16 (31) estate16 (32) estate16 (33) estate16 (34) estate16 (35) estate16 (36)Ma ora sono qui, fresca, pimpante e pronta a ricominciare !

estate16 (37) estate16 (38) estate16 (39) estate16 (40) estate16 (7) estate16 (8)Domani si torna a scuola e noi qui a casa siamo ancora con la roba negli scatoloni !

In effetti non so bene cosa ci sia saltato in mente ma sull’onda di alcuni lavori che dovevamo fare in salotto ci è presa una insana voglia di cambiamento.

Abbiamo eliminato dei mobili, sostituito i divani, cambiato i colori delle pareti…una bella boccata di novità e fatica fisica.

Il guaio è che ancora non abbiamo finito.

E soprattutto le cose nuove non sono ancora arrivate, quindi siamo un po’ accampati dentro casa nostra, ma devo dire che questo ci ricorda i primi tempi di convivenza e non ci dispiace affatto !

sept-11 sept-10 Ovviamente non appena tutto avrà trovato la sua giusta collocazione verrete tartassati di fotografie !

sept-6 sept-3 sept-7 sept-4 sept-5 sept-2Vi anticipo solo che malgrado le vibranti proteste dei miei figli, finalmente ( spero non per anzianità )  ho conquistato il diritto ad una poltrona tutta mia e so che non mi fa onore come ambizione, ma erano anni ed anni che la desideravo !

Ci vorranno solo ( SOLO ?! ) sei settimane prima di vederla posizionata in salotto e il Capo la sta usando a mo’ di carota con l’asino, per spronarmi lavorare nonostante il caldo.

“Pensa a quest’inverno” mi dice ” quando sarai nella tua poltrona a fare la maglia, coi piedini poggiati sul pouf, il gatto in braccio e il camino acceso…” e intanto cremiamo imbiancando gli angoli sopra la scala meno a norma che esiste in Italia !

estate16 (41)E’ bella la sensazione di avere intorno delle persone che mi vogliono bene per come sono.

A volte me lo dimentico ma questi mesi di vacanza me lo hanno ribadito giorno dopo giorno.

sept-9 sept-8 sept-1 sept-12Vi lascio con una sorta di appendice fotografica, fatta di scatti molto meno patinati ( che sono poi quelli che invio a mio padre col cellulare ) che danno un’idea del quotidiano che stiamo vivendo.

Mi aspetto comprensione 🙂

20160830_11051120160906_17045020160905_16194420160907_17381520160912_15161720160902_12112120160820_19541220160824_19150820160910_112424
A prestissimo

gatti, feste e giochi di carte…un’estate fatta di niente.

giugno 16e25 (32)Anche quest’anno, come tutti gli anni del resto, son qui che faccio i conti con la mia incapacità di stazionare in zona computer.

Per quanto me lo sia ripromesso più e più volte, proprio non riesco ad essere costante e concentrata.

In compenso però sto diventando una super-campionessa di scala quaranta e Uno e tutti quei giochi che tiriamo fuori dal cassetto solo ed esclusivamente durante le vacanze.

giugno 16e25 (58)giugno 16e25 (57)giugno 16e25 (56)giugno 16e25 (55)giugno 16e25 (54)Contravvenendo alle mie buone abitudini, ultimamente non faccio altro che lamentarmi col Capo del fatto che questa estate triste passerà velocissima senza lasciarmi niente di positivo.

E fortunatamente lui è così paziente da mettersi di buzzo buono e fare la conta delle cose belle e indimenticabili che inevitabilmente ci circondano.

Prima fra tutte: l’entusiasmo contagioso dei gattini che scoprono il mondo e la vita in un instancabile moto di gioia e stupore.

giugno 16e25 (5)Mentre la Micia invece, alla sua veneranda età, ha scoperto le calde magie della connessione internet e passa le giornate abbracciata al modem, sfruttando le sue qualità divine per entrare in contatto con altri mondo a noi preclusi.

giugno 16e25 (31)giugno 16e25 (60)Abbiamo mestamente festeggiato il traguardo dei quindici per la principessa di casa.giugno 16e25 (47)giugno 16e25 (52)

giugno 16e25 (53)giugno 16e25 (1)giugno 16e25 (33)giugno 16e25 (51)giugno 16e25 (50)Ci siamo avventurati, più per tradizione che per passione, nella Mezzanotte Bianca dei Bambini che ha perso un po’ lo smalto e la vivacità dei primi anni per ridursi ad una bolgia di laboratori un po’ triti e ripetitivi ma che conserva la magia dell’affollamento sereno che la caratterizza.giugno 16e25 (59)

giugno 16e25 (49)giugno 16e25 (48)giugno 16e25 (45)giugno 16e25 (46)giugno 16e25 (34)giugno 16e25 (43)giugno 16e25 (44)E’ bello (una volta l’anno, sia chiaro 😉 ) camminare lenti tra centinaia di bambini issati sulle spalle provate dei padri e vederli stupiti per un niente fatto di bolle o palloncini colorati.

Quell’incanto che mi trasmettono, io ho sempre paura di perderlo e l’unico modo che ho di accertarmi che ancora mi stia accompagnando è di andarmelo a cercare in serate come questa, anche se sono innegabilmente fuori tempo e fuori luogo.giugno 16e25 (8)giugno 16e25 (9)giugno 16e25 (7)giugno 16e25 (19)giugno 16e25 (10)giugno 16e25 (20)La Festa delle Streghe di San Giovanni in Marignano ci si addice di più, tanto che è ormai un appuntamento fisso della nostra estate e ci vede partecipi in formazione completa.

giugno 16e25 (4)giugno 16e25 (3)giugno 16e25 (2)giugno 16e25 (30)giugno 16e25 (16)Spettacoli belli e inediti, mercatino di qualità, e tanti begli angoli da rimirare e fotografare.giugno 16e25 (14)giugno 16e25 (13)giugno 16e25 (17)giugno 16e25 (15)giugno 16e25 (18)giugno 16e25 (21)giugno 16e25 (23)giugno 16e25 (24)giugno 16e25 (22)giugno 16e25 (28)Anche in questa edizione erano presenti degli artisti di strada Giapponesi, che ormai sono così frequenti da non stupirmi più !

giugno 16e25 (25)giugno 16e25 (29)giugno 16e25 (26)giugno 16e25 (27)Il prestigioso riconoscimento di “mio artista preferito” però quest’anno è andato ad un messicano di nome Rulas che ha fatto un incredibile e molto scenografico spettacolo di fuoco, che inevitabilmente diventerà la pietra di paragone per tutti quelli che verranno e che difficilmente riusciranno a superarlo.

giugno 16e25 (41)

giugno 16e25 (35)giugno 16e25 (36)giugno 16e25 (37)giugno 16e25 (38)giugno 16e25 (39)giugno 16e25 (40)giugno 16e25 (42)Vabbè, poi c’è il mio giardino che bello come quest’anno non lo è stato mai ma non vi tedierò con un altro monologo sul mio amore per la verzura.

giugno 16e25 (6)Solo una cosa voglio aggiungere ed è l’emozione che mi ha dato la Carmen, il bonsai, iniziando a metter su dei minuscoli fiorellini bianchi che durano un giorno ma mi fanno felice come poche altre cose.

Non avrei finito ma una vocina di bambino quasi ragazzo mi sta già chiamando da fuori ed è un richiamo a cui non posso resistere !

Cercherò di tornare il prima possibile.

Nel frattempo godetevi l’estate più che potete !

le foto degli altri

988548_982841908416621_206068832384601564_nIl rientro dalle vacanze è stato particolarmente lento e drammatico.

Abbandonare i ritmi molli dei giorni senza tempo e senza pensieri è stato parecchio difficile, ma da bravi soldatini abbiamo rimesso la sveglia e siamo ripartiti.

IMG_7228Certo , lo strato di ghiaccio che mi aspetta sulla macchina la mattina non è un grande incentivo all’ottimismo ma farò l’abitudine anche a quello 😉

florence welch vogue may 2013 houseLa cosa che più mi inquieta in questo inizio d’anno è che non ho scattato nemmeno una foto.
Neppure una.

Di solito il distacco dalla mia macchina fotografica ( altresì detta la Gigia ) è indice di malattia o malessere.

Io sono di quelle che per guardare la vita hanno bisogno di una schermatura.
Il mirino della macchina, la pagina di un libro, il vetro della finestra.
Suppongo sia una questione di vigliaccheria, o forse di eccessiva sensibilità, non so.

Fatto sta che è come se mi fossi presa una vacanza da tutto… e me la sono anche goduta a dire il vero, ma adesso mi sembra di avere un vuoto alle spalle e non è una bella sensazione.
nor toma house bohemian sitting living roomNon ho fotografato niente, non ho scritto niente, non ho nemmeno avuto grandi idee.

out4Un inizio d’anno decisamente passivo,
non lo posso negare.

nor toma house bohemian dining roomMa pur non avendo nulla da raccontare e da mostrare, ho sentito che dovevo rimettere i piedi qui dentro per riprendere in mano la situazione.

kitchen emily katz at home bohemian homeE allora vi mostro qualche foto delle centinaia contenute nella mia cartella “Case”, rubate da svariati siti web e raccolte con dedizione e meticolosità per tornare a sfogliarle ogni qual volta mi prende l’incontrollato bisogno di progettualità.6a00d8341c469c53ef0191041d9a8d970cma ora che osservo in modo oggettivo quelle cho ho scelto, mi rendo conto che il mio è soprattutto un disperato bisogno di verde e di calore !

Bentornati !

fate i bravi

 

Noi ce ne andiamo un paio di giorni a Milano dai nonni.
( Il Capo però lo lasciamo a casa ad occuparsi dei quadrupedi 😉 )

Auguro a tutti di trascorrere delle vacanze meravigliose,
piene zeppe di risate e pensieri frizzanti.

 

 

supplemento di vacanza

settembre15 (10)quest’anno il loto è stata una vera e propria benedizione per il mio giardino e per il mio umore.settembre15 (9)settembre15 (8)settembre15 (7)di tutti quei fiori meravigliosi ora restano questi strani porta-semi che maturando cadono in acqua e con un pluff  si perdono per sempre.

settembre15 (6)settembre15 (5)settembre15 (4)ma non ci sono assenze nel  giardino perchè l’autunno si è portato avanti con i melograni ( che sembrano essere incredibilmente numerosi rispetto agli standard abituali ) e i nostri primi attesissimi frutti di luppolo.

certo, devo confessare che anche quest’anno, nonostante l’esperienza decennale che mi porto sulla groppa, mi sono fatta fregare.
ho dichiarato terminata l’estate non appena il Capo è rientrato al lavoro e ho fatto sparire dalla circolazione magliette e canotte, riesumando capi decisamente più autunnali.

ovviamente, manco a farlo apposta, son dieci giorni che il caldo ci attanaglia e noi giriamo sempre con le stesse quattro maglie perchè mi sono rifiutata di tornare sui miei errati passi e son qui che attendo ansiosa il momento di indossare l’ultimo scialletto terminato!

erwerwrwea casa comunque predomina ancora un certo clima di svacco.

Sarà che Attilio ha iniziato le scuole medie con una leggerezza insperata e torna ogni giorno con un discreto carico di racconti e allegria.

Sarà che Cecilia a scuola non ci è ancora tornata perchè ci sono stati grossi problemi nella riapertura della sua sede, interessata da lavori di ristrutturazione.

Fatto sta che quest’anno le vacanze si stanno spalmando ampiamente anche sul mese di settembre e non sono sicura che questo sia un bene.

settembre15 (3)ho bisogno di ritrovare i mei ritmi e di fare un po’ di spazio nella testa.

ho voglia di metter mano al forno e ai libri di ricette hard.
di andare a far foto ai funghi e di calzare scarpe pesanti.
di passare i pomeriggi al cinema e le serate a sferruzzare.

invece niente…fa caldo e tocca andare ancora a spasso 😉

settembre15 (1)11987214_10205794231237381_7858436377823893686_ni miei gatti invece sembrano essersi calati appieno nella nuova stagione e nonostante la caldazza passano la loro giornata a sonnecchiare nei posti più strani.

settembre15 (2)avanti autunno…sono piena di buoni propositi
…fatti sotto !

Expo 2015

EXPO2015 (74)Probabilmente abbiamo scelto uno dei giorni più caldi ed affollati per andare a visitare l’Expo e questo, non posso negarlo, avrà un peso notevole su ciò che sto per scrivere 😉

EXPO2015 (78)EXPO2015 (77)EXPO2015 (1)EXPO2015 (73)EXPO2015 (75)Diciamo che la mattina mi è parso come un luogo meraviglioso, con le sue architetture sorprendenti, i profumi di cibo etnico, l’acqua fresca e gassata delle fontanelle, i bagni più puliti del mondo, l’incanto dello scoprire continuamente qualcosa di nuovo e stupefacente.

EXPO2015 (72)EXPO2015 (71)EXPO2015 (69)EXPO2015 (70)EXPO2015 (68)EXPO2015 (67)EXPO2015 (66)mi è piaciuto scavallare sulla rete del Brasile, fermarmi a guardare tutti i video che mostrano cibi e culture lontanissime, provare qualsiasi cosa avesse un aspetto interattivo. EXPO2015 (65)EXPO2015 (63)EXPO2015 (62)EXPO2015 (61)EXPO2015 (60)EXPO2015 (59)EXPO2015 (58)EXPO2015 (57)EXPO2015 (56)EXPO2015 (55)più di tutti ho amato il padiglione Cinese, che nonostante le critiche, a me è parso in assoluto uno dei più godibili e completi.

EXPO2015 (76)EXPO2015 (64)EXPO2015 (54)EXPO2015 (53)EXPO2015 (52)EXPO2015 (51)EXPO2015 (50)EXPO2015 (49)EXPO2015 (48)EXPO2015 (47)EXPO2015 (46)EXPO2015 (45)EXPO2015 (44)poi nel tardo pomeriggio abbiamo cominciato a perdere colpi.
le temperature si sono fatte roventi e le code di accesso sempre più lunghe.

EXPO2015 (42)EXPO2015 (41)EXPO2015 (40)EXPO2015 (38)EXPO2015 (39)EXPO2015 (37)entrare al padiglione Italia è stata un’impresa da supereroi !

EXPO2015 (43)EXPO2015 (36)EXPO2015 (34)EXPO2015 (33)EXPO2015 (32)EXPO2015 (31)EXPO2015 (30)EXPO2015 (29)EXPO2015 (28)EXPO2015 (27)EXPO2015 (26)tanto che poi abbiamo optato per i padiglioni meno affollati e abbiamo gironzolato spensierati nelle zone più ad est del mondo che però non avevano molto da offrirci al di là dell’impatto estetico.

EXPO2015 (25)EXPO2015 (24)EXPO2015 (23)EXPO2015 (22)EXPO2015 (21)EXPO2015 (20)EXPO2015 (19)EXPO2015 (17)EXPO2015 (16)EXPO2015 (15)EXPO2015 (14)EXPO2015 (35)EXPO2015 (18)siamo arrivati verso sera con la lingua che strisciava per terra e i dolori sparsi un po’ per tutto il corpo, in netto contrasto con le persone fresche di doccia che approfittavano dell’ingresso serale a pochi euro.

EXPO2015 (13)EXPO2015 (12)EXPO2015 (11)EXPO2015 (10)EXPO2015 (9)EXPO2015 (8)EXPO2015 (7)come colpo di coda abbiamo deciso di ricominciare a metterci in fila ma il destino ha voluto che non imbroccassimo più un padiglione decente.
il Nepal che ha un’architettura accattivante e bellissima si è rivelato praticamente vuoto nell’interno.
idem gli Stati Uniti.
un po’ meglio il Messico ma oramai eravamo allo sbando totale e non desideravamo altro che stendere un pochino le nostre stanche membra.

EXPO2015 (6)EXPO2015 (5)EXPO2015 (4)EXPO2015 (3)EXPO2015 (2)ci siamo riesumati dai materassini giusto in tempo per consumare una cena insolita al chioschetto indonesiano e ammirare folgorati lo spettacolo dell’Albero della Vita che ha abbattuto ogni mio pregiudizio e mi ha letteralmente conquistata, tanto che ho costretto tutti ad attendere lo spettacolo successivo per poterlo rivedere.

insomma l’expo è bellissimo se lo si prende con lo spirito giusto, che abbiamo appurato non essere “cerchiamo di vedere più cose che possiamo anche a costo di morire” !

vi consiglio, nel caso dobbiate ancora andarci, di regalarvi almeno due ingressi, magari uno serale per farvi un’idea di come è strutturato il sito, e poi uno a giornata selezionando un numero ristretto di padiglioni a cui dedicarvi anima e cuore senza rimpiangere il non visto.

milanoago15 (1)milanoago15 (23)milanoago15 (22)milanoago15 (21)milanoago15 (20)milanoago15 (19)milanoago15 (18)milanoago15 (17)milanoago15 (16)milanoago15 (13)milanoago15 (15)milanoago15 (14)per rilassarci e mantenere il ritmo ( non abbiamo mai camminato tanto come questa estate !) il giorno successivo siamo andati a zonzo per Milano.

ho trascinato tutti ad una visita istruttiva all’acquario che è uno dei miei tanti luoghi del cuore, dove andavo a schiarirmi le idee nel mio periodo universitario, sognando d’essere una medusa.

milanoago15 (12)milanoago15 (11)milanoago15 (10)milanoago15 (9)milanoago15 (8)e poi un doveroso giro in Brera, dove ci sono i negozi più belli di Milano, che sono gli stessi da sempre e da sempre mi ammaliano.

milanoago15 (7)milanoago15 (6)milanoago15 (5)milanoago15 (4)milanoago15 (3)milanoago15 (2)insomma ora tocca rassegnarsi all’idea che le vacanze sono terminate e il tran tran ci aspetta dietro l’angolo.

meno di una settimana alla riapertura delle scuole.

ce la posso fare !

viaggio a Torino

TORINO 2015 (156)Torino è esattamente come la volevano i Savoia: ordinata, elegante e pulita.

TORINO 2015 (152)TORINO 2015 (171) copiaTORINO 2015 (151)TORINO 2015 (139) copiaTORINO 2015 (1)TORINO 2015 (155)TORINO 2015 (154)TORINO 2015 (150)TORINO 2015 (141)TORINO 2015 (138)TORINO 2015 (131)La bellezza dei suoi palazzi è così rigorosa che nessuno sembra osare l’azzardo di un tocco insolito.

Il verde è prevalentemente pubblico ( ed è tantissimo ) e nel mio lungo scarpinare ho incontrato un unico meraviglioso balcone-foresta, tanto che mi sono convinta che i torinesi amino poco i fiori alle finestre.

TORINO 2015 (164)TORINO 2015 (160)TORINO 2015 (157)TORINO 2015 (162)TORINO 2015 (146)TORINO 2015 (145)TORINO 2015 (137)TORINO 2015 (125)TORINO 2015 (106)TORINO 2015 (103)Le piazze del centro sono enormi spazi silenziosi ed immoti, dove stare seduti per ore a guardarsi intorno ha un senso.

Nel flusso dei turisti in braghette e scarpe comode i torinesi, incredibilmente, si riconoscono subito per l’eleganza dei vestiti che li contraddistingue tutti.

etetetertreNelly Nero Pop Star35353534533535353eqrqwrew036etretetetertetrreeterTORINO 2015 (20)Meraviglioso polmone verde della città è il Parco Valentino ( con il suo farlocco Borgo Medievale ) che grazie alla numerosissima popolazione di scoiattoli che lo abita, è diventato da subito il luogo preferito dei miei figli, pazienti raccoglitori di ghiande e nocciole da tenere nelle mani  tese, sperando che un ladro intraprendente  se le venga a prendere.

TORINO 2015 (124)TORINO 2015 (122)TORINO 2015 (121)TORINO 2015 (119)TORINO 2015 (118)TORINO 2015 (117)Tappa imperdibile della nostra vacanza è stata il Museo Egizio il cui percorso è stato di recente rinnovato e ammodernato.

Ecco…non so se siamo noi che abbiamo poco feeling con gli Egizi ma devo confessare che mi sono annoiata esattamente come tutte le altre volte che l’ho visitato.

Nonostante la novità delle audio-video guide ( che a lungo andare diventano soporifere ) e la maggiore fluidità del percorso, io continuo a pensare che ci sia davvero troppa roba inutile sul percorso del visitatore che finisce per uscire abbastanza sfiancato dalla visita.

TORINO 2015 (169)TORINO 2015 (168)TORINO 2015 (167)TORINO 2015 (159)TORINO 2015 (142)Poco il tempo che abbiamo avuto da dedicare alle numerose chiese della città.

Mi restano giusto qualche foto del Duomo col suo meraviglioso organo e l’angolo blindatissimo dove viene conservata la Sacra Sindone

TORINO 2015 (116)TORINO 2015 (115)TORINO 2015 (113)TORINO 2015 (110)TORINO 2015 (104)TORINO 2015 (105)TORINO 2015 (108)Delle numerosissime e assolute bellezze in cui l’occhio incappa di continuo ho dovuto invece fare una cernita, così da non ammorbarvi.

I colori pastellosi dei palazzi, i mattoni cangianti, gli ori sparsi qua e là nei particolari più nascosti…tutto sembra venire rinnovato ogni giorno tanto è pulito e curato.
TORINO 2015 (99)TORINO 2015 (97)TORINO 2015 (98)TORINO 2015 (95)TORINO 2015 (94)TORINO 2015 (93)TORINO 2015 (92)TORINO 2015 (91)TORINO 2015 (90)TORINO 2015 (89)TORINO 2015 (88)TORINO 2015 (87)TORINO 2015 (86)Ma la cosa più bella, quella che in assoluto tutti dovrebbero visitare, è senza ombra di dubbio il Museo del Cinema che si trova all’interno della Mole Antonelliana.

Questo museo incarna appieno il mio ideale di museo perchè oltre all’incredibile impatto visivo dell’insieme, alla sua enormità e alla stupefacente distribuzione verticale è un luogo che non stanca mai e da cui non si vorrebbe mai uscire.

Ogni stanza sorprende e stupisce e lascia dietro di sè l’impressione di aver assistito ad una magia.

Inutile dire che in assoluto è quello che d’ora in avanti considereremo il nostro luogo del cuore per ciò che riguarda Torino.

TORINO 2015 (84)TORINO 2015 (83)TORINO 2015 (81)Dal Museo è poi possibile accedere al “tempietto” superiore della Mole grazie ad un futuristico ascensore e devo dire che il panorama vale assolutamente il tempo della fila.

TORINO 2015 (79)TORINO 2015 (76)TORINO 2015 (75)TORINO 2015 (74)TORINO 2015 (73)TORINO 2015 (72)TORINO 2015 (71)TORINO 2015 (68)TORINO 2015 (67)TORINO 2015 (63)TORINO 2015 (65)TORINO 2015 (61)TORINO 2015 (60)TORINO 2015 (59)Altro posto incredibile è la Reggia di Venaria, con l’immensità dei suoi tesori e la straordinaria bellezza delle sue sale, animate da proiezioni che rievocano scenari di vita passata.

TORINO 2015 (58)TORINO 2015 (56)TORINO 2015 (54)TORINO 2015 (50)TORINO 2015 (49)TORINO 2015 (47)TORINO 2015 (41)TORINO 2015 (39)TORINO 2015 (37) copiaTORINO 2015 (34)TORINO 2015 (32)L’immensità dei giardini e degli spazi all’aperto è destinata esclusivamente ai buoni camminatori, per noi mezze calzette fortunatamente c’è il trenino elettrico !

TORINO 2015 (45)TORINO 2015 (42)TORINO 2015 (44)TORINO 2015 (43)Di sicuro non dimenticheremo facilmente la maestosità della Barca Sublime con la sua storia di ricchezze e azzardi.

TORINO 2015 (135) copiaTORINO 2015 (133) copiaTORINO 2015 (3) copiaTORINO 2015 (2) copiaTORINO 2015 (6) copiaTORINO 2015 (18)TORINO 2015 (17)TORINO 2015 (16)TORINO 2015 (15)TORINO 2015 (14)TORINO 2015 (13)TORINO 2015 (12)TORINO 2015 (11)TORINO 2015 (10)TORINO 2015 (9)TORINO 2015 (8)TORINO 2015 (7)Qualche emozione ce l’ha regalata anche il Museo del Risorgimento ( ai ragazzi un po’ meno 😉 ) ma soprattutto per un mio personale legame affettivo con la figura di Garibaldi.

(Tra l’altro, tra i suoi oggetti personali esposti, spiccava una bellissima sciarpa di lana multicolore.)

TORINO 2015 (30)TORINO 2015 (28)TORINO 2015 (23)TORINO 2015 (24)E poi tante altre cose abbiamo visto e vissuto nello scenografico cambio di colore che il tramonto regala ai palazzi più belli.

Bei negozi, tanta folla, nessun eccesso ed un’educazione quasi fuori dal comune.

Torino è sicuramente la città più multietnica che io abbia mai visitato e la mescolanza delle culture sembra in questo caso aver prodotto qualcosa di estremamente buono.

TORINO 2015 (129)TORINO 2015 (128)TORINO 2015 (127)TORINO 2015 (80)Unica osservazione negativa che mi sento di fare riguarda l’incredibile mortorio che annega la città appena scende la notte.
Niente musica, niente artisti di strada, niente iniziative per i turisti.

Tutti a nanna presto, pronti per un nuovo giorno di intense scarpinate !

TORINO 2015 (70)
Grazie Torino.

Prossima tappa: Expo 2015.

connessione instabile

loto (2)e questa volta non è quella della linea adsl ( che grazie al cielo funziona benissimo ) ma la mia personale connessione al mondo, che grazie al ritmo lento delle vacanze si è fatta sempre più traballante.

una sensazione BELLISSIMA !

oscillante però diventa anche la frequenza dei miei post, la perizia nel sistemare le foto, la voglia di mettersi al computer in questi giorni di afa terribile.

ma ci sono eh !

buona estate !